CRONOSCALATE

ROBERTO MEGALE TORNA ALLE CORSE

Dopo anni di stop, arriva il sospiratissimo rientro nelle gare in salita. Emozione vivida per il veterano reggino, che spera di essere al via della Coppa Nissena e si associa al team Piloti per Passione. 


Sei lunghi anni lontano da quelle cronoscalate che tanto ama e che così tante emozioni hanno regalato a lui ed al pubblico che lo seguiva imperterrito. 

È stata una bellissima storia quella fra Roberto Megale e le gare in salita, iniziata quasi venti anni fa, interrotta a Luzzi nel 2015 e che oggi conoscerà un più che atteso secondo tempo. 

Il ragazzo cresciuto a pane di grano e Santo Stefano-Gambarie, negli anni ha riservato numerosi e memorabili distillati di grinta e velocità istintiva. 

Mai domo e affatto avvezzo ai calcoli, ha sempre considerato le corse come un concentrato di passione genuina e di totale slancio emotivo, chiudendo talvolta le gare senza paraurti o con la vettura segnata da qualche vigoroso contatto, tipico del suo tenere giù il piede destro in qualunque circostanza. 


Splendida fu l’annata 2010, in cui Megale con i suoi eccellenti risultati contribuì fattivamente alla vittoria del titolo italiano di scuderia da parte della Jonia Corse, nella quale militava l’amico fraterno Domenico Chirico, campione italiano di gruppo A in quella avvincente stagione. 

Dove c’era Megale insomma, c’era show. 

Roberto e’ oggi un papà felice ed un professionista stimato, che ha già avviato i due piccoli figli alla passione per le corse. 

ROBERTO MEGALE TORNA ALLE CORSE

Il suo ritorno alle gare dovrebbe materializzarsi allo start della prossima Coppa Nissena, gara da lui mai affrontata in precedenza, alla guida di una Citroen  Saxo’ 1600 di taglia RS Plus. 

I colori saranno quello del locale team Piloti per Passione, guidato dal dottor Giuseppe Denisi, assolutamente raggiante per il ritorno alle corse di un ragazzo che ha visto crescere.


Il commento di Roberto Megale: “ Sono emozionantissimo ed un filo timoroso per il mio ritorno alle salite, per via del fatto che tornerò a correre ricominciando dalla Coppa Nissena, una gara da me mai partecipata prima e che risulta molto delicata da affrontare, essendo la salita più veloce del calendario. Non vedo l’ora di essere al volante ma al tempo stesso voglio vivermi l’emozione n pieno, senza assillo alcuno di risultato e senza strafare, ma solo riprendendo confidenza con gli automatismi della guida e con le sensazioni stupende che ne derivano e che sono rimaste ben nitide nella mia testa. Ringrazio chi ha creduto sempre in me e chi oggi è felice per il mio ritorno alle gare, dico loro che li ripagherò con tanto impegno. Questo 2021 mi servirà per riprendere gradatamente il ritmo, sperando di poter correre 8-10 gare di Civm e Tivm Sud nel 2022. Dedico a mia moglie Antonella ed ai miei figli questo secondo tempo della mia vita, ai miei due angioletti che non vedevano l’ora che arrivasse questo momento. Correre una nuova stagione accanto al mio fratellino Domenico Chirico (foto con lui e Rocco Porcaro), che tornerà in E1-1600, è poi una grandissima gioia ulteriore. Sono felice”. 

Articolo di Francesco Romeo 

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker