Home » Salita » SI SCALDANO I MOTORI DELLA MORANO – CAMPOTENESE

SI SCALDANO I MOTORI DELLA MORANO – CAMPOTENESE

«Quest’anno, rispetto alla passata edizione, ci saranno più vetture Formula e Sport, di 3000 di cilindrata, e noi veterani della classe CN 2000 incontreremo certamente maggiori difficoltà per ottenere la vittoria assoluta». Rosario Iaquinta, vincitore della prima edizione, è già entrato nello spirito della seconda Morano – Campotese, gara automobilistica di velocità in salita, in programma dal 13 al 15 aprile prossimi.

Il pilota castrovillarese fonda la sua preoccupazione nella circostanza che «la CN prevede vetture che pesano 535 chili e vantano una potenza di 250 cv, mentre le 3000 pesano 560 kg, ma vantano motori che vanno da 420 a 480 cv, dipende se motorizzate Bmw o Zytek». E non è solo questa la novità della competizione organizzata dalla “Morano Motorsport”, titolare della licenza di Organizzatore della Csai,  la Commissione sportiva automobilistica italiana,  dopo l’affiancamento operato l’anno scorso dalla “Scuderia Tebe Racing”. È stato raddoppiato il numero dei Commissari addetti all’ordine del paddock e dell’allineamento, come pure le postazioni dei Commissari di percorso che, stavolta, saranno “a vista”, e non solo “a distanza di metri” come prevede il regolamento. «In pratica – dice Franco Molinaro, segretario generale del Comitato organizzatore della gara – abbiamo operato superando le norme previste per offrire maggiore sicurezza ai piloti. In quest’ottica, saranno due le vetture a disposizione dei direttori di gara: alla partenza, oltre la safety-car, ci sarà anche il “Team d’estricazione” , in modo da garantire maggiore rapidità in eventuali interventi sul percorso». Sempre in tema di novità, l’organizzazione unitamente al Comune di Morano, ha previsto un servizio navetta anche per i diversamente abili che potranno, così, raggiungere la partenza comodamente, anche a percorso chiuso al traffico. Per il “quartier generale” della competizione, il Comune di Morano ha messo a disposizione i locali del convento di San Bernardino. Gli appassionati che non potranno essere presenti sul circuito avranno la possibilità di seguire la gara su www.cronolive.it , che fornirà anche i tempi intermedi, mentre gli spettatori presenti nella cittadina del Pollino potranno usufruire della cronaca in diretta della gara grazie ad un impianto audio sistemato lungo il percorso e nel paddock, quest’ultimo collocato, come già lo scorso anno, nel centro urbano di Morano Calabro. La prima giornata sarà dedicata, come di consueto, alle operazioni preliminari (verifiche tecniche e sportive antegara); sabato andranno in scena i due turni di prove ufficiali e domenica le due manches di gara. Le iscrizioni saranno accettate fino al 9 Aprile. La gara gode del   patrocinio del Comune di Morano Calabro e della Provincia di Cosenza. La Morano – Campotenese è la prima gara del calendario 2012 e valevole per il Trofeo italiano velocità montagna(Tivm), ed è concomitante con la gara di campionato italiano che si corre in Veneto. Il percorso, che si snoda sulla strada provinciale 241, da località “Terrarossa” con arrivo a pochi metri prima della galleria “Le teste” e su cui saranno effettuati due intermedi cronometrici, è un medio-veloce con quattro tornanti. Due le curve mozzafiato che dovranno affrontare i piloti: la prima è nella parte bassa del percorso, la famosa “Cantoniera”; la seconda nella parte alta, la “Ospedaletto”. Per quanto riguarda i possibili piloti partecipanti, hanno già dato la loro adesione i più importanti scalatori nazionali. Da registrare l’esordio di giovani piloti moranesi. Tutti gli aggiornamenti si potranno seguire sul sito ufficiale della gara www.salitamoranocampotenese.it. Intanto, sabato 31 marzo, la manifestazione sarà presentata ufficialmente in occasione della premiazione del “1° Challenge Silvio Molinaro”, torneo  che ha compreso quattro tappe dal 17 Aprile  al 28 agosto scorsi e intitolata al giovane figlio di Eugenio Molinaro, pilota e presidente della “Scuderia Tebe Racing”, di Luzzi . La competizione, l’anno scorso, ha avuto quale prima prova proprio la Salita di Morano, così come avverrà anche per l’edizione di quest’anno. A ricevere il riconoscimento sarà il luzzese Daniele Longo che,al volante di una Renault 5 Gt Turbo, nel gruppo E3N Classe 2000, ha registrato tre vittorie consecutive sulle quattro gare previste. Premi anche per   il cosentino Aldo Pezzullo, al volante di una piccola Fiat 126 classe 700B, tre volte primo ed una volta secondo di  classe, e per Angelo Mercuri, terzo posto del podio della classifica assoluta, su Fiat 500, del gruppo Minicar classe 700, tre volte primo di classe ed una volta quinto.

L’addetto stampa

Mario Tursi Prato

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

SCOLA DA RECORD A COLPI DI POWERSHIFT

Dopo il sontuoso terzo posto di Liber a Cividale, il campionissimo calabrese firma ad Erice ...