Home » Pista » RADICAL & AUTOSPORT: GRIFFE VINCENTE A BINETTO

RADICAL & AUTOSPORT: GRIFFE VINCENTE A BINETTO

La piccola Sr4 mostra una volta ancora la sua piena maturità agonistica anche in pista, restando al top delle barchette di cubatura mediana.

Un progetto all’apice del suo sviluppo: gestibile per i team quanto intuitivo e veloce per chi lo guida.

La Radical Sr4 ripete i grandi exploit dello scorso anno anche in questa edizione del Trofeo del Levante, in cui le Sport compatte gestite dall’AutoSport Sorrento, hanno dato paga alla concorrenza.

received_10208799068071317 received_10208799067831311 fb_img_1475833523266

Il giovanissimo ma già esperto e veloce Francesco Celentano ha vinto, gestendo al meglio un frame di gara durante la delicata fase dei doppiaggi, in cui riusciva a riavvicinarsi dopo le esitazioni iniziali per poi costruire il suo attacco al compagno di team Gaetano Oliva. Malgrado le sue pochissime uscite, Oliva aveva ingaggiato una lotta bellissima con rivali ben più esperti della bagarre in pista, riuscendo a stare davanti fin quasi agli scacchi. Una gara da 9,5, a cui manca il mezzo voto finale giusto per il sorpasso subito sul finire da un pilota più giovane ma più sgamato di lui, con ben 4 stagioni di pista in Radical. Un duello da vene sporgenti quello fra le due barchette dell’AutoSport Sorrento, che ha infiammato il pubblico presente. Resta la sua eccezionale performance ed il suo superbo scatto allo start, con cui sorprendeva anche il poleman di giornata.

received_10208799055671007

Nella classe 1400 netta vittoria del nipote d’arte Michele Eldino, bravo a vincere davanti al compagno di team Francesco Candido.

Un’altra giornata di conferme per l’AutoSport Sorrento, che dopo quasi dieci anni dalla prima Sr4 importata in Italia, riesce a capitalizzare ancora grandi prestazioni con questo prodotto, sia in pista che in strada. Oltre alla soglia prestazioni in sé, la barchetta compatta gestita dal team sorrentino sorprende per l’estrema facilità nell’approccio, figlia di un progetto nato bene ed evoluto meglio. Ogni nuovo driver in quota Sr4 infatti, riesce a stare sul passo dei migliori o ad arrivare ad alto livello in timing molto ristretti.

Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Orange1 GRT alla prestigiosa 24 ore di Daytona 2019

Dopo la leggendaria vittoria nella categoria GTD (Gran Turismo Daytona) 2018, il Team Orange1 GRT ...