Home » Salita » RE D’ITALIA E LOFFREDO PUNTANO IL 2018

RE D’ITALIA E LOFFREDO PUNTANO IL 2018

Il celebre premium brand dell’arte ed il pilota salernitano, ci parlano del prossimo Civm da affrontare insieme, con le Mini del team Dp Racing ed i colori della Tramonti Corse, team del campione italiano formula challenge Pietro Giordano.

Nel 2017 c’era già stata qualche sporadica uscita, l’ultima delle quali al Super Master Racing a Sarno. L’annata ormai alle porte, diventerà invece quella di più assidua frequentazione del cockpit da corsa per Marco Giordano, titolare della Re d’Italia Art e per suo fratello Maurizio, che saranno entrambi impegnati nelle classi Rs, con delle Mini Cooper del DP Racing de L’Aquila. I due congiunti saranno allo start del Trofeo del Levante e di qualche gara del Civm, da scegliere fra le due-tre più facili da memorizzare. Il veterano del programma Re d’Italia Art è  Giovanni Loffredo, il poliziotto da corsa che corre in auto dalla fine degli anni ’80 ed è un volto assai noto fra gli appassionati e gli addetti ai lavori.

Incredibile l’eterogeneità delle vetture con le quali ha sviluppato la propria carriera in trent’anni di motor sport, dalle auto turismo compatte a quelle da rally, passando per le coupè di gran griffe fino alle sport prototipo. Tanto in strada, quanto in pista. Nel suo esteso curriculum, si trovano brillanti secondi posti assoluti nei combattuti Civt del tempo, uno dei quali sfumato all’ultima gara per la rottura del cambio, quando era lanciato verso la vittoria assoluta. Su una Lucchini SN91, una barchetta assoluta protagonista dei primi anni ’90, ebbe il privilegio di avere in dote anche il motore Alfa Romeo 3000 24 valvole, quale premio della casa del biscione per i suoi brillanti risultati precedenti, in luogo della versione a sole 12 valvole che utilizzavano quasi tutti gli altri piloti del periodo.

Nel palmarès anche gare con la Porsche Cayman S, con l’Osella Pa 21/S CN, con l’Honda Civic Type R ed un titolo tricolore di classe centrato nel 2005 in Civm, in classe N1400. Già nel 1989 Giovanni Loffredo faceva parlare di sé, quando giovanissimo vinceva la classifica Under 25 del tricolore rally di Gr.A, senza dimenticare le splendide stagioni sulla’Alfa 33 ufficiale con i colori della Polizia, un privilegio concesso a pochi.

Il 2018 sarà così la sua ennesima stagione di gare e la propria soddisfazione, mista ad una grande riconoscenza nei confronti della Re d’Italia Art, è palpabile: “Voglio assolutamente ringraziare la Re d’Italia Art, perché senza il suo decisivo apporto non avrei potuto svolgere questo programma. E’ per me un onore associarmi ad un marchio tanto raffinato e riconosciuto a livello internazionale e devo ringraziare Marco Giordano per la grandissima opportunità che mi sta concedendo. In tanti anni di gare non ho mai corso per cercare spasmodicamente la vittoria di una serie e così ne ho lasciata qualcuna per strada, infatti le mie gare spesso si confinavano a quelle abituali che io potessi effettuare per motivi di lavoro e di budget. Ho sempre cercato in primis di saziare la mia passione senza interessarmi ad altro e con lo stesso spirito correrò anche quest’anno, consapevole di poter ben figurare. Oggi, grazie a loro, posso finalmente portare avanti un programma intero e la cosa mi rende molto felice. Marco punta anche a correre qualche tappa del Civm ed io penso di portarlo con me a Morano, Fasano ed Ascoli, tre strade che non dispensano troppi problemi nella memorizzazione del percorso. Mi sembrano delle ottime corse da cui iniziare. Maurizio pare più orientato alla pista, poi vedremo strada facendo come si evolverà la stagione. Le Mini Cooper saranno quelle della Dp Racing di De Ciantis, scuderia de L’Aquila, un team molto esperto e qualificato. Io correrò nella classe Rs Plus, mentre Marco e Maurizio credo che lo faranno nella Rs. La scuderia di appartenenza sarà la Tramonti Corse dell’amico Pietro Giordano, al quale va un altro grandissimo ringraziamento, perché anche lui è assolutamente importante per questo progetto. Sono fortunato, mi accompagnerò a grandi professionisti e non vedo l’ora di iniziare!”.

Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Vittoria e certezze per Gabry Driver alla 10^ Cellara – Colle D’Ascione

Altra prestazione maiuscola per il cosentino Gabry Driver alla 10^ Cellara – Colle D’Ascione, che ...