Home » Salita » CIVM » Pronta allo start la 37^ Pedavena-Croce d’Aune

Pronta allo start la 37^ Pedavena-Croce d’Aune

Con l’avvio delle verifiche sportive iniziate alle 15.00, l’ultimo appuntamento del Campionato Italiano Velocità Montagna entra ufficialmente nel week-end di gara.

Attesi  oggi per le operazioni preliminari tutti i 254 concorrenti che daranno vita ad una delle cronoscalate più attese del panorama nazionale.

E’ finalmente arrivato il momento di conoscere i nomi che animeranno la  XXXVII ^ edizione della Pedavena-Croce d’Aune.

In queste ore tutti i protagonisti che daranno vita a questo atteso fine settimana motoristico dedicato alle cronoscalate si presenteranno a Pedavena per il disbrigo delle verifiche sportive e tecniche.

Da questa sera si conosceranno ufficialmente i nomi dei piloti che saranno al via di questa imperdibile classica che negli anni ha incoronato fior di campioni.

L’attesa è molta, perchè il gotha delle cronoscalate nazionali non è voluto mancare all’appuntamento organizzato dall’Associazione Amici della Pedavena-Croce d’Aune, questo nonostante alcuni campionati siano già stati decisi, ad ulteriore riprova della fedeltà alla gara bellunese di questi specialisti.

“Siamo veramente contenti dell’elenco dei piloti che quest’anno hanno deciso di iscriversi alla nostra gara, siamo onorati di dar loro il benvenuto – spiega il Presidente del Comitato Organizzatore Lionello Gorza – è una grande soddisfazione per noi vedere che la Pedavena-Croce d’Aune è una gara che è sempre nel cuore di chi ama le gare in salita. In questa occasione vorrei ringraziare anche tutti i volontari che si sono prodigati per la buona riuscita della manifestazione, il loro supporto è per noi fondamentale. Come devo ringraziare tutto lo staff organizzativo che ogni anno si impegna sempre al meglio per la buona riuscita della gara. I nostri più sinceri ringraziamenti vanno inoltre ai Comuni ed alle Forze dell’Ordine di Pedavena, Feltre e Sovramonte, senza il loro appoggio sarebbe impossibile organizzare un evento di questa portata.”

Come sottolineato dallo stesso Presidente del Comitato Organizzatore la Pedavena-Croce d’Aune è un evento molto importante anche per il territorio che la ospita, nel week-end di gara sono migliaia gli appassionati che arrivano da tutta Italia per assistere ad una manifestazione sportiva di caratura nazionale ospitata in un ambiente naturalistico di altissimo rilievo turistico e storico nel cuore delle Dolomiti.

Come ben sanno anche i piloti che ogni anno si sfidano sui 7785 metri del tracciato, iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro di questa classica ha un sapore particolare e significa sopratutto assicurarsi il proprio posto nell’olimpo delle gare in salita.

Non a caso il mattatore indiscusso della cronoscalata veneta è il pluricampione italiano ed europeo Simone Faggioli, che in questa corsa può vantare l’incredibile risultato di dieci vittorie assolute e che quest’anno si ripresenterà con la sua Norma M20 FC per riconfermare la sua fama di re indiscusso della Pedavena – Croce d’Aune. Come però in ogni regno che si rispetti, dovrà fare i conti con un nutrito gruppo di avversari pronti a toglierli la supremazia acquisita sul campo, e lo faranno nel modo a loro più congeniale: con un’avvincente battaglia contro i rivali ma prima di tutto contro il cronometro.

“E’ sempre un piacere venire a correre qui – spiega Faggioli durante le verifiche – la gara è molto tecnica e veloce, per fare un buon risultato alla Pedavena bisogna porre molta attenzione nelle ripartenze che troviamo ad inizio tracciato, si deve frenare il più tardi possibile ed avere molta trazione in uscita di curva, mentre sul tratto finale l’importante è far scorrere la vettura il più possibile.”

Interessante a questo proposito anche il commento tecnico sulla sua partecipazione a questa gara: “Siamo qui anche per testare alcuni particolari per la prossima stagione, nonostante il discorso campionato sia finito per noi era importante esserci anche per questo motivo”. Alla Pedavena-Croce D’Aune la stagione 2020 è già iniziata.

Domani, sabato 18 ottobre, le due manche di prove inizieranno dalle 9:30, mentre domenica ci si giocherà la vittoria con le due ascese di gara dalle ore 9:00.

L’accesso al percorso sarà a pagamento: 7 euro sabato e 10 euro domenica, fino a 8 anni l’ingresso è gratuito e fino a 12 sarà di 5,00 euro sabato e 7,00 la domenica.

La gara sarà valida come ultima prova sia del Campionato Italiano Velocità Montagna (CIVM) 2019 che come quattordicesimo ed ultimo appuntamento del Trofeo Italiano Velocità Montagna (TIVM). L’evento sarà inoltre valido per il Trofeo New Bassani Auto

Come da tradizione ad aprire le danze saranno le vetture storiche che concorreranno anche per il 24° Trofeo Autostoriche Forgialluminio. Tra i protagonisti impossibile non rimarcare la presenza del campionissimo Antonio “Tony” Fassina, leggenda del rallysmo tricolore, che scenderà in gara con un’icona come la Lancia Stratos.

Maxi Car Racing

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Il 55esimo Trofeo Luigi Fagioli romba a Gubbio dal 21 al 23 agosto 2020

La classica cronoscalata umbra sarà la nona prova del Campionato Italiano Velocità Montagna e promette ...