Pista

PODIO E VITTORIA SFIORATA PER KIKKO GALBIATI NELLA ‘PRIMA’ STAGIONALE A SILVERSTONE

Il portacolori del team Imperiale Racing in coppia con Vito Postiglione chiude con un ottimo secondo posto il round inaugurale del Lamborghini Super Trofeo Europa. Amarezza per il contatto che lo ha privato di un sicuro successo nel finale di gara-1


Lonato (BS) – Esordio stagionale in grande spolvero per Kikko Galbiati nel Lamborghini Super Trofeo Europa. Il giovane pilota del team Imperiale Racing ha infatti messo a segno una prestazione solida e di grande maturità agonistica per tutto il week-end, collezionando il secondo posto assoluto in gara-2 dopo aver sfiorato la vittoria nella manche precedente. Un risultato che consente all’equipaggio formato dal driver bresciano e da Vito Postiglione di uscire dalla tappa di Silverstone con un eccellente bottino di punti nella graduatoria PRO, anche se rimane un pizzico di amaro in bocca per un risultato che avrebbe potuto certamente essere ancora più positivo.

Il contatto verificatosi infatti nelle battute conclusive di gara-1 con il compagno di squadra Karol Basz, autore di un azzardato tentativo di sorpasso ai danni dello stesso Galbiati, ha infatti privato quest’ultimo di una vittoria che sembrava ormai essere alla portata, impedendo al pilota lombardo di andare al di là della quinta piazza sotto la bandiera a scacchi. Risultato che poi è stato prontamente riscattato l’indomani quando, dopo essere scattato dalla seconda fila, Kikko ha ceduto la vettura al compagno Postiglione in un’ottima terza posizione, con quest’ultimo poi capace di risalire ulteriormente sino a giungere ad un passo dalla vittoria.

Performance che fanno ben sperare in vista del prosieguo del campionato, soprattutto in virtù di un feeling con la vettura ottimale e soprattutto di un eccellente rapporto instaurato con il più esperto compagno di team e con i tecnici della scuderia, che ha consentito allo stesso Galbiati di compiere un importante step anche nell’arco del week-end.

La trasferta in terra britannica si è aperta con il team alla ricerca del set-up migliore, anche in seguito ad un fastidioso sottosterzo manifestatosi nelle prime sessioni di prove libere. Dopo aver trovato un corretto bilanciamento della vettura, le qualifiche si sono concluse con Postiglione capace di stampare una perentoria pole position per gara-1, mentre Galbiati (nonostante la minore esperienza) ha ottenuto nelle Q2 un’eccellente quarta piazza, mancando la prima fila solo a causa del traffico incontrato nel proprio giro veloce. Tutto sembrava volgere al meglio nel corso della prima gara, ampiamente dominata dall’equipaggio della vettura numero 44: dopo il cambio pilota, Galbiati stava comodamente gestendo un buon margine di vantaggio nei confronti degli inseguitori, quando l’ingresso in pista della Safety Car ha ricompattato il gruppo annullando i distacchi esistenti fino a quel momento. Dopo un ottimo restart, Kikko ha mantenuto saldamente la leadership davanti al polacco Basz, il quale però a tre giri dal termine ha tentato un’avventata manovra di attacco finendo per speronare malamente il compagno di colori: un episodio che ha estromesso dai giochi Basz e spedito in testacoda Galbiati, il quale non ha potuto fare altro che chiudere quinto assoluto al traguardo e terzo nella classe PRO.


Smaltita solo parzialmente la delusione per quanto accaduto il giorno precedente, il duo Galbiati-Postiglione è tornato all’attacco nella seconda manche: dopo essere scattato dalla quarta posizione al via, il giovane Kikko ha mantenuto un ottimo passo durante il proprio stint, cedendo la vettura al compagno in terza piazza: quest’ultimo si è poi reso autore di un’entusiasmante rimonta che lo ha portato ad un passo dal vincitore, chiudendo comunque con un’ottima seconda posizione.

Kikko Galbiati: “Sono complessivamente soddisfatto per l’andamento del week-end. Sicuramente il bilancio avrebbe potuto essere ancora più positivo se non fosse stato per l’episodio di Sabato, ma purtroppo sono cose che possono succedere nelle corse. Il podio nella seconda manche ci ha ripagato della delusione patita il giorno precedente, ma a rendermi ancor più fiducioso è il potenziale che abbiamo espresso nel corso del fine settimana. Per quanto mi riguarda dovrò cercare ancora di migliorare, ma credo di essere sulla strada giusta e sicuramente Vito potrà darmi una grossa mano da questo punto di vista. Adesso guardiamo avanti con fiducia al prossimo appuntamento in calendario, visto che per noi si tratterà della gara di casa e voglio prepararmi al meglio!”

Kikko Galbiati tornerà in pista nel Super Trofeo Lamborghini Europa in occasione del secondo round stagionale, in programma nel week-end del 28-30 Giugno sul circuito di Misano Adriatico.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker