Home » Salita » Sfide decisive per CST Sport alla Monte Erice

Sfide decisive per CST Sport alla Monte Erice

Omar Magliona su Norma in Sicilia per difendere la leadership nel rush finale del Campionato Italiano Velocità Montagna. Match point per Dondi su Norma in gruppo E2SH. Gara di casa per Rotolo su Gloria, Mistretta su Peugeot e Scaffidi su MINI.

CST Sport si presenta con una formazione a cinque punte alla 60^ Monte Erice, la gara trapanese che dal 14 al 16 settembre sarà il decimo round del Campionato Italiano Velocità Montagna e 12^ del Trofeo Italiano Velocità Montagna sud. Sarà una sfida tricolore importante per il sardo Omar Magliona su Norma M20 FC Zytrek, leader della classifica assoluta di Campionato e di quella di gruppo E2SC; appuntamento decisivo per Manuele Dondi su Fiat X1/9 Alfa Romeo in gruppo E2SH dove il bolognese è leader e campione in carica. Al via ci sarà anche il palermitano di Termini Imerese Antonino (Ninni) Rotolo sulla Gloria C8P, monoposto di gruppo E2SS con cui il giovane driver è a caccia di punti per la serie cadetta TIVM e per il Campionato Siciliano; l’esperto e poliedrico pilota trapanese di Partanna Bartolomeo Mistretta, come sempre presente alla affascinante corsa, questa volta torna al volante della Peugeot 207 Super 2000 con cui potrà ambire ai vertici del gruppo E1 grazie al supporto della trazione integrale della vettura nata per i rally. In Racing Start rilancia la sfida il messinese di Sant’Angelo di Brolo Agostino Scaffidi sulla MINI John Cooper Works, con cui è stato protagonista in diverse gare di CIVM nell’ottica di un proficuo apprendistato.

Omar Magliona arriva in Sicilia al comando della classifica assoluta e di quella del gruppo riservato alle monoposto con motore evoluto e preparato, categoria in cui il sassarese è campione in carica, dopo quattro vittorie al Nevegal, Fasano, Gubbio e Pedavena. “Erice è un percorso molto ‘guidato’ e dove il feeling con l’auto e l’aderenza con il fondo stradale giocano un ruolo predominante nella ricerca del risultato cronometrico. – afferma Magliona alla vigilia della gara siciliana – Sarà una tappa importante di una stagione già comunque esaltante che ci ha visto protagonisti in progressiva crescita. Con il Team Faggioli c’è perfetta sintonia, così come con CST Sport e quindi tutta la squadra sarà concentrata sul lavoro da svolgere. Aldilà di obiettivi e risultati, c’è il fattore pubblico, sempre molto numeroso: la passione che si respira a Erice, che poi è anche gara di casa della scuderia, non può che darci ulteriori motivazioni a fare bene”.

Manuel Dondi ha centrato un en plein di successi nelle 7 gare alle quali il campione bolognese ha preso parte. “Lo scorso anno proprio ad Erice è arrivato matematicamente il titolo – ricorda Dondi – è un tracciato molto vario per il quale è fondamentale avere dei riferimenti precisi al fine di trovare in fretta delle giuste regolazioni di set up ed una efficace scelta di gomme, che devono essere già testate in prova. Speriamo di poter cogliere anche quest’anno un risultato concreto e gratificante”-.

Il programma dell’evento si apre venerdì con la tradizionale giornata dedicata alle verifiche sportive e tecniche; da sabato motori accesi sui 5730 metri della cronoscalata ericina con due prove ufficiali in partenza dalle 9.00. Domenica 16 settembre sempre alle 9.00 le salite decisive con il via di gara-1 e a seguire di gara-2.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

IL PRESIDENTE DELLA SPEED MOTOR, TIZIANO BRUNETTI, STILA IL BILANCIO 2018 DELLA VELOCITA’ IN MONTAGNA

“UN’ALTRA ANNATA AD ALTI LIVELLI CON LE COPPE DI CLASSE IN CIVM E I TITOLI ...