Home » Salita » SETTE PILOTI DELLA SPEED MOTOR ALLA 61ESIMA COPPA SELVA DI FASANO

SETTE PILOTI DELLA SPEED MOTOR ALLA 61ESIMA COPPA SELVA DI FASANO

ESORDIO STAGIONALE PER DENNY ZARDO E PER LA VERSIONE DEFINITIVA DELL’OSELLA FA 30 DI MICHELE FATTORINI. OCCASIONE DI RISCATTO PER FILIPPO FERRETTI, MARCO SBROLLINI E VINCENZO OTTAVIANI

Saranno in sette a rappresentare la scuderia Speed Motor alla 61esima Coppa Selva di Fasano, terzo appuntamento con il campionato italiano di velocità in montagna 2018 che andrà in scena nella città pugliese sabato 9 e domenica 10 giugno lungo l’oramai noto tracciato di 5600 metri con una prima parte molto veloce. Esordio stagionale per Denny Zardo con la Lola B99/50 Zytek nella classe 3000 del gruppo E2-SS.

“Finalmente si riparte – ha dichiarato il pilota trevigiano – e con una vettura alla quale abbiamo apportato qualche miglioria, collaudandola in pista. Speriamo quindi di poter tenere il passo dei migliori: la seconda parte del tracciato non è proprio ottimale per le formula e anch’io sono fermo da mesi, per cui dovrò smaltire un po’ di “ruggine” al volante, ma ovviamente parto fiducioso”.

È a suo modo una “prima volta” anche per Michele Fattorini, sempre nella classe 3000 della E2-SS: “La versione dell’Osella Fa 30 è quella definitiva – ha spiegato il 28enne conduttore di Porano da Torino, dove si trova per gli ultimi ritocchi – e abbiamo preferito saltare Verzegnis pur di essere pronti per Fasano, dove potrò saggiare le potenzialità della vettura”. Sia per Zardo che per Fattorini, c’è la concreta possibilità di strizzare l’occhio al podio.

L’altro portacolori del team di Gubbio che gareggia nella E2-SS è il tuderte Romano Fortunati, alla guida della Tatuus Formula Master. Obiettivo primario: un piazzamento importante nella classe 2000. Cerca invece quel primo posto di classe che gli è sfuggito a Verzegnis il giovane Filippo Ferretti, determinato nel riprendersi la leadership nella classe 1400 del gruppo E2-SC con la sua Radical Sr4. Impresa più difficile, nella classe 1000 dello stesso raggruppamento, per Piero Principi su Osella Pa 21 Jrb: Achille Lombardi e l’idolo di casa Ivan Pezzolla sono senza dubbio i due grandi favoriti. Torna in bazzica anche Adolfo Bottura: il trentino, assente a Verzegnis, scende in Puglia ancora con la Ligier Js 51 nel gruppo CN con l’obiettivo di incamerare punti preziosi. Passando alle vetture turismo, voglia di riscatto tanto per Marco Sbrollini quanto per Vincenzo Ottaviani.

Il marchigiano, penalizzato dall’alternatore che lo ha relegato al quarto posto del gruppo E1 Italia nella gara 2 della cronoscalata friulana, punta senza mezzi termini a portar via il massimo possibile con la sua Lancia Delta Evo: “Sembra che tutto sia a posto – ha detto Sbrollini – e quindi me la giocherò nelle migliori condizioni, nonostante si renda per me necessario un accurato ripasso del tracciato, perché a Fasano sono stato finora una sola volta”

. Stesso discorso per il “driver” abruzzese, che vuole conquistare la prima affermazione stagionale nella classe 1600 del gruppo N con la Citroen Saxo, dopo che la toccata posteriore a Verzegnis gli aveva permesso di completare gara 1, ma lo aveva poi costretto a dare forfait nella seconda salita.

Verifiche amministrative e tecniche nel pomeriggio di venerdì 8, poi alle 9.30 di sabato 9 la partenza del primo turno di prove ufficiali, con il secondo a seguire e alle 9 di domenica 10 il via a gara 1, con al termine la discesa del serpentone e l’inizio di gara 2.  

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

ANDREA CELLI VERSO IL RITORNO

Una stagione di stop per i postumi di un incidente sullo snow board, lo ricarica ...