CRONOSCALATE

SCARAMOZZINO PASSA ALLA NORMA

Ritorno al concept di barchetta biposto per il campione calabro, che rileva in Francia un bell’esemplare di M20 B, seguita per lui dal fratello Luca. 


Non abbonda purtroppo in quattrini, ma non lesina affatto in talento. Da sempre. 

Il primo, da che esiste il motorsport, è il miglior detonatore del secondo. Che piaccia o che dispiaccia.

SCARAMOZZINO PASSA ALLA NORMA

Parlare di Carmelo Scaramozzino al presente infatti, rimbalza sempre la perdurante domanda di cosa avrebbe potuto fare nei suoi anni migliori, se solo il suo C barra C bancario fosse stato più robusto: è un intimo interrogativo questo, che chi ben lo conosce e chi sempre lo ha seguito, si porterà con se’ fino alla bandiera a scacchi dei suoi giorni. Ma tant’è. 

Archiviata la triennale parentesi con la sua Gloria B6 S, esemplare unico che non avrebbe più potuto conoscere impiego agonistico ufficiale per questioni omologative, Carmelo Scaramozzino ha esplorato il mercato globale delle auto da corsa, anche oltre confine, con il preciso focus di reperire una biposto sport di pregiata estrazione. 


SCARAMOZZINO PASSA ALLA NORMA

Il radar ha così intercettato un bell’esemplare francese di M20B, in configurazione CN, che ad un’analisi approfondita dimostra di essere stato molto ben manutenuto negli anni. Una trattativa sfociata così nell’acquisto di questa vettura, che nelle prime fasi sarà lasciata nella sua configurazione attuale. La biposto francofona sarà infatti studiata attentamente nei prossimi mesi assieme all’esperto fratello Luca, tecnico assolutamente prezioso nella struggente e vincente epopea della Breda prima e delle due monoposto Lola tre litri di casa, dopo. 

Ruolo logisticamente decisivo nell’operazione lo hanno rivestito Arcangelo Madaffari e Giuseppe Morabito, veterani reggini del motorsport nonché massimi dirigenti della scuderia Mora Racing, entrambi legati da un rapporto di straordinaria vicinanza ed amicizia alla famiglia Scaramozzino.

SCARAMOZZINO PASSA ALLA NORMA

La Norma M20B calzerà gomme AVON, pneumatici distribuiti in esclusiva dall’AutoSport Sorrento, coperture e factory con cui il campione calabrese si è sempre interfacciato con fiducia e brillanti risultati agonistici. 

Articolo di FRANCESCO ROMEO 

Articoli correlati

Back to top button