Home » Pista » CARRERA CUP ITALIA » Raptor Engineering nuovo team per la Carrera Cup Italia 2020

Raptor Engineering nuovo team per la Carrera Cup Italia 2020

Fondata da Andrea Palma, l’inedita squadra inizia le attività schierandosi al via del prestigioso monomarca di Porsche Italia con protagoniste le 911 GT3 Cup e guarda a ulteriori impegni in altri campionati: “Esordiamo con entusiasmo e rispetto in una serie tra le più competitive e puntiamo a un percorso di crescita che consenta anche di soddisfare sfide e proposte diverse”

Il team Raptor Engineering inizia le attività “racing” nella sede operativa di San Cesario, in provincia di Modena. La nuova squadra diretta da Andrea Palma, esperto driver molto conosciuto dell’automobilismo nazionale, esordirà nel mondo del motorsport e in particolare nelle corse Gran Turismo.

Il primo obiettivo è la partecipazione alla Porsche Carrera Cup Italia 2020, il prestigioso monomarca promosso da Porsche Italia per il quale la compagine emiliana ha già pronta una Porsche 911 GT3 Cup di ultima generazione, anche se non si esclude l’ipotesi di schierare una seconda vettura.

Così come (sempre con la 911 GT3 Cup) non si esclude l’eventualità di ulteriori orizzonti, come campionati diversi (ad esempio la Coppa Italia GT), anche in relazione agli obiettivi o alle proposte in arrivo dai piloti, con alcune trattative che sono già in atto.

Palma è un pilota classe 1976, molto noto per gli impegni e i successi nelle competizioni GT e attuale collaudatore della Pagani, casa automobilistica eccellenza nella produzione di vetture a elevate prestazioni. Con l’ideazione e la fondazione di Raptor Engineering il driver romano lancia ora una nuova sfida nell’ambiente dei motori, riunendo in questo suo nuovo ruolo di team principal la professionalità, l’esperienza e le conoscenze tecniche accumulate in anni di carriera con la passione per il motorsport che da sempre lo contraddistingue.

La scelta di esordire nella Carrera Cup Italia, il cui primo round si disputa a Monza il 15-17 maggio, è stata ben pianificata dal momento che si tratta di uno dei campionati più competitivi nel quale grandi motivazioni, meticolosità, cura dei dettagli e un percorso di crescita saranno fondamentali per arrivare ad ambire ai massimi livelli. Anche per questo Palma è già concentrato al 100% sulla gestione del team emiliano e nelle attività in pista affiancherà la giovane team manager Isabelle Maserati, mentre la direzione tecnica è affidata a un tecnico di grande esperienza come Enio Bolsieri.

Palma dichiara in vista della prima stagione di attività di Raptor Engineering: “Esordiamo con entusiasmo e dedizione nel motorsport e in un monomarca spettacolare. La Porsche 911 GT3 Cup è un’auto competitiva e un concentrato di emozioni, i piloti possono esprimersi al meglio in qualsiasi contesto. Sappiamo bene che ci attende una realtà dove già operano squadre consolidate e quindi vi entriamo con rispetto, ma sempre con l’obiettivo di far bene e distinguerci. Puntiamo a crescere ed evolverci in maniera positiva e ufficializzeremo al più presto il primo pilota, ma potremmo schierare due vetture e il tutto sarà ancora più stimolante. Proprio sul fronte piloti abbiamo dialoghi in corso e restiamo aperti a nuove proposte”.

Calendario Porsche Carrera Cup Italia 2020: 17 maggio Monza; 31 maggio Imola; 28 giugno Misano; 19 luglio Mugello; 30 agosto Imola; 20 settembre Vallelunga; 11 ottobre Monza (Porsche Festival).

Maxi Car Racing

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Nasce il Porsche Club GT, tutti in pista contro il cronometro!

Il Porsche Club Umbria lancia il nuovo monomarca dalle adrenaliniche sfide di time attack su ...