Home » Slalom » SALVATORE VENANZIO VINCE LO SLALOM CITTÀ DI BOLCA

SALVATORE VENANZIO VINCE LO SLALOM CITTÀ DI BOLCA

Il pilota campano, su Radical SR4 Suzuki, vince lo slalom valido come penultimo appuntamento valido per il Campionato Italiano e allunga in vetta alla classifica. Dietro di lui, ad una manciata di centesimi, Fabio Emanuele e Saverio Miglionico, rispettivamente secondo e terzo nella corsa al tricolore.

Deve portare un gran bene correre in Veneto per Salvatore Venanzio. Il pilota campano, infatti, dopo aver vinto lo Slalom dei Colli Euganei disputatosi ai primi di luglio, conquista oggi, in una bella e calda giornata di inizio autunno, il gradino più alto del podio dello Slalom Città di Bolca, penultimo appuntamento del Campionato Italiano di specialità. Salvatore Venanzio vince con la sua Radical SR4 motorizzata Suzuki una gara corsa in crescendo: terzo al termine della prima salita, attardato da dieci punti di penalizzazione per un birillo toccato lungo i 3700 a cronometro che da Vestenanova portano a Bolca; primo alla fine della seconda salita e primo alla fine della terza e decisiva con il tempo di 2’51” e 61, sessanta centesimi netti più veloce del passaggio precedente. Gran lotta alle sue spalle per la seconda posizione che vede Fabio Emanuele, su Osella PA 9/90 Alfa Romeo, avere la meglio, per soli tre centesimi, su Saverio Miglionico alla guida di una Radical SR4 Suzuki. Il Campione Italiano in carica ha pagato più di una difficoltà a destreggiarsi tra le quindici barriere di rallentamento che si susseguivano lungo il percorso e ha dovuto sfoggiare tutta la sua classe per strappare un secondo posto, a soli ventiquattro centesimi dal vincitore, che lo tiene in scia a Venanzio per la corsa al titolo. Una corsa che, fino all’ultimo, ha visto tra i protagonisti il terzo classificato, Saverio Miglionico. Il pilota lucano parte subito fortissimo mettendo la propria firma sulla prima manche, butta all’aria due birilli nella seconda e conclude le sue fatiche sulle strade venete a tre centesimi da Emanuele confermando quanto di buono fatto vedere nell’arco dell’intera stagione. Venanzio, Emanuele e Miglionico, il terzetto di piloti che si contendono il titolo di Campione Italiano Slalom 2016, è racchiuso nello spazio di ventisette centesimi di secondo: 0,27 punti tra il gradino più alto e quello più basso del podio che, meglio di tante parole, sottolineano il crescente livello di concorrenza nella specialità, tutto a vantaggio dello spettacolo. Ai piedi del podio della nona edizione dello Slalom Città di Bolca, a 3” e 39 dal gradino più alto, si classifica Luigi Vinaccia, il quattro volte Campione Italiano in gara con una Osella PA 9/90 Alfa Romeo che precede la Osella PA 8/9 Alfa Romeo di Davide Piotti e la Radical SR4 di Antonio Buonansegna. Un terzetto di piloti, al volante di vetture TopTuning, seguono in classifica. Il primo è Marco Tessari su Fiat 500 Proto; il secondo Christian Rapuzzi su Polini 04 a 1,21 punti; il terzo Giovanni Galli su Fiat X 1/9 a 3,09 punti. Completa la top ten Marco Riboni, primo tra le E1 Italia su Fiat 127. Vittorie nei gruppi per Vincenzo Manganiello, primo su Fiat 126 tra i Prototipi, Franco Giacomazzi e la sua Lancia Delta Evo trionfano tra le vetture del Gruppo Speciale Slalom così come Simone Broggio su Opel Corsa Gsi tra le Gruppo A e Benedetto Guarino su Peugeot 106 tra le N.

Il prossimo appuntamento del Campionato Italiano Slalom è fissato per il 9 ottobre, in Calabria, data in cui si correrà lo slalom Monte Condrò, gara finale della serie tricolore 2016.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

PILOTI PER PASSIONE: CIVM E CIS NEL 2020

Nello slalom tricolore di Melfi allo start Antonino Branca, Agostino Fallara e Gaetano Rechichi. Domenico ...