WSK

Rush finale ad Adria per la WSK Open Cup

Disputate tutte le Prefinali della WSK Open Cup del Round 1 e Round 2 che domenica 29 novembre assegna i titoli di categoria. Tutte le finali in diretta TV streaming nel sito www.wsk.it.


Le Prefinali sul Circuito di Adria Karting Raceway hanno dato il via al rush finale del doppio round della WSK Open Cup, in una intensa giornata di sabato che ha avuto il compito di stabilire le griglie di partenza dei finalisti di domenica 29 novembre per il Round 1 e Round 2 per l’assegnazione dei titoli nelle quattro categorie KZ2, OK, OKJ e MINI.

Le Prefinali del Round 1

OK. Nella Prefinale del Round 1 della categoria OK si è fatto valere l’inglese Taylor Barnard (Rosberg Racing Academy/KR-Iame-Bridgestone), andato ben presto in testa dopo aver superato il poleman Andrey Zhivnov (Team Komarov/Tony Kart/TM Racing) che ha concluso secondo. Il terzo posto è andato al veloce finlandese Niklas Pirttilahti (Forza Racing/Exprit-TM Racing.)

KZ2. Nella Prefinale di KZ2 non sono mancate subito le sorprese, non tanto per il vincitore, l’olandese Senna Van Walstijn (CPB Sport/Sodikart-TM Racing-Vega) che ha saputo imporsi con autorità, quanto per il mancato duello con l’altro protagonista del weekend, l’olandese Stan Pex (KR Motorsport/KR-TM Racing) che ha perso posizioni fino a piazzarsi ottavo. Sul traguardo in seconda posizione ha concluso Danilo Albanese (KR Motorsport/KR-Iame), terzo Viktor Gustafsson (Leclerc by Lennox/BirelART-TM Racing).


OKJ. Gran bella lotta per la vittoria nella Prefinale-A della OK-Junior. Alla fine per un soffio ha avuto la meglio il polacco Karol Pasiewicz (BirelART/BirelART-TM Racing-Vega) sull’inglese Arvid Lindblad (KR Motorsport/KR-Iame-Vega) e sull’italiano Sebastiano Pavan (KR Motorsport/KR-Iame) autore di una bella progressione. Ancor più combattuta la Prefinale-B, fino a quando non hanno preso qualche metro di vantaggio l’inglese Freddie Slater (Ricky Flynn/Kosmic-Vortex) e Tymoteusz Kucharczyk (BirelART-TM Racing), con quest’ultimo vincitore negli ultimi metri. Fra i ritiri eccellenti quello di Ugo Ugochukwu (Sauber Karting/KR-Iame).

MINI. Nella Prefinale-A della MINI spettacolare arrivo a quattro, con l’italiano Emanuele Olivieri (Formula K Serafini/IPK-TM Racing-Vega) vincitore in volata sul peruviano Andres Cardenas (Energy Corse/Energy-TM Racing), mentre il giapponese Kean Nakamura-Berta (Team Driver/KR-Iame) e René Lammers (Baby Race/Parolin-Iame) si sono dovuti accontentare della terza e quarta posizione dopo aver condotto fin quasi alla fine. Anche nella Prefinale-B sono stati diversi a giocarsi la vittoria fin sotto la bandiera a scacchi, a vincere è stato il polacco Maciej Gladysz (Parolin Racing/Parolin-TM Racing-Vega) sull’asiatico Tiziano Monza (Saber Karting/KR-Iame), il tailandese Enzo Tarnvanichku (Energy Corse/Energy-TM Racing) e il russo Gerasim Skulanov (Formula K Serafini/IPK-TM Racing) autore di una bella rimonta. Ottimo anche il quinto posto di Aleksandar Bogunovic (Gamoto/Tony Kart-TM Racing). Costretto al ritiro il poleman polacco Jan Przyrowsky (AV Racing/Parolin-TM Racing).

Le Prefinali del Round 2

OK. L’inglese Taylor Barnard (Rosberg Racing Academy/KR-Iame-Bridgestone) ha dominato anche la Prefinale del Round 2, lasciando gli altri a contendersi le altre migliori posizioni. La lotta per il podio virtuale è stata serrata, con il finlandese Tuukka Taponen (Tony Kart Racing/Tony Kart-Vortex) al secondo posto e Marcus Amand (VDK Racing/KR-Iame) che ha preceduto l’italiano Lorenzo Travisanutto (Parolin Racing/Parolin-TM Racing), lo svedese Norton Andreasson (Ward Racing/Tony Kart-Vortex), il bulgaro Nikola Tsolov (DPK Racing/KR-Iame) e l’altro italiano figlio d’arte Brando Badoer (KR Motorsport/KR-Iame).

KZ2. Nella Prefinale di KZ2 del Round 2 l’olandese Stan Pex (KR Motorsport/KR-TM Racing-Vega) si è preso la rivincita con una bella vittoria, ma è stato insidiato fin sull’arrivo dallo svedese Viktor Gustafsson (Leclerc by Lennox/BirelART-TM Racing), mentre il terzo posto la ha guadagnato il francese Tom Leuillet (Praga Racing/Praga-TM Racing). Quarto si è piazzato Danilo Albanese (KR Motorsport/KR-Iame) davanti a Leonardo Marseglia (BirelART-TM Racing) e all’olandese Senna Van Walstijn (CPB Sport/Sodikart-TM Racing).


OKJ. Nella Prefinale-A del Round 2 della OK-Junior negli ultimi giri è riuscito a prendere il sopravvento l’inglese Arvid Lindblad (KR Motorsport/KR-Iame-Vega), ma per un contatto ha perso la leadership nelle fasi concitate prima dell’arrivo. Ad approfittarne è stato Freddie Slater (Ricky Flynn/Kosmic-Vortex) risalito dalle retrovie, che sul traguardo ha preceduto il norvegese Martinius Stenshorne (Leclerc by Lennox/BirelART-TM Racing) e appunto Lindblad. Quarto il polacco Karol Pasiewicz (BirelART Racing/BirelART-TM Racing), quinto Rashid Al Dhaheri (Parolin Racing/Parolin-TM Racing), mentre il polacco Timoteusz Kucharczyk (BirelART/RK-TM Racing) è giunto settimo dopo aver cercato la vittoria. Nella Prefinale-B dopo un iniziale predominio dell’italiano Manuel Scognamiglio (Gamoto/Tony Kart-Vortex-Vega), ha preso il sopravvento l’inglese Maxwell Dodds (Energy Corse/Energy-TM Racing), che è andato a vincere di misura su Scognamiglio e Alex Powell (KR Motorsport/KR-Iame) in lotta fin sul traguardo.

MINI. Combattute nella MINI anche le Prefinali del Round 2. Nella Prefinale-A gran duello iniziale fra il russo Gerasim Skulanov (Formula K Serafini/IPK-TM Racing-Vega) e il polacco Maciey Gladysz (Parolin Racing/Parolin-TM Racing), protratto per tutta la gara fin sull’arrivo dove Gerasmin Skulanov in volata e per appena 3 millesimi di secondo si è preso il primo posto. Terzo ha concluso l’asiatico Tiziano Monza (Sauber Karting/KR-Iame). Nella Prefinale-B clamoroso ritiro per problemi tecnici già nel giro d’avvio per il giapponese Kean Nakamura-Berta (Team Driver/KR-Iame), mentre in testa si è sviluppata la lotta fra René Lammers (Baby Race/Parolin-Iame), lo sloveno Karl Kastelic (Team Driver/KR-Iame) e il polacco Jan Przyrowsky (AV Racing/Parolin-TM Racing). La vittoria è andata a René Lammers su Jan Przyrowsky e Aleksandar Bogunovic (Gamoto/Tony Kart-TM Racing).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker