PISTA

Raptor Engineering porta all’esordio Guirreri in GT Winter Series

Dopo aver intrapreso un mirato percorso propedeutico insieme, il team modenese schiererà il giovanissimo talento siciliano, che a febbraio a soli 16 anni debutta nell’automobilismo al volante della Porsche 911 GT3 Cup da 510 cavalli in tre appuntamenti della serie internazionale

Raptor Engineering è già pronta ad accendere i motori in vista del 2023. Il team modenese, da tre stagioni grande protagonista nella Porsche Carrera Cup Italia, si schiererà al via del campionato GT Winter Series portando Giuseppe Guirreri all’esordio assoluto nell’automobilismo. Il giovanissimo talento siciliano sarà in azione in tre appuntamenti selezionati della serie internazionale che si disputa in inverno, tutti in Spagna: l’11-12 febbraio a Jerez de la Frontera, il 18-19 febbraio a Valencia e l’11-12 marzo a Barcellona sul circuito di Montmelò.

Nato il 30 settembre 2006 a Sciacca e con formazione ed esperienze nel karting, le prime gare di Guirreri su un’auto da corsa lo vedranno protagonista al volante della Porsche 911 GT3 Cup da 510 cavalli gestita dalla squadra diretta da Andrea Palma, team manager e già pilota esperto e vincente in ambito internazionale che attraverso Raptor Engineering sta seguendo la crescita del promettente rookie.

Infatti, l’esordio nella GT Winter Series per Guirreri rappresenta un nuovo step in avanti nel mirato percorso automobilistico intrapreso insieme a Palma e alla compagine emiliana. In preparazione del 2023, il 16enne driver siciliano ha già provato con la squadra in diverse occasioni, fra le quali spiccano i test effettuati su circuiti probanti come Monza, Misano e Mugello.

Ora ad attenderlo ci sono le prime presenze in gara su altrettanti circuiti di primo piano, con l’opportunità, da febbraio, di maturare esperienza e perfezionare ulteriormente quanto fin qui assimilato con il team Raptor, anche in vista di sviluppi nei prestigiosi monomarca targati Porsche.

Il team principal Andrea Palma dichiara: “Siamo molto contenti del percorso di Giuseppe, ragazzo e pilota che approccia il lavoro con il team nelle dovute maniere e che nei test svolti finora ha mostrato progressi interessanti considerando la sua età. Ha le basi giuste per affrontare questo importante salto, esordire in gara in un ambiente competitivo e su una vettura a elevate prestazioni. Sarà fondamentale anche semplicemente prendere bene le misure, cogliere l’opportunità della GT Winter Series in ottica propedeutica agli impegni futuri perché poi la stagione sarà molto lunga”.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio