Home » Salita » Project Team con Guzzetta centra la Coppa A1600

Project Team con Guzzetta centra la Coppa A1600

Il catanese alla Coppa Nissena completa la vittoria stagionale della classe sulla Peugeot 106 in CIVM e TIVM. Il sodalizio agrigentino protagonista in varie categorie.

Primi titoli stagionali di rilievo per i colori della scuderia Project Team, una volta archiviata la 64ª Coppa Nissena, penultimo appuntamento del Campionato Italiano Velocità Montagna (CIVM) e valida, altresì, per il Trofeo Italiano Velocità Montagna (TIVM) girone Sud e per il “Siciliano” di specialità.

L’alfiere Angelo Guzzetta, su Peugeot 106 Rally curata dalla Ferrara Motors, infatti, non poteva sperare in miglior esordio assoluto lungo i 5450 metri del tracciato nisseno. Per il pilota catanese, una prima volta celebrata con il quinto primato consecutivo conseguito nella “1600” che gli è valso, matematicamente, la corona d’alloro di classe nella massima serie tricolore con una gara d’anticipo, di Gruppo A nel TIVM Sud e di categoria nel “Regionale”, fotocopiando in tal modo i risultati di un già altrettanto soddisfacente 2017.

Non meno meritevoli d’attenzione le performance dei suoi compagni di squadra. Procedendo con ordine, da registrare il bis nella “E2SC/1400” (dopo la Monte Erice) di un sempre competitivo Salvatore Reina (Elia Avrio Suzuki). Così come per Cristian Burgio (Renault Clio Rs) che, superando se stesso, non solo ha nuovamente fatto sua la “2000” ma ha anche recitato il ruolo di battistrada tra tutte le “Produzione di Serie”. In crescendo anche Alfio Crispi (Peugeot 106 Xsi – Ferrara Motors), salito sul secondo gradino del podio della “E1 Italia/1400”, bissando il piazzamento del precedente round ericino. Per chiudere con la new entry nonché conduttore locale Salvatore Castronovo (Renault Clio Rs Cup), giunto sesto nella “E1 Italia/2000”. Debutto sfortunato, invece, per Salvo Guzzetta (Renault Clio Rs Cup), stoppato da un incidente nel secondo turno di prove cronometrate del sabato, dopo un buon avvio.

Altrettanto gratificante l’epilogo nella competizione riservata alle autostoriche che ha visto il gentleman driver Quintino Gianfilippo, al volante della fida Alfa Romeo Alfetta Gt, centrare la vittoria nel 2° Raggruppamento (così come nell’edizione 2017) inserendosi, altresì, al sesto posto di una virtuale classifica generale (non contemplata nella disciplina), seguito dal noto musicista nisseno Corrado Sillitti (Alfa Romeo 75 3000 V6), quinto nel 4° Raggruppamento. Nell’analoga divisione, infine, sesta piazza per Massimo Vitale (Peugeot 205 Rally).

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

AUTOSPORT SORRENTO: AL MASTER PRIMATO A QUOTA 1600

Nella kermesse Fia di Gubbio, arrivano le prime due posizioni nella litro e sei del ...