CIWRC

Rally del Salento | Secondo giro di prove, Pedersoli-Tomasi volano con cinque su cinque

Quinto scratch consecuitivo per i leader del CIWRC. In scia Rossetti-Fenoli (Hyundai i20 R5), a +18.5”, secondi assoluti e primi della CRZ. Miele (DS3 WRC) perde quota con la foratura sulla PS4″Specchia”, come il top driver locale Rizzello (Skoda Fabia R5) costretto al ritiro prima di entrare in prova.


Fase calda del rally del Salento con le vetture protagoniste del Campionato Italiano WRC ed in corsa per la Coppa Rally di 7^Zona ACI Sport che si stanno confrontando nel secondo passaggio sul tris di prove speciali “Palombara”, “Ciolo” e “Specchia”. Il primo loop ha confermato a pieno la leadership di Luca Pedersoli ed Anna Tomasi su Citroen DS3 WRC, che si sono aggiudicati tutte le quattro prove disputate da inizio gara. Primato che si rafforza anche alla ripetizione della “Palombara”, al quinto crono del rally, con l’ennesimo sigillo del driver bresciano in testa con il tempo complessivo di 31’39.1.

Sempre alle loro spalle, sia in prova che nell’assoluta, i principali rivali di Campionato Luca Rossetti e Manuel Fenoli, ora distanti 18.5’’. Ottima la loro prestazione sulla Hyundai i20 R5 con la quale stanno limitando il gap di categoria rispetto alla World Rally Car dei capofila. Dopo il secondo passaggio sulla “Palombara” si conferma quindi l’andamento già proposto dal Rally Elba, con il trio di top driver del tricolore che si completa con Andrea Carella ed Elia De Guio, anche loro su R5, a bordo di Skoda Fabia a +49.0.

Da segnalare il ritiro di Francesco Rizzello (Fabia R5) che ha accumulato un ritardo eccessivo nella PS3 “Ciolo” a causa di una foratura. Gap così importante da convincerlo a farsi da parte prima di entrare nella PS4 “Specchia”.

Stagione stregata anche per i due alfieri del CIWRC sulle World Rally Car. Prima sulla PS2 “Palombara” il ritiro di Fontana-Arena a causa di noie meccaniche alla Hyundai i20, poi la foratura sull’ultima del primo giro, la “Specchia”, per Miele-Mometti (Citroen DS3) che gli ha fatto perdere ben 2’ da Pedersoli.


Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker