WSK

Pronti al gran finale della WSK Super Master Series round2

Disputate a Lonato le manches eliminatorie fra i 351 piloti verificati nelle quattro categorie KZ2, OK, OKJ e MINI. Diretta TV Live Streaming domenica 13 febbraio dalle ore 10:40.


Giornata molto intensa quella di sabato a Lonato nel secondo round della WSK Super Master Series, che sul circuito di 1.200 metri del South Garda Karting ha vissuto su una serie di accese sfide tutte incentrate nelle manches eliminatorie necessarie per poter accedere alla fase finale di domenica 13 febbraio. Sono state ben 28 le manches disputate in questa giornata, con un totale di 46 con i primi scontri di venerdì pomeriggio. Un numero record di eliminatorie obbligate dal numero record di partecipanti, e una sfida internazionale di altissimo livello agonistico fra i 351 piloti verificati. Ben 55 le nazioni rappresentate, non solamente dall’Europa ma anche dall’Asia, America, Africa e Oceania.

In KZ2 comanda Pex.

Nella categoria più prestazionale, la KZ2, il ventaglio dei candidati alla vittoria è ampio. Qui, con un numero molto alto di piloti e inusuale per questa categoria, ben 93, il confronto comprende anche almeno due livelli di competitività: da una parte gli “ufficiali” assistiti direttamente dalle case costruttrici, e i “privati” in forza soprattutto ai team ma con lo stimolo di ben figurare davanti ai colleghi più blasonati. Al momento il migliore si è rivelato l’olandese Stan Pex (SP Motorsport/KR-TM Racing-Vega) con una vittoria e costanza nei piazzamenti, seguito dall’italiano Matteo Viganò (Leclerc by Lennox/BirelAR-TM Racing) con due vittorie. Terzo nella classifica provvisoria è lo spagnolo Pedro Hiltbrand (BirelART Racing/BirelART-TM Racing).

La classifica delle manches per penalità: 1. Pex pen. 9; 2. Viganò pen. 13; 3. Hiltbrand pen. 16; 4. Trefilov 17; 5. Renaudin 21; 6. Zanchi 21; 7. Denner 26; 8. Palomba 26; 9. Piccini 27; 10. Iglesias 30.


Coluccio ancora leader della OK.

Nella OK si sta mettendo in evidenza il sempre più competitivo pilota italiano Luigi Coluccio (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex-LeCont), già vincitore nella scorsa prima prova della WSK Super Master Series. In una categoria che annovera moltissimi stranieri, si sta facendo notare anche l’altro giovane italiano Cristian Bertuca (Birel ART Racing/BirelART-TM Racing). Buone le manches del giamaicano Alex Powell (KR Motorsport/KR-Iame) e del suo compagno di squadra, il pilota di Singapore Akshay Bohra, oltre ad antagonisti esperti come la coppia della Tony Kart formata dall’inglese Joseph Turney e il finlandese Tuukka Taponen.

La classifica delle manches per penalità: 1. Coluccio pen. 0; 2. Taponen pen. 8; 3. Turney pen. 9; 4. Nakamura pen. 14; 5. Powell pen. 15; 6. Slater pen. 15; 7. Popov pen. 15; 8. Severiukhin pen. 15; 9. Deligny pen. 16; 10. Eyckmans pen. 17.

In OKJ spicca Bondarev.

Nella OK-Junior cresce sempre di più il numero dei piloti che proviene dall’esperienza maturata nella più piccola categoria della MINI. Fra i giovani in evidenza spicca l’ucraino Oleksandr Bondarev con il team Ricky Flynn e il kart firmato da Lando Norris, ma anche il poleman spagnolo Lucas Fluxa Cross (KR Motorsport/KR-Iame-Vega), l’italiano Emanuele Olivieri (IPK Official Racing Team/IPK-TM Racing). In recupero dalle prove di qualificazione l’olandese René Lammers (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing) vincitore della prima prova. L’ultima manche della giornata si è distinta per una lunga serie di ritiri, fra i quali alcuni eccellenti come quello di Lucas Fluxa Cross.


La classifica delle manches per penalità: 1. Bondarev pen. 9; 2. Khavalkin pen. 14; 3. Cardenas pen. 18; 4. Lammers pen. 18; 5. Olivieri pen. 19; 6. Sambudla pen. 21; 7. Gladysz pen. 31; 8. Przyrowski 32; 9. Dedecker pen. 33; 10. Fluxa Cross pen. 35.

Nella MINI emerge Pesl.

Nella più piccola delle categorie impegnate in pista con 108 piloti da 41 paesi, la MINI continua a fornire un gran numero di giovanissimi talenti. Qui più che altrove regna l’incertezza del risultato finale, con un bel numero di protagonisti in costante lotta sul filo del decimo di secondo. A condurre è il ceco Jindrich Pesl con BabyRACE con 5 vittorie di manches, seguito dallo spagnolo Christian Costoya con Parolin Motorsport con 4 vittorie. In evidenza anche il vincitore della prima prova, il belga Dries Van Langendonck (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing) e l’olandese Dean Hoogendoorn con il kart by Alonso.

La classifica delle manches per penalità: 1. Pesl pen. 0; 2. Costoya pen. 4; 3. Hoogendoorn pen. 10; 4. Van Langendonck pen. 15; 5. Mazzola pen. 18; 6. Sala pen. 19; 7. Vibriantis pen. 20; 8. Cosma-Cristofor pen. 20; 9. Josseron pen. 24; 10. Oguma pen. 27.

Il weekend si conclude domenica 13 febbraio con il ricco programma della fase finale in diretta TV Live Streaming dalle ore 10:40 per le Prefinali e dalle ore 14:20 per le Finali.

Il programma di Lonato:

WSK Super Master Series, Round 2

Domenica 13 Febbraio (Live Streaming)

08:30 – 10:27: Warm-up (12′)

10:40 – 13:20: Prefinali

14:20 – 16:30: Finali (OK 14:20, MINI 14:50, KZ2 15:20, OKJ 15:50).

Articoli correlati

Back to top button