Home » Slalom » RADICAL FORZA SETTE AD AVOLA

RADICAL FORZA SETTE AD AVOLA

Nell’edizione sette della gara fra i birilli siracusana, sono sette anche le Radical ProSport e SR4 iscritte. Un ennesima conferma del gradimento fra i piloti, per le sport inglesi.

E’una gara di fine annata, ma non sembra. L’associazione fra la passione inguaribile, una stagione estiva prolungata e la bellezza della strada che porta ad Avola, rendono lo Slalom della Sicilia orientale in programma domenica 19 ottobre, un appuntamento di assoluto livello nel calendario eventi del motorsport della Trinacria. Alberto Medica Ps fermoSantoro, fresco Campione Siciliano Slalom, sarà la guest star della gara siracusana: con la sua Radical SR4-1600, ha dato vita quest’anno ad un alchimia dura da affrontare per tutti gli avversari. Ovvio quindi pensare a lui, come ad uno dei candidati al gradone più alto del podio. Stessa macchina, appena revisionata dall’AutoSport Sorrento, per Nicola Incammisa, che intende correre tutti gli appuntamenti fra i birilli rimasti nel calendario 2014. Il tenore delle sue prestazioni d’annata,permette di pensare ad un risultato di pregio anche per l’altro veterano di Custonaci. Pietro Raiti, sulla sua ProSport, non manca mai di far parlare di sé nei piani alti della classifica, con la classe e l’esperienza di chi ha riempito col proprio nome centinaia di referti di gara. Discorso in carta carbone da applicare a Fabrizio Minì, altro driver di grande curriculum nelle gare su strada: il pilota palermitano ha iniziato tardi la stagione, ma è riuscito a contabilizzare vittorie e podi assoluti e di classe, con grande bravura eSANTORO IN DISCESA ERICE caparbietà. La sua ProSport 1400 ”verdona”, è da seguire con attenzione. Giuseppe Spadaro,pure lui pilota marchiato di R allo start, ha ancora lo smile scannerizzato in volto dopo il formidabile uno-due a podio ai Monti Iblei e alla Giarre-Milo, dove ha centrato un secondo e terzo posto formidabili sulla sua SR4 1200. Vuole continuare la striscia positiva di questo suo effervescente finale di stagione 2014. Giuseppe Medica alimenta il filone delle ProSport alle fotocellule: il giovane pilota siciliano, ambisce ad una performance importante sulla sua Sport da litro e darà battaglia in tutte le manches, pur consapevole del deficit motoristico della sua vettura: “ Ho un vecchio Kawasaki 1000 a carburatori con vent’anni sul groppone come progettazione, infatti pesa come un macigno. Comunque nei due anni che ho passato sulla Radical, una macchina che adoro e da cui non scenderò più perché è ideale davvero, sono riuscito a fare grandi risultati a Modica e a Vittoria. Con vittoria e secondo assoluto. Più una serie di piazzamenti assai gratificanti. In inverno monterò un motore Suzuki 1300 ben più moderno e leggero, mentre già in estate ho levato oltre 10 kg di peso, infatti sono stato 5 mesi fermo fra una cosa ed un altra. Una cosa è certa: la ProSport è favolosa, INCAMMISA STARTcol suo passo lungo è gestibile e sincera, io mi ci trovo benissimo”. Altro protagonista di giornata sulla sua ProSport sarà Giuseppe Pitruzzello: nelle corse dal ’93, nel suo curriculum vanta una coppa di classe E3/A Tivm italiano zona sud salita su Peugeot 205 e tre campionati regionali siciliani gr.A 1150 2003/2005. Ed ancora un terzo assoluto a Melilli nel 2012, un quarto ad Avola nel 2012,un secondo posto di classe e ottavo assoluto a Sortino nel 2012 ed un sesto assoluto a Chiaramonte-Gulfi. Affronterà la gara di Avola con un set di gomme nuove.

Francesco Romeo
AS AutoSport Sorrento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Domani lo Slalom Castello Chiaramonte

Saranno 77 gli equipaggi che parteciperanno alla prima edizione dello Slalom Castello Chiaramonte, gara organizzata ...