Cronoscalate

PRESENTATA LA NUOVA AR PICCHIO MG PER IL CIVM

Una silhouette derivata dall’Alfa Romeo 4C spinta da motore 1750 cc, aerodinamica e sospensioni inedite per dare l’assalto alla categoria del Tricolore E2SH da parte del Campione teramano in carica Marco Gramenzi


Si chiama AR Picchio MG, per suggellare l’impegno comune della casa del Biscione, della factory marchigiana di Ancarano e del pilota e campione di gruppo E1-E2SH in carica Marco Granenzi, la nuova arma con cui il teramano vuole difendere il titolo nel 2016. Al comune impegno ed appassionato lavoro si è aggiunta un’altra realtà di vertice teramana, come la Mirage Motor Company per gli adattamenti della carrozzeria.

L’Alfa Romeo 4C rivisitata e preparata per le sfide del gruppo E2SH è spinta da motore da 1750 cc, che in futuro sarà sostituito da un propulsore completamente made in Arese, quando si avranno gli opportuni sviluppi in relazione alle sollecitazioni a cui si sottopone la trasmissione.

marco_gramenzi_sulla_ar_picchio_mgPicchio, coordinata dall’ing. Francesco Dipietrantonio sta curando tutta la parte inerente le sospensioni, l’assetto, l’alloggiamento del propulsore e la sofisticata aerodinamica. Mirage Motor Company diretta dall’ing Marco Pistillo, ha adeguato la carrozzeria alle mutate esigenze dell’auto. Ne è uscita una vettura dal design accattivante ed aggressivo con tutti gli elementi in ordine per promettere un alto potenziale e tanta competitività.

Un prodotto tutto di eccellenze del territorio, infatti, il Campione e la MPE sono teramani e la Picchio ha la sua factory nei pressi di Ascoli Piceno. La nuova AR Picchio MG alla sua prima apparizione alla stampa nell’esclusiva cornice della tenuta “Il Sapore della Luna”, è stata già equipaggiata con pneumatici Pirelli PZero, come esordirà in gara alla prima di campionato Italiano Velocità Montagna, alla Sarnano – Sassotetto del 30 aprile e 1 maggio, proprio nelle Marche.


Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker