Home » Pista » F. CHALLENGE » RIPARTE L’AUTOSPORT E FANELLI TIENE LO SCETTRO DI TORRICELLA
RIPARTE L’AUTOSPORT E FANELLI TIENE LO SCETTRO DI TORRICELLA

RIPARTE L’AUTOSPORT E FANELLI TIENE LO SCETTRO DI TORRICELLA

Alla “prima” della stagione, il padrone di casa vince per un soffio la sfida con il lucano Coviello e il 2° Formula Challenge “Coppa dei Campioni”. Sul circuito jonico la ripartenza delle corse è una festa.


Si è deciso per un pugno di decimi, al termine di tre gare infuocate, e non solo per la temperatura in pista, sul circuito “Fanelli” di Torricella, in provincia di Taranto, il 2° Formula Challenge “Coppa dei Campioni”, gara di apertura ufficiale, causa Covid -19, dell’autosport 2020 in Puglia e Basilicata.

Nella sommatoria dei 2 migliori risultati, su 3 manches disputate, per un totale di 8’38.62, a vincere la sfida organizzata dalla scuderia Salento Motor Sport, valida per il via del 3° Campionato “Grande Salento–Trofeo DGR Group” e del 17° Campionato Interregionale “Campania Puglia Basilicata”, è stato il 29enne pilota di Sava (TA) Nunzio Fanelli, perfetto conoscitore del tracciato di casa e detentore di una quasi innata ed immediata padronanza con la Radical SR4 preparata dai fratelli D’Amico, dimostrata già nel vincente esordio dell’ottobre 2019. “E’ stata una gara molto combattuta e ancora più agguerrita dell’ultima sfida dello scorso anno – ha dichiarato il vincitore portacolori della Salento Motor Sport, nella scorsa stagione qualificatosi alla fase finale del Campionato Italiano Formula Challenge -, ora per me riprende il sogno tricolore”.

Allo sfidante Carmelo Coviello, il forte pilota lucano della Progetto Corse, non è bastato il miglior tempo della giornata per conquistare il successo in terra pugliese, con i cronometri fissati a 4’17.30 su un percorso lungo 1.350 mt da ripetere per 4 giri, a bordo della sua Osella PA 21 motorizzata Suzuki. Sul terzo gradino del podio è salito Michele Pacilio, di Pignola (PZ), in gara su Peugeot 106 Proto Suzuki. Innocenzo Vizzuso, di Grassano (MT), costretto al ritiro nella 3° prova per problemi al cambio, è primo in E1 e quarto assoluto. Quinto posto per Vito Colella, di Monopoli (BA), su Radical SR4, seguito da Cosimo Salonna di Cisternino (BR – Scuderia Valle d’Itria), a bordo di una Renault R5 Gt Turbo. Con gara 1 in meno per problemi al giunto, segue in classifica, al settimo posto, Armando Stola, con la sua Fiat X19 Kawasaki. 8vo assoluto e vincitore nella categoria SS, su Peugeot 106 1.6, è Francesco Marotta (Casarano Rally Team).  Il migliore del Gruppo N è il salentino di Parabita Paolo Garzia (Casarano Rally Team), su Citeroen Saxo Vts 1.6 16v. Chiude la classifica dei primi dieci Giuseppe De Palo, su Honda Crx. In RSPL la migliore prestazione è di Marco Semeraro (Brindisi Corse) su Wv lLupo Gts 1.6. Il primo nella nutrita schiera Rs il è Cosimo Laghezza (Apulia Corse), su Citroen Saxo Vts 1.6 16v.

La giornata è iniziata con un breve briefing del direttore di gara Carmine Capezzera, e con un minuto di raccoglimento dedicato alla prematura ed improvvisa scomparsa di Gioacchino Cimmino, direttore di gara ed organizzatore campano. E’ stata una gara memorabile perché ha segnato il ritorno alle corse dopo lo stop e la paura del virus, frutto di un impegno organizzativo non indifferente da parte della Salento Motor Ssport. La competizione si è svolta senza pubblico e rispettando le misure di sicurezza e di prevenzione stabilite da ACIsport in ossequio ai decreti governativi. E c’è stata tanta emozione, per i piloti e per tutti gli utenti registrati ed autorizzati all’accesso. Memorabile, è stata l’emozione di tornare a correre.


Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

D’AMORE E D’ACCORDO CON WHITE MAMBA

D’AMORE E D’ACCORDO CON WHITE MAMBA

Seconda uscita e seconda vittoria per la nuova vettura della SaMo Competition. E’ subito feeling ...