Home » Salita » Puntese Corse ancora a segno alla 58° Coppa Nissena

Puntese Corse ancora a segno alla 58° Coppa Nissena

Dopo le soddisfazioni di Erice, la scuderia siciliana ha conquistato nuove vittorie e podi alla cronoscalata di Caltanissetta, terza prova del CIVM disputata oggi (6 maggio). Ancora positive le prestazioni dei catanesi Domenico Cubeda su Radical SR4 e Giuseppe Corona, entusiasmante “re” in N 2000 su Honda Civic Type R

Caltanissetta, 6 maggio 2012. A una settimana soltanto da Erice, ancora un weekend ricco di soddisfazioni per Puntese Corse nel CIVM 2012. Sempre nella “sua” Sicilia, nel weekend del 6 maggio la scuderia catanese di San Giovanni la Punta ha schierato ben dodici piloti alla 58° Coppa Nissena. E anche nella cronoscalata di Caltanissetta vittorie e podi non si sono lasciati attendere.

Molto attesa era la prestazione di Domenico Cubeda. Pur con un setup non perfetto sulla sua Radical SR4 rispetto al tecnico tracciato nisseno, il driver catanese ha confermato il secondo posto di classe 1600 nel gruppo E2/B alle spalle del campione nazionale della categoria. Come a Erice. Cubeda ha quindi chiuso secondo anche di gruppo, conquistando un altro grande podio davanti a tutte le vetture con propulsori più potenti rispetto alla “piccola” sport-prototipo dell’Autosport Sorrento, con la quale festeggia anche una positiva quinta piazza assoluta.

Tra le vetture Turismo della massima serie ACI-CSAI, in gruppo N ormai non sorprende più il talento di un sempre più convinto Giuseppe Corona. Il giovane catanese ha spinto al massimo conquistando la vittoria nell’agguerrita classe 2000 sia in gara-1 che in gara-2, distanziando anche di parecchio gli avversari. Piazzamenti prestigiosi che al volante della sua Honda Civic Type R preparata dalla Alogna Savona Motorsport gli hanno permesso di conquistare il secondo gradino del podio nella graduatoria generale del gruppo N, dietro soltanto all’esperto campione italiano in carica, comunque su una vettura di classe oltre 3000.

Con i colori della Puntese Corse si è quindi tinto il podio della categoria delle Fiat 500 Minicar. Nell’en plein, a imporsi nell’assoluta Orazio Laudani, catanese di Nicolosi, che ha preceduto il compagno di squadra e concittadino Angelo Di Carlo. Terzo il catanzarese Angelo Mercuri (primo in gara-1 e poi vittima di un problema meccanico che però non gli ha impedito di continuare e agguantare punti preziosi per il campionato) e più indietro Alfredo Russo, ancora di Nicolosi, e Alfio Messina di Acireale.

Per quanto riguarda le scadute di omologazione, nel gruppo E3/A Puntese Corse schierava il catanese di Nicolosi Giovanni Vitale, che nella numerosa classe 1400 ha sfiorato il podio grazie a una positiva prestazione su Peugeot 205 rallye. Buoni riscontri anche dalle storiche del 3° raggruppamento, con impegnati i siracusani di Sortino Giuseppe Gigliuto (bravo su un tracciato notoriamente scorrevole a conquistare la top-ten assoluta, ottavo, al volante di un’Autobianchi A112 Silhouette di classe 1150, con tanto di vittoria di classe) e Salvatore Mortellaro (Renault 5 Alpine, terzo di classe) e i catanesi Antonino Pino di Nicolosi (Alfa Giulia Super, vittoria di classe per lui) e Domenico Aiello. Il pilota di Giarre, campione siciliano tra le vetture storiche Silhouette nella classe 700, è terzo di classe in gara-1, ma non ha potuto prendere il via di gara-2 per uno sfortunato inconveniente sulla sua Fiat 500 Giannini.

Scuderia Puntese Corse
Rif. Stampa – Agenzia ErregìMedia

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Il ritorno alle auto moderne per la “Cronoscalata Pieve S. Stefano-Passo dello Spino” nel 2021

Dopo il successo organizzativo della 7ª Salita Motociclistica dello Spino di fine settembre, l’autunno appena ...