Home » Salita » PRESENTATE LE NOVITÀ DEL 47. TROFEO LUIGI FAGGIOLI

PRESENTATE LE NOVITÀ DEL 47. TROFEO LUIGI FAGGIOLI

Il comitato organizzatore alla presenza delle massime autorità della Regione, della Provincia e del Presidente dell’AC Perugia Ruggero Campi, ha svelato i particolari della nona prova del Campionato Italiano Velocità Montagna con validità FIA, in programma a Gubbio dal 24 al 26 agosto prossimi.
Il prestigioso Memorial “Angelo e Pietro Barbetti” quest’anno ad Andrea Montermini nell’anno del suo ventenale di corse in Ferrari e di nozze d’argento con l’automobilismo.

27/07/2012 – Torna il Trofeo Luigi Fagioli. E fanno 47 edizioni consecutive. In una conferenza stampa svoltasi oggi, venerdì 27 luglio, a Perugia nella Sala Fiume di Palazzo Donini, sede della Regione Umbria, è stata presentata la cronoscalata internazionale che si svolgerà dal 24 al 26 agosto sul percorso Gubbio-Madonna della Cima. Alla conferenza hanno partecipato l´assessore allo sport e al turismo della Provincia di Perugia Roberto Bertini, l’assessore allo sport del Comune di Gubbio Marco Bellucci, il presidente dell´Automobile Club Perugia Ruggero Campi e Gianvittorio Giannotti, in rappresentanza dell’assessore regionale Fabrizio Bracco. Presenti anche gli organizzatori del Comitato Eugubino Corse Automobilistiche, presieduto da Andrea Brunetti.

Gli interventi
Proprio Giannotti del servizio Sport della Regione Umbria ha inaugurato il giro di interventi portando il saluto dell’assessore Bracco e dell’istituzione e dedicando un plauso agli organizzatori. A ruota l’assessore eugubino Bellucci non ha mancato di sottolineare come il Fagioli sia “un evento indiscutibile per Gubbio e l’Umbria, non solo come manifestazione sportiva in sé o per la sua capacità di promuovere il territorio e quindi per la valenza turistica, ma anche perché ha il merito della conservazione, cura e manutenzione di una strada e un sito di montagna dal valore scientifico internazionale di livello mondiale grazie alla Gola del Bottaccione”. Anche Bertini ha rimarcato l’aspetto promozionale del Trofeo, definito “un evento appassionante”, durante il quale “è bellissimo godersi lo spettacolo delle auto, dei piloti, che vengono anche a conoscere l’Umbria, e delle tribune naturali del Bottaccione piene di gente”. Quindi una considerazione: “Gli enti devono continuare a impegnarsi alla luce dei risultati e del lavoro di tanti volontari. Noto che in un momento economico non certo favorevole solo gli eventi con più qualità vanno avanti: le istituzioni devono fare la loro parte”. Sempre presente alla gara negli anni scorsi, non potevano mancare le parole di Campi per l’AC Perugia, che ha subito colto la palla al balzo: “Sull’altissima qualità dell’evento c’è poco da aggiungere, ma un ‘difetto’ potrebbe proprio essere la mancanza di ‘messa a sistema’ delle manifestazioni motoristiche da parte delle istituzioni. Si riuscisse nell’intento probabilmente fronteggeremo meglio il periodo di crisi. Credo manchi un ‘coordinamento istituzionale’ per ‘vendere’ e ‘presentare’ le gare come un grande prodotto di promozione e ricchezza per l’Umbria. L’Automobile Club che presiedo non basta. L’impegno ce lo mettiamo, ma si può fare molto di più, certamente anche da parte nostra. Per il resto il record più bello è quello degli organizzatori del CECA che ogni anno ci regalano questo splendido evento”. In occasione del 47° Trofeo Luigi Fagioli, l’AC Perugia metterà in palio un trofeo che premierà la miglior prestazione in gara di un tesserato umbro.

L’evento: programma e novità
La 47esima edizione del Trofeo Luigi Fagioli si svolgerà dal 24 al 26 agosto sul classico tracciato che dal caratteristico centro storico di Gubbio porta a Madonna della Cima, lungo i 4150 metri (da percorrere due volte) che attraversano la Gola del Bottaccione, sito naturalistico e geologico di rilevanza mondiale.
La manifestazione, organizzata dal Comitato Eugubino Corse Automobilistiche in collaborazione con l´Automobile Club Perugia sotto l’egida di ACI-CSAI e con la promozione di AciSport, è aperta alle auto moderne (dalle Turismo alle fiammanti GT fino alle favorite Sport-prototipo e Formula) e alle auto storiche e le conferme della massima titolazione tricolore, Campionato Italiano Velocità Montagna, e delle titolazioni internazionali FIA International Hill Climb Challenge e FIA European Hill Climb Cup la rendono una delle più attese gare europee nel settore della Velocità in Salita. Le iscrizioni alla cronoscalata internazionale umbra si sono aperte lunedì 23 luglio con termine ultimo per presentare la relativa scheda fissato per il 20 agosto alle ore 24.
Il programma prevede venerdì 24 agosto a Gubbio le verifiche sportive, in programma dalle 14 alle 19 al Centro Servizi Convento San Secondo di via Tifernate, e le verifiche tecniche, dalle 14.30 alle 19.30 in viale Parruccini nell’area dell’Istituto Tecnico Commerciale, proprio nel cuore del paddock che ospiterà tutti i concorrenti e i loro fiammanti bolidi. Sabato 25 agosto cinture ben allacciate fin dalle 10 di mattina per lo start delle prove ufficiali, due le salite a disposizione, che consentiranno ai piloti di capire il tecnico tracciato umbro e di settare le proprie auto al meglio in vista delle due manche di gara, previste per domenica 26 agosto sempre a partire dalle 10. Al termine di gara-1 e gara-2 le premiazioni si svolgeranno in zona arrivo a Madonna della Cima. Nel 2011 la vittoria assoluta è andata al toscano Simone Faggioli, campione italiano ed europeo in carica, al volante dell’Osella FA30 motorizzata con un propulsore Zytek da 3000cc.
Come da tradizione, durante il weekend di gara una personalità del mondo dell’automobilismo internazionale sarà premiata con il Memorial Angelo e Pietro Barbetti. Quest’anno il comitato organizzatore ha deciso di assegnarlo al campione modenese Andrea Montermini, pilota di punta della Ferrari nelle corse GT con la nuova Ferrari 458 Italia e già pilota in F.1 e tester per la scuderia di Maranello negli anni ’90. Quest’anno Montermini festeggia 25 anni di carriera, di cui 20 proprio con la Ferrari, e nell’albo d’oro del premio succede a colleghi come Arturo Merzario ed Emanuele Pirro e a personalità del calibro di Giancarlo Minardi ed Ezio Zermiani. La cerimonia di premiazione è prevista nella serata di venerdì 24 agosto nel caratteristico scenario del Chiostro di San Benedetto, gioiello “nascosto” del centro storico eugubino che proprio il CECA, il Trofeo Luigi Fagioli e il Memorial Barbetti hanno contribuito a far riscoprire e a promuovere negli ultimi anni.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

TONINO ESPOSITO: GRAZIE A CHI CI HA VOTATO

Il patron dell’AutoSport Sorrento tributa team ed organizzatori che hanno premiato la sua quotata lista ...