TCR ITALY

SALVATORE TAVANO VINCE GARA 2 A MONZA NELL’APERTURA DEL TCR ITALY

A Monza è quasi un deja vu per Salvatore Tavano, che nella seconda gara del round d’apertura del TCR Italy ha conquistato una vittoria straordinaria, frutto di una tattica accorta che lo ha visto agguantare la prima posizione nelle fasi conclusive.
 
Il pilota siciliano, ha chiuso così il weekend brianzolo nel miglior modo possibile, mettendo tutti in fila con la León Competición della Scuderia del Girasole by CUPRA Racing, sullo stesso circuito che lo scorso anno lo aveva visto dare il “la” alla sua stagione con un doppio successo.
 
Protagonista nella prima gara di sabato, dove aveva concluso quarto dopo avere lottato per il podio prima di rimanere penalizzato dall’intensificarsi della pioggia, Tavano oggi (in condizioni di asciutto) ha dato un’autentica prova di forza.
 
Con l’inversione dei primi otto delle qualifiche di sabato, quando gli era sfuggita la pole a causa del traffico incontrato negli ultimi due settori, Tavano si è avviato dalla seconda fila. Il siciliano ha subito guadagnato una posizione risalendo terzo alla staccata della prima variante, andando ad attaccare la vettura gemella del francese Sylvain Pussier. Una manovra che ha avuto buon fine al termine del primo giro, quando Tavano si è preso anche il secondo posto.
 
A 15 minuti dal termine il distacco di Tavano nei confronti del leader Jack Young si è ridotto a poco più di tre decimi, assottigliandosi progressivamente fino a quando il pilota della Scuderia del Girasole by CUPRA Racing si è portato letteralmente nella scia del nordirlandese, facendo anche segnare il giro più veloce rimasto poi imbattuto. A tre minuti e 30 secondi dal termine, Tavano ha quindi affiancato Young all’interno del Curvone, portandosi al comando senza più cederlo fino all’arrivo.
 
Sicuramente la stagione è iniziata bene – ha commentato Tavano – La qualifica poteva essere migliore, ma sono rimasto imbottigliato nel traffico durante il mio giro buono. In Gara 1 sono invece partito con un assetto decisamente da asciutto e purtroppo è iniziato a piovere ed abbiamo pagato dazio. Oggi le condizioni erano invece ideali e finalmente abbiamo potuto sfruttare tutto il nostro potenziale. Con Young avevamo lo stesso passo, anzi lui aveva forse qualcosa di più ma io riuscivo a stargli bene dietro grazie alle scie. Sapevo di avere un paio di possibilità per passarlo che sono riuscito a sfruttare al meglio e quando sono andato al comando ho tirato giù la visiera continuando a spingere”.
 
Il prossimo appuntamento del TCR Italy è in programma a Imola nel fine settimana del 7 e 8 maggio.

Articoli correlati

Back to top button