Home » Pista » ELMS » Riccardo Pera è secondo con la 911 RSR nel Campionato Europeo Endurance, adesso occhi puntati al WEC in Giappone

Riccardo Pera è secondo con la 911 RSR nel Campionato Europeo Endurance, adesso occhi puntati al WEC in Giappone

Il marliese della Scuderia Mistral con la 911 ufficiale assieme ai compagni di squadra Ried e Cairoli sale sul secondo gradino del podio e conferma la posizione nel Campionato europeo LeMans Series, dietro alla Ferrari del Luzich Racing. A nulla è valso il podio ed il punto conquistato da Cairoli con la Pole Position per agguantare la vetta della classifica provvisoria.

Secondo posto a Spa-Francorchamps, per l’equipaggio composto dal toscano Riccardo Pera, da Christian Ried e Matteo Cairoli del team Porsche Dempsey-Proton nella 4 ore endurance conclusasi Domenica scorsa e valida come quinta prova del campionato europeo.

L’equipaggio italo tedesco aveva dominato le prove libere ed ottenuto una strepitosa pole position in qualifica, ma in gara qualcosa è cambiato e i due compagni di squadra di Riccardo hanno faticato a trovare un buon ritmo, lasciando la vettura al quarto posto di categoria LMGTE, proprio quando nell’ultimo stint di 1 ora e 45 minuti è salito il marliese. Pera ha saputo ripagare la fiducia del team nella pista più impegnativa ma a lui più congeniale e portando la Porsche 911 #77 al secondo posto conquistando podio e punti preziosi.

Riccardo Pera sul circuito belga si è esaltato ancora una volta, facendo una competizione tutta in sorpasso arrivando in scia a soli 2 secondi dalla Ferrari 488 di Nielsen/Lavergne/PierGuidi prima classificata.

Quest’ultimo equipaggio è già matematicamente campione europeo per un solo punto, ad una gara dal termine, che si svolgerà il 27 ottobre a Portimao.

Riccardo ha dichiarato a fine corsa – “più di così non potevamo fare, arrivare alle spalle dei nostri avversari con un distacco di soli 2 secondi su 4 ore di gara è un risultato che dice tutto. I miei compagni di squadra hanno fatto il possibile ma quando ho preso la vettura dopo il pit-stop eravamo solo quarti e sapevo che avrei dovuto sorpassare per recuperare sui nostri avversari, ma la pista di SPA è una delle mie preferite e ho dato il massimo. Mi dispiace molto per il campionato, siamo secondi senza possibilità di recuperare, adesso tutto è compromesso”. Riccardo Pera è già concentrato per il prossimo appuntamento del campionato del Mondo WEC Endurance, che lo vedrà impegnato nel week end del 6 ottobre per la seconda prova in Giappone al Fuji.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

ELMS | Rovera all’esordio su Ferrari 488 GTE alla 4 Ore di Portimao

Dopo la vittoria tricolore di domenica scorsa a Monza con la GT3, il campione italiano ...