Home » Salita » PRESENTATA LA 46° EDIZIONE DEL TROFEO LUIGI FAGIOLI

PRESENTATA LA 46° EDIZIONE DEL TROFEO LUIGI FAGIOLI

La conferenza stampa ufficiale della cronoscalata eugubina, decima prova del Campionato Italiano Velocità Montagna 2011 in programma dal 19 al 21 agosto, si è tenuta stamattina a Perugia nella Sala Fiume di Palazzo Donini, sede della Regione Umbria

PERUGIA, 29 luglio 2011 – I “motori” iniziano a scaldarsi. In una conferenza stampa svoltasi stamani a Perugia nella Sala Fiume di Palazzo Donini, sede della Regione Umbria, è stata presentata la 46° edizione del Trofeo Luigi Fagioli, cronoscalata che si svolgerà dal 19 al 21 agosto sul percorso Gubbio-Madonna della Cima. Alla conferenza hanno partecipato l’assessore allo sport e al turismo della Provincia di Perugia Roberto Bertini, l’assessore allo sport del Comune di Gubbio Marco Bellucci, il presidente dell’Automobile Club Perugia Ruggero Campi, Francesco Barbetti, in rappresentanza delle Cementerie Barbetti, sponsor storico dell’evento.,e il presidente del Coni regionale Valentino Conti. Presenti anche gli organizzatori del Comitato Eugubino Corse Automobilistiche, presieduto da Andrea Brunetti.
È toccato a Bertini prendere per primo la parola. In perfetto equilibrio con la propria doppia delega istituzionale, l’assessore provinciale ha parlato di “turismo sportivo come frontiera su cui lavorare in maniera incessante, come confermano gli ultimi positivi dati sulle presenze provenienti dallo stesso territorio eugubino; anche per questo il Trofeo Fagioli rappresenta un evento al top, in Umbria e non solo”.
Un evento reso possibile pure dal fondamentale apporto della famiglia Barbetti, che da sempre è legata alla cronoscalata: “Un legame che parte da lontano – spiega Francesco Barbetti – da sempre, in pratica, da quando Pietro Barbetti vi partecipava anche come pilota. Ormai siamo consapevoli che questo evento in continua crescita e questo sport danno tanto a Gubbio e all’Umbria intera. In più, da quando si svolge proprio il Memorial Angelo e Pietro Barbetti, figure fondamentali per la promozione dello sport, la nostra famiglia non può che sentirsi ancora più coinvolta”.
“Esordio” istituzionale, invece, per la nuova giunta comunale eugubina, rappresentata dall’assessore Bellucci: “Sì, è vero, per me è la prima volta in questo ruolo. Ho vissuto il Fagioli sempre da cittadino, ma ora ho potuto costatare direttamente quanto lavoro e quanta passione ci sono dietro a un evento dai numeri strabilianti. Anche per questo, portando i saluti del sindaco Guerrini e dell’intera amministrazione comunale, facciamo il massimo per contribuire alla miglior riuscita della manifestazione, che non si ferma agli addetti ai lavori, ma coinvolge Gubbio e l’Umbria intera. Un impegno garantito e al fianco di uno sponsor imprescindibile. Il Trofeo Fagioli per la città è un motivo d’orgoglio”.
Sempre presente alla gara negli anni scorsi, non poteva mancare un intervento, sempre dai toni pacati ma appassionati, di Campi per l’AC Perugia: “Non ci sono più parole per descrivere un evento di tale portata e intorno al quale aleggia sempre un’ambizione importante, ormai matura e che mi sembra superfluo ricordare (la conquista della titolazione dell’Europeo Montagna, ndr), perché l’importante resta il fatto che tutto il Fagioli, i piloti e le vetture che vi partecipano rappresentano un’eccellenza per l’Umbria intera. Ho notato anche la bellissima idea della Prometeo Edizioni (società che cura la comunicazione dell’evento, ndr) di ricordare nel manifesto di quest’anno i 150 anni dell’Unità d’Italia e l’incredibile ‘normalità’ di una persona come Francesco Barbetti, che in realtà con il gruppo che qui rappresenta ha contribuito a portare a un livello altissimo questa manifestazione. Forse la loro grandezza sta proprio nel vivere con questa normalità la costruzione di un evento del genere. Da parte nostra, abbiamo confermato tutto il nostro impegno per sostenerla e anche quest’anno mettiamo in palio un premio ACI, che, però, non consegneremo a fine gara, bensì, proprio per sottolinearne la valenza, nella speciale occasione della premiazione organizzata per il prossimo gala ACI, che dovrebbe tenersi al teatro Pavone di Perugia”.

LA MANIFESTAZIONE
Giunto alla sua 46° edizione, il Trofeo Luigi Fagioli è un appuntamento classico e irrinunciabile per gli appassionati della velocità in salita e non solo, una gara che mantiene costanti nel tempo il successo di partecipazione, sia tra i piloti e gli addetti ai lavori che tra pubblico e turisti. Non a caso la scorsa edizione è stata indicata dagli organi competenti come migliore gara del Campionato Italiano.
Organizzato dal Comitato Eugubino Corse Automobilistiche, sponsorizzato ufficialmente dalle Cementerie Barbetti, il Trofeo si svolgerà dal 19 al 21 agosto sull’impegnativo percorso di 4,15 km che sale da Gubbio fino a Madonna della Cima, da ripetere due volte, per un totale di 8,3 km di gara. Il tracciato, che ricalca la statale Eugubina in direzione Scheggia, è uno dei più belli in Europa dal punto di vista ambientale e paesaggistico, poiché attraversa la Gola del Bottaccione, sito geologico di rilevanza mondiale, noto anche per le teorie sulla scomparsa dei dinosauri.
Le iscrizioni a questa gara, valida per il Campionato Italiano Velocità Montagna (CIVM), per il Challenge e la Coppa Europa FIA, sono aperte dal 18 luglio e si chiuderanno alla mezzanotte del 15 agosto. Alla CSAI e alla FIA gli organizzatori riconoscono gratitudine proprio per le conferme delle massime titolazioni in campo nazionale e internazionale, che consentono alla Gubbio-Madonna della Cima di collocarsi ancora una volta ai vertici delle competizioni europee del settore Velocità in Salita.
Per quanto concerne l’aspetto sportivo e motoristico, alla gara sono ammesse una grande quantità di tipologie di vetture, dalle Turismo alle fiammanti GT fino alle favoritissime Sport-prototipo e Formula, tutte suddivise in vari gruppi. Dunque, non solo c’è da attendersi grande agonismo per il successo assoluto, ma battaglie sul filo dei centesimi anche per la vittoria nella propria categoria di appartenenza. Oltre alle auto moderne, inoltre, sono ammesse pure le auto storiche, a completamento di uno spettacolo unico.
Venendo al programma dell’evento, le verifiche sportive e tecniche si svolgeranno nel pomeriggio del 19 agosto; le due sessioni di prove ufficiali sono in programma sabato 20 la mattina e il pomeriggio; la prima manche di gara partirà alle 10 di domenica 21 agosto, la seconda alle 14. A seguire le premiazioni in zona arrivo.
Nell’ambito del weekend di gara si svolge anche la premiazione del Memorial Angelo e Pietro Barbetti, riservato a una personalità di spicco del mondo motoristico internazionale. Quest’anno la serata si svolgerà sempre a Gubbio venerdì 19 agosto alle 21 nello splendido Chiostro di San Benedetto, gioiello cittadino “riscoperto” proprio in occasione dell’edizione scorsa del Trofeo.

Tutti gli aggiornamenti, il programma, le info, le news e le classifiche sono e saranno disponibili sul sito ufficiale della gara: www.trofeofagioli.it.

L’UFFICO STAMPA

Maxi Car Racing

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

ATS CORSA RR Turbo

ATS CORSA RR Turbo – L’ auto da corsa ad alte prestazioni

Dotazioni tecnologiche, prezzo e costi di manutenzione competitivi, sviluppata appositamente per far correre i piloti ...