Home » Salita » PERUGGINI PREPARA IL 2018

PERUGGINI PREPARA IL 2018

Sedute in kart sulla splendida pista di Manfredonia per il bicampione italiano, in attesa dei test a Varano previsti per inizio maggio con la Ferrari 458. Avon ufficiali confermate.

Un titolo di campione regionale kart conquistato al debutto nel 2005 e decine di vittorie a ruote basse: Lucio Peruggini ha innescato sin da adolescente la sua passione per la velocità, sviluppandola con il mezzo più formativo in assoluto per il database di un pilota.

Quando mancano sei settimane al test funzionale che il driver pugliese effettuerà a Varano de Melegari con la 458 gestita dal team AF Corse, il tricolore di gruppo GT ne ha già qualcuna alle spalle di allenamento sul kart, sul nuovo e probante circuito Città di Manfredonia: “Guido per il puro piacere di stare sul kart e per tenermi in forma, in vista della prossima stagione in salita. Sto girando con grande soddisfazione ed ottimi tempi con un telaio Birel, seguito dal telaista Nicola Nocella di Pescara, sul quale e’montato un propulsore 125 Tm curato da Luca Luzi di Porto San Giorgio, un motorista di fama mondiale nei kart…i timing sul giro sono in linea con i migliori drivers, mi diverto e al contempo alleno gli automatismi di guida. Devo dire che questa nuova pista di Manfredonia è molto interessante, tecnica e veloce, piacevole da affrontare almeno quanto quella di Sarno, che già conosco”.

Per il CIVM alle porte, il quadro tecnico è delineato, con la conferma della fruttuosa partnership tecnica con il marchio Avon, capace di elevare ulteriormente la quota performance della GT3 di Maranello: “Sono contento di proseguire con loro per la qualità delle mescole che hanno sempre sviluppato e per il rapporto di interazione tecnica che è nato. La crescita delle prestazioni è stata continua e sul finire del 2017 i riscontri erano davvero di eccellente livello. E’importante partire per la prossima stagione, sapendo di poter contare da subito su un ottima base”.

Per quanto attiene al corpo vettura, lo stringente regolamento non permette rivoluzioni, ma solo piccoli interventi di dettaglio, con un importante quid aggiuntivo garantito però dal proprio team AF Corse: “Durante la consueta sosta invernale mi revisionano completamente la vettura, smontandola a zero e controllando con degli specifici strumenti l’eventuale presenza di piccole crepe o infrazioni nell’autotelaio. La considero una importantissima garanzia aggiuntiva. Ad inizio maggio, meteo permettendo, dovrei fare qualche giro a Varano per verificare la perfetta funzionalità della vettura in vista del Civm. Non vedo l’ora di iniziare, sono carico a molla ed ansioso di rimettermi in macchina. Se sarà l’ultima stagione o meno sulla 458, lo vedremo strada facendo, con l’evoluzione del campionato”.

Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Stefano Peroni su Martini Mk32 punta al poker alla Limabetone Storica

Il driver e preparatore fiorentino sulla Formula è il miglior interprete delle prove. La pioggia ...