PERONI RACE

PERONI RACE WEEKEND | AUTO STORICHE DA RECORD E RESE DEI CONTI THRILLER PREVISTE AL MUGELLO

Archiviato il round di Monza, il Gruppo Peroni Race fa ritorno in terra toscana, dove la stagione 2021 ha avuto inizio.


L’Autodromo Internazionale del Mugello ospiterà il finale di stagione di Coppa Italia GT Club, 1.6 Turbo Cup, Lotus Cup Italia e Alfa Revival Cup, mentre per TCR DSG Europe, Master Tricolore Prototipi e Campionato Italiano Auto Storiche si tratta del penultimo appuntamento dell’anno. L’evento sarà aperto al pubblico nelle giornate di sabato e di domenica, con accesso consentito alla Tribuna Centrale ai soli possessori di green pass. Sarà inoltre possibile seguire le gare dei campionati GPR in diretta televisiva su MS Motor TV e in live streaming su Facebook e YouTube.

Il TCR DSG Europe, gestito dal promoter PNK, è giunto alla quarta tappa di cinque totali previste. La serie endurance, salutata Grobnik, ritorna in Italia per un altro appuntamento decisivo in cui entrerà nel vivo la sfida tra i fratelli Giacon insieme a Luca Rangoni (Tecnodom Sport) e l’arrembante duo Butti-Volpato, vincitore in Croazia. In casa BF Motorsport Paolo Palanti si ricongiunge con Ronnie Valori sulla Cupra, a podio nel round precedente. Gaetano Oliva torna invece a condividere l’abitacolo dell’Audi di HC Racing insieme a Simone Patrinicola, con l’obiettivo di riscattarsi dopo un avvio di stagione non ideale.

È record di iscritti nel Campionato Italiano Auto Storiche: 44 sono le presenze per il fine settimana venturo, con numerose novità e nomi prestigiosi. Si amplia il 1° Gruppo con la Maserati 3500 GT di Stefano Rosina e la Ford Cortina Lotus di Giulio Frasson, così come il 2° raggruppamento, che supera le 15 vetture tra BMW, Alfa Romeo e ben sei Porsche 911 3.0. Tra queste spicca un equipaggio d’eccezione, formato da Giacomo e Felice Jelmini. Nel 3° Gruppo torna la Opel Kadett GT/E di ‘Toby’, mentre raddoppiano le Fiat X1/9 con Andrea Tessaro e Cosimo & Francesco Turizio. Oltre ai veterani Ronconi-Gulinelli, Roberto Arnaldi e Ambroso-Zardo, si uniranno alla lotta anche Gianluca Cecchini, Edoardo Varini insieme a Gianni Bellandi su BMW 635, Giuseppe Garofalo su Porsche 911 RSR e Pierre Mellinger su una splendida Ferrari 512 BBLM. Non manca infine la varietà nel 4° Gruppo, dalla costante TVR Tuscan Speed 8 GT alla Porsche 944 T di Giuseppe e Fabio Bossoli.

Match point per Alessandro Rosi nel Master Tricolore Prototipi. Il driver di CMS Racing Cars è saldamente leader a quota 92 punti, con 37 lunghezze di vantaggio su Ranieri Randaccio al secondo posto. Giancarlo Pedetti, a -3 da Randaccio, è terzo ed è a sua volta tallonato da Michele Liguori con 49 punti, in ripresa dopo la doppia magia sul bagnato a Monza. Tra i prototipi E2SC 2000 torna Mirco Savoldi su Lucchini, con l’ingresso di Renzo Meneghetti su Lucchini BMW e Denny Zardo in coppia con Massimo Guerra tra le E2SC 3000.


Si preannuncia un finale di stagione scoppiettante per la Coppa Italia GT Club, con un’avvincente sfida a tre sfida a tre. Cambio d’abito per il leader di classifica Stefano Valli, il quale sarà alla guida di una Mercedes AMG GT3. Il sammarinese è balzato in testa alla classifica con 70 punti a Monza, mentre Riccardo De Bellis (ZRS Motorsport) e il duo Battaglin-Piatesi (Rally Team) inseguono a quota 69 punti. Oltre alla Porsche 997 Cup degli inossidabili Bertschinger-Tosolini, si insinuerà nella bagarre anche l’esemplare guidato da Massimiliano Brini del Gruppo Piloti Forlivesi. Il team di Bruno Simoncelli sarà in gara anche con la Porsche 991 di Nicola Sarcinelli, mentre entrerà in corsa Renato Ambrosi sulla Ferrari 360 Modena di AB Motorsport.

Gianalberto Coldani (MC Motortecnica) calcherà l’asfalto del Mugello da campione della 1.6 Turbo Cup. Il 19enne lombardo ha posto fine alla sfida in Gara-1 a Monza, con tre manche di anticipo, vincendo la prima manche e concludendo la gara pomeridiana in quarta posizione. Seven Hills Motorsport, reduce dal piazzamento a podio di Manuel Stefani al Tempio della Velocità, conterà anche sull’esperienza di Massimiliano Ciocca, Andrea Bonifazi e Paolo Tartabini. Andrea Chierichetti si giocherà il secondo posto in classifica e dovrà difendersi contro un arrembante Pierluigi Sturla (Marvic Wheels), 2° e 3° nelle due gare in Brianza.

Al Mugello si concluderà la sfida anche in Alfa Revival Cup, Lotus Speed Cup e Lotus Cup Italia. Nel monomarca riservato alle vetture di Hethel Giacomo Giubergia si è avvicinato a Daniel Grimaldi dopo Gara-2 a Monza. Il torinese si trova ora a 24 lunghezze dal giovane milanese, leader del campionato da inizio stagione. Nulla è deciso nella Mitjet Italia – Racing Series: Federico Scionti e Francesco Malvestiti arrivano al Mugello a pari punti e dovranno inoltre guardarsi le spalle da Pierandrea De Marco.

L’evento si articolerà su tre giornate, a partire da venerdì 15 ottobre, in cui si svolgeranno sedici sessioni tra prove libere e qualifiche. Sabato vedrà disputarsi la mini endurance dell’Alfa Revival Cup e Gara-1 di 1.6 Turbo Cup e Master Tricolore Prototipi. Domenica inizierà con la prima manche della Lotus Cup, che avvierà la diretta streaming e televisiva su MS Motor TV (Canale 229 di Sky).

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker