Home » Pista » CARRERA CUP ITALIA » Raptor Engineering avvicina la top-5 nella Carrera Cup Italia

Raptor Engineering avvicina la top-5 nella Carrera Cup Italia

A Misano il team fondato da Andrea Palma ha conquistato i primi punti della stagione d’esordio nel monomarca Porsche con il rookie veneto Giovanni Altoè due volte settimo e un ritmo gara sempre competitivo: “Progressi importanti costruiti lungo l’intero weekend, siamo contenti e fiduciosi in vista di Imola”. Il terzo round è in programma il 28-30 agosto dopo la pausa estiva

Già al secondo weekend di gare in casa Raptor Motorsport si raccolgono i primi punti nella Porsche Carrera Cup Italia. Il lavoro del neonato team fondato da Andrea Palma ha iniziato a concretizzare gli sforzi fatti lo scorso weekend al Misano World Circuit nel secondo round del monomarca tricolore. All’esordio anche lui al volante della 911 GT3 Cup e, a differenza dei rivali, senza aver disputato il test pre-gara al giovedì, Giovanni Altoè ha conquistato due convincenti settimi posti nelle due gare del fine settimana, rimontando ben 6 posizioni nella difficile notturna di sabato sera e poi battagliando a lungo con i driver di vertice in gara 2 nel caldo torrido di domenica pomeriggio. Due risultati che sia per il team modenese sia per il suo 22enne portacolori veneto significano avvicinare la top-5 assoluta, prima svolta in questa stagione d’esordio e ulteriore conferma che il percorso progressivo inaugurato nel round del Mugello è quello giusto e l’intera squadra procede compatta nel fare esperienza.

Il team principal Palma è raggiante dopo Misano, pur mantenendo i piedi ben saldi a terra: “Siamo contenti perché la nostra macchina andava bene e Giovanni ha fatto un bel weekend. Piano piano ci avviciniamo. Lottare nella top-10 è già importante, anche sottolineando che a Misano non abbiamo fatto test. Abbiamo costruito tutto il percorso nel weekend, raccogliendo dati e visionando video, soprattutto lavorando fino a tarda notte. Un contributo è poi arrivato anche dallo Scholarship Programme di Porsche Italia, che sta aiutando Giovanni. Questa crescita è stata costruita dalla squadra nell’insieme e lui ci ha messo del suo considerando i pochi chilometri che vanta sulla 911 GT3 Cup. Ci vuole ancora tempo, allenamento e anche un po’ di esperienza, naturalmente anche da parte del team, ma ci voleva. Sono punti fondamentali che stimolano le motivazioni del pilota e dei ragazzi. Sono fiducioso in vista di Imola e felice che nell’ambiente il nostro impegno sia così apprezzato”.

Il terzo round della Carrera Cup Italia si disputa appunto sul circuito di Imola il 28-30 agosto.

Maxi Car Racing

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Raptor Engineering riparte da Imola nella Carrera Cup Italia

Archiviata la pausa estiva, il team fondato da Andrea Palma torna in pista per il ...