Home » Rally » CIR » Rachele Somaschini al Tuscan Rewind prova la Citroen C3 R5
Rachele Somaschini al Tuscan Rewind prova la Citroen C3 R5

Rachele Somaschini al Tuscan Rewind prova la Citroen C3 R5

La portacolori RS TEAM, costretta a interrompere il programma ERC causa COVID, si cimenta in una nuova esperienza di guida su fondo sterrato.

Rachele Somaschini sarà al via del Tuscan Rewind, gara conclusiva del Campionato Italiano Rally 2020, per la prima volta alla guida della Citroen C3 R5. La pilota milanese, appena ristabilita da un infortunio alla spalla avvenuto in gara al recente Rally Ungheria, ha voluto cimentarsi in questa nuova prova, con una vettura di categoria superiore, per proseguire il suo percorso di apprendimento alla guida su terra in un contesto ancora più sfidante.


Questa decisione deriva anche dalla scelta, obbligata da ragioni di sicurezza per la situazione COVID, di interrompere anticipatamente il programma intrapreso nel Campionato Europeo Rally (ERC) che prevede ancora due gare al termine. Per la pilota milanese, affetta da fibrosi cistica dalla nascita, non è infatti consigliabile affrontare ulteriori trasferte impegnative in un contesto pandemico non ancora controllabile.

Di fronte a questo mutato scenario, Rachele ha voluto quindi ancora una volta porsi nuovi obiettivi e acquisire un’esperienza di guida su una vettura a quattro ruote motrici, con cui sta cercando di organizzare anche la sua partecipazione al prossimo Aci Rally Monza, a inizio dicembre, in un’edizione in formato “Mondiale” in quanto eletto round finale del Campionato del Mondo Rally (WRC).

Ad affiancarla sul sedile di destra della Citroen C3 R5, gestita da Sportec Engineering, si conferma la navigatrice bassanese Giulia Zanchetta, già sua compagna di abitacolo dall’inizio della stagione 2020.

“Sono davvero entusiasta di questa opportunità – commenta Rachele – non vedo l’ora di mettermi in gioco con una vettura così performante su un fondo a bassa aderenza. Non sarà sicuramente facile perché la differenza di potenza e di reattività rispetto alle auto da rally che ho usato è notevole, ma sono molto curiosa di vedere come me la cavo. D’altronde se non provo non potrò mai saperlo…La guida su terra mi appassiona molto e le prove del Tuscan Rewind, che si snodano tra le magiche colline del Chianti, sono quanto di meglio si possa desiderare per questo debutto. Sarebbe bello sviluppare questa operazione spot in qualcosa di più, magari al prossimo Aci Rally Monza. Io ci sto lavorando, vediamo se troviamo gli sponsor necessari per portare ancora una volta il messaggio di #CorrerePerUnRespiro su un palcoscenico mondiale.”


“Mi dispiace aver dovuto interrompere il programma ERC – spiega ancora Rachele –, ma i miei medici mi hanno raccomandato di limitare gli spostamenti in questo periodo. Sono già proiettata con la mente al 2021, con la speranza che non sia un anno segnato dalla pandemia come quello ancora in corso, ho grandi progetti in mente: incrocio le dita e non smetto di sperare che la ricerca, anche in questo campo, possa giocare un ruolo fondamentale. Intanto ringrazio tantissimo i miei partner e sponsor che mi consentono di realizzare un altro sogno.”

Appuntamento quindi alla partenza del Tuscan Rewind 2020, sabato 21 Novembre alle 07:01 da Montalcino (SI). Il programma prevede tre prove speciali da ripetersi tre volte, per un totale di 92,13 chilometri cronometrati, e la conclusione sul podio d’arrivo, sempre a Montalcino, a partire dalle 16:01.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Una foratura rovina la gara di Stefano Peletto e Massimo Barrera al Tuscan Rewind

Una foratura rovina la gara di Stefano Peletto e Massimo Barrera al Tuscan Rewind

Stefano Peletto: “Nella prima prova abbiamo compromesso la gara. Abbiamo comunque fatto una gara in ...