Home » Salita » Reventino, domani le verifiche tecniche e sportive

Reventino, domani le verifiche tecniche e sportive

Si apre ufficialmente la 16. edizione della cronoscalata calabrese, nona tappa del Campionato Italiano Velocità Montagna. In lizza per il successo assoluto piloti del calibro di Faggioli, Merli, Scola, Iaquinta, Magliona, Cassibba, Scaramozzino

Lamezia Terme (CZ), 31 luglio 2014. La 16. Cronoscalata del Reventino entra nel vivo, con le verifiche tecniche e sportive che avranno luogo domani 1 agosto, presso il Comune di Lamezia Terme. Sarà il primo step per i 150 piloti iscritti alla manifestazione sportiva, in attesa di entrare in pista e pigiare finalmente sull’acceleratore. La Cronoscalata del Reventino sarà la nona tappa del Campionato Italiano Velocità Montagna (e nono round del Trofeo Italiano Velocità Montagna sud), e rappresenta l’unica competizione in salita nella massima serie motoristica Aci Csai prevista per il 2014 nel territorio calabrese.

Un motivo di grande prestigio per questa spettacolare classica dell’automobilismo che negli anni ha dimostrato un appeal sempre maggiore, grazie agli sforzi del Racing Team Lamezia, guidato dal patron Enzo Rizzo. La scuderia lametina organizza la cronoscalata con il patrocinio dell’Automobile Club Catanzaro guidato da Eugenio Ripepe, e con il supporto del Presidente del Consiglio della Regione Calabria Francesco Talarico.

Oltre alle validità Civm e Tivm, la CronoReventino è dedicata alla memoria dell’imprenditore Gino Ionà, e assegnerà il Trofeo prof. Leonardo Elia ed il Trofeo Giuseppe Mercuri.

L’attesa è grande, in Calabria e non solo, per questo evento motoristico al quale parteciperanno i migliori driver del panorama automobilistico nazionale. La cronoscalata del Reventino rappresenta infatti un crocevia fondamentale in ottica Civm. Il duello tra il leader del campionato, il trentino Christian Merli su Osella PA 2000 Honda (autore di otto vittorie in stagione), e Simone Faggioli, il fiorentino a bordo di una M20 FC Zytek griffata Best Lap, sarà serrato e appassionante. I due piloti nel torneo tricolore sono separati soltanto da 12,5 lunghezze. Tra i piloti più attesi, ad ogni modo, ci sarà il giovane cosentino Domenico Scola jr., su Osella Pa 2000 Honda (Jonia corse), nipote di uno dei più grandi corridori in salita come don Mimì Scola. Tra i calabresi, protagonisti assicurati saranno anche il catanzarese Emanuele Greco al rientro su Osella PA 2000, i reggini Antonino Iaria sulla Osella PA 20 BMW e Carmelo Scaramozzino a bordo di Lola Dome Honda e il cosentino di Serra Pedace Leonardo Nicoletti su Radical. Sempre su biposto un occhio particolare bisognerà prestarlo al ragusano Giovanni Cassibba sulla CLW Wolf con motore Mugen da 3000 cc. Tra le CN, il castrovillarese Rosario Iaquinta si presenta da leader di gruppo con l’Osella PA 21/S EVO (Vesuvio), medesima vettura sulla quale salirà il sassarese Omar Magliona (Cst Sport). Altre Osella per il giovane trapanese Francesco Conticelli (Catania Corse), per il catanzarese Sandro Greco e il catanese della Cubeda Corse Giuseppe Corona.

All’evento è associato anche il trofeo Asso Minicar, con sicuri protagonisti i locali Angelo Mercuri e Antonio Ferragina, i pugliesi Giovanni Giannoccaro e Vincenzo Pezzolla.

La gara si corre su un tracciato tecnico e guidato, di 6 km, con partenza da Magolà (laddove è situato anche il paddock) e traguardo in località Platania.

Sabato 2 agosto dalle 9.30, i piloti che avranno superato le verifiche cominceranno a prendere confidenza nelle prove ufficiali. Domenica 3 agosto dalle 9.30, semaforo verde per la 16. Cronoscalata del Reventino, a cui seguirà la premiazione nel centro di Platania in zona parco chiuso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Volante d’Argento e Casco d’Oro per Christian Merli

Il Trentino Campione Italiano ed Europeo delle salite ha ricevuto a Milano i prestigiosi premi ...