Home » Salita » RADICAL SOVRANE DI MALTA

RADICAL SOVRANE DI MALTA

Vince Keith Camilleri su Radical ProSport 1600. Sebastiano Castellano e Francesco Celentano su SR4-Evo, terzi e quinti a breve distanza.Una grande trasferta per l’AutoSport Sorrento, alla sua prima gara maltese.

Tre Radical ai primi cinque posti. Scalone più alto ed inno nazionale per Keith Camilleri, giovanissimo e talentuoso pilota di F4, che ha divorato in 55.363 secondi i 2,3 km della cronoscalata maltese di Ta Penellu, velocissima salita in cui le sport inglesi hanno mostrato il loro valore assoluto una volta ancora. Terza piazza, col grande rammarico di una seconda manche super-veloce fermata solo da una bandiera rossa, per Sebastiano Castellano, via dalle gare da un anno ma bravo a levare subito la polvere sulla sua abilità al volante: il drappo rosso esposto per un incidente lo ha privato del suo secondo stint, quello in cui la telemetria mostrava un ideal time, ormai sul finire del percorso, vicinissimo al crono del vincitore. Dopo Sr4 Light nuda Malta12 mesi lontano dalle corse, uno score comunque superlativo, perlopiù centrato su una strada e su un tipo di asfalto assolutamente inediti. In scia, lontano poco più di un secondo da Camilleri, Francesco Celentano, l’altro driver targato AutoSport Sorrento. Con esperienze di sola pista e pochissime gare all’attivo, anche in questo caso si può parlare di una Top Performance, senza peccare di presunzione. La Race-direction maltese, che aveva fortemente voluto la squadra corse sorrentina allo start, molto popolare nell’isola, ha commentato con parole di grande stima il profilo agonistico e velocistico tenuto dalla factory AutoSport Sorrento in tutto il week end. Interventi puntuali, rapidi e mirati, dialogo serrato e proficuo con i piloti, lavoro correlato ai riscontri della telemetria,perfetta e rapida interpretazione delle esigenze del percorso, hanno dato consistenza alle prestazioni superbe delle SR4-Evo da litro e sei, realizzate in due esemplari dalle officine di Sarno. Due esemplari della Sport di casa alleggerite, potenziate e ottimizzate in tutti i settori dall’AutoSport Sorrento: due barchette che sono già diventate oggetto del desiderio di vecchi e nuovi possessori di Radical, intenzionati a farle proprie per aumentare di molto la loro finestra prestazioni per il 2015, in tutti i format di gara. La gara maltese, è stato il definitivo banco di prova per certificare l’assoluta bontà del nuovo indirizzo tecnico per la SR4: il nuovo Performance-Pack firmato AutoSport, sarà la stella polare di una nuova prossima stagione vincente.

Francesco Romeo
AS AutoSport Sorrento

Foto: matthewscerri.com

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Francesco Di Tommaso, ritorno al primo amore.

Riparte da una Saxo RS 1.6 l’esperienza salitara del driver di Pianella dopo la breve ...