Home » Pista » SMART E-CUP » Savoia di prepotenza nel Trofeo Smart EQ Cup, Tagliente sfortunato in MPM Ford Ka+
Savoia di prepotenza nel Trofeo Smart EQ Cup, Tagliente sfortunato in MPM Ford Ka+

Savoia di prepotenza nel Trofeo Smart EQ Cup, Tagliente sfortunato in MPM Ford Ka+

Il trofeo Smart EQ Cup non smette di regalare emozioni e questo weekend ne ha regalate veramente tante, distribuite su 3 gare, fra sabato pomeriggio e Domenica. Su un circuito particolarmente tortuoso e ostico per i sorpassi, le emozioni non sono mancate e Francesco Ciccio Savoia è stato assoluto protagonista del weekend parmense, riprendendosi di prepotenza la testa della classifica.


Dopo un secondo posto in qualifica, alle spalle della new entry Gabriele Torelli, sostituto di Longo, in gara 1 Savoia parte bene, si mette alle spalle di Torelli che conduce in scioltezza la gara, fino a quando un suo errore non lo relega in 5° posizione. Savoia prende la testa della gara, ma non riesce ad allungare, anzi viene risucchiato nella lotta per il podio, da Azzoli, Ferri e De Pasquale; purtroppo una serie di contatti al limite con il vincitore, e pretendente al titolo, Azzoli, gli faranno terminare la gara in 7° posizione e giro veloce.

In gara 2, Savoia capito l’andazzo, e furioso per l’andamento di gara 1,  decide di togliersi dalla bagarre e con una bella partenza, ed un ritmo inarrivabile per tutti, se ne va tutto solo e va a vincere facile gara 2. Alle sue spalle Torelli, Longo e Ghirelli gli fanno un grosso favore tenendo lontani dal podio sia Ferri che Azzoli.  Testa della classifica raggiunta e quarta vittoria agguantata.

In gara 3, Savoia si ritrova a partire, a griglia invertita, 8°.  Gli basta un 6° posto per lasciare Varano da capofila del campionato. Ma l’alfiere della Grataracing Motorsport – XEO Group ci prova comunque a rimontare e prendersi un posto sul podio.  Cosa che, nelle fasi centrali della gara, gli era anche riuscita. Purtroppo, peró, non riesce a prendere il largo, come in gara 2, e risucchiato nella furibonda lotta per il podio, dopo un paio di jolly giocati fra la “X” e il “ferro di cavallo”, decide di farsi ragioniere e di accontentarsi del 5° posto.  Posizione che lo premia oltremodo, considerando che Azzoli, a causa di un problema meccanico, arriverà fuori dai punti e Ferri si dovrá accontentare del gradino piú basso del podio.  Per la cronaca, vince De Pasquale su Torelli e, appunto, Ferri.

Nel monomarca Ford Ka+, che vedeva impegnato Vanni Tagliente, un weekend avaro di soddisfazioni per Vanni e la XEO Group. In gara 1, dopo una qualifica discreta chiusa al 5° posto, battaglia fino all’ultimo giro di corsa, con continui cambi di posizione fra la 4° e la 6° posizione.  Alla fine Tagliente riuscirà ad acciuffare il 5° posto finale. In gara 2, con griglia invertita e partenza dalla quarta piazza, le cose si stavano mettendo bene per Tagliente e grazie a dei sorpassi bene eseguiti e sfortuna altrui, si ritrova 2° in classifica. Ma purtroppo, quando già si assaporava il podio, un tamponamento in piena bagarre danneggia irrimediabilmente la sua vettura portandolo al ritiro. Un vero peccato, considerando che il campionato ormai è andato ed ogni domenica bisogna lottare per la sola soddisfazione di salire sul podio.


Misano Adriatico fra meno di due settimane deciderá il vincitore del primo campionato italiano velocitá energie alternative Aci Sport, come anche il monomarca Ford Ka+.  Saranno ancora Azzoli, Ferri e Savoia a giocarsi la vittoria del campionato, mentre Vanni tagliente cercherà di togliersi le ultime soddisfazioni del 2020.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

SMART E-CUP | Merbag e Fulvio Ferri sono i Campioni Italiani Velocità Energie Alternative ACI Sport 2020!

SMART E-CUP | Merbag e Fulvio Ferri sono i Campioni Italiani Velocità Energie Alternative ACI Sport 2020!

Barbuscia e Mosconi si laureano vincitori del Trofeo Challenger, Venus e Coldani sulla vetta dello ...