Home » Rally » RALLY NAZIONALI » POLATO, UNA LEGGENDA AL RALLYLEGEND

POLATO, UNA LEGGENDA AL RALLYLEGEND

Il funambolico pilota di Solesino festeggerà la sua decima partecipazione alla kermesse sammarinese, sempre alla guida della propria Fiat 126 Bis, seguita da Baldon Rally.

Rallylegend ovvero un evento che, di anno in anno, raccoglie nella Repubblica di San Marino autentiche leggende del mondo dei rally.

Tra queste non poteva mancare un vero e proprio affezionato all’appuntamento che si svolge all’ombra del Titano, confermando la propria presenza in un’occasione davvero speciale.

Stiamo parlando di Flaviano Polato che, il prossimo fine settimana, festeggerà la sua decima partecipazione, sempre alla guida dell’inseparabile Fiat 126 Bis, dovendo però fare a meno oltre che di un valido navigatore anche di uno stimato amico, Alessandro Baldon.

“Mi riempie di orgoglio parlare di Alessandro” – racconta Polato – “e devo anche ammettere che mi emoziono nel farlo. Lo ho visto nascere e mi ricordo ancora quando, con gli occhi lucidi, mi parlava delle sue idee nel mondo dei rally. Io, arrivando da tante esperienze negative, ero molto scettico ma il suo entusiasmo era così puro che mi coinvolgeva. Ora è a capo di un team che porta il suo cognome, Baldon Rally, ed è una delle più belle realtà che si vedano nel panorama nazionale. Ragazzi bravi, semplici ma tanto volenterosi. Si meritano tutto il successo che stanno riscuotendo in questi anni. È proprio per questo motivo che non potrò avere Alessandro al mio fianco, impegnato nel seguire i propri clienti sportivi su vari campi gara. È stato l’unico a rimproverarmi fortemente in gara e, seppure a fatica, lo ho ascoltato. Da mio navigatore è anche diventato mio partner, fornendomi le gomme per poter correre qui al Rallylegend. È una persona davvero stupenda e sono contento di averlo avuto al mio fianco.”

Assente quindi il patron di Baldon Rally il sedile di destra sarà occupato dall’udinese Oscar Buzzi, abituale navigatore nel mondo delle auto storiche, con il quale festeggiare il decennale.

“Il Rallylegend rappresenta per me una meta” – sottolinea Polato – “ed è stato così per gli ultimi anni, per un problema particolare che ho avuto. Anche quest’anno sono qui, pronto a scendere sulla nostra Fiat 126 Bis che ha un invidiabile primato. Da zero a cento in tre minuti. Detengo anche il record di non essere mai andato oltre i primi tre, girando la classifica di centottanta.”

Una decima candelina da spegnere che riporterà la mente ed il cuore di Polato indietro di ben quarant’anni, avendo da poco dato vita ad una replica della Fiat 126 con la quale il solesinese corse il Rally Elba nel 1980, una vettura visionaria alimentata ad alcol etilico denaturato.

“Porteremo in esposizione una replica della vettura usata nel 1980” – conclude Polato – “che ci permette di considerarci promotori dell’ecologia, anzi pionieri, quando i tempi ancora non erano maturi. Un progetto dell’ingegnere Claudio Messi. Sarà bello tuffarsi nei ricordi di tanto tempo fa, in un contesto così particolare come è Rallylegend. A noi di cronometro e risultati poco ci importa, non provo nemmeno e corro senza note. Quel che conta è dire ci sono anche oggi.”

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Andrea Volpi sfiora il podio al Trofeo Maremma: quarto assoluto

Per il pilota di Portoferraio nuovo risultato di spessore in una gara rivelatasi di livello ...