Home » Rally » Simone e Mauro Miele: dopo il Laghi si pensa già al CIWRC

Simone e Mauro Miele: dopo il Laghi si pensa già al CIWRC

Prima di tuffarsi nell’avventura del Campionato Italiano Wrc dedicato all’asfalto, i portacolori della Giesse Promotion Simone Miele e papà Mauro hanno disputato il rally di casa, il Laghi, chiudendo rispettivamente 3° e 5°.

Il Rally Internazionale dei Laghi non è andato secondo le aspettative per Simone e Mauro Miele ma la delusione per un risultato migliore va metabolizzata in fretta dato che il primo appuntamento del CIWRC incombe.

Laghi – Le classifiche finali non sono certo impietose per i due olgiatesi che su Citroen Ds3 Wrc e Skoda Fabia R5 hanno concluso in 3° e 5° posizione assoluta. Il meteo incerto però, ha tratto in inganno molti concorrenti nella giornata di domenica 17 marzo inducendoli a fare delle scelte di gomme rivelatesi poi infelici: Simone, in coppia con Roberto Mometti sulla vettura della doppia spiga, ha così pagato un dazio pesante a livello cronometrico che non è riuscito a recuperare nemmeno con una seconda parte di gara fatta all’attacco e farcita di tre vittorie in altrettante speciali. Mauro invece, affiancato da Luca Beltrame, ha cercato di capire trucchi e segreti della nuova arrivata in casa Dream One Racing finendo per perdere di vista l’obiettivo della classifica: con qualche ammaccatura di troppo, il veterano driver è riuscito comunque a vedere il traguardo di una gara che, dati alla mano, ha visto per il secondo anno consecutivo un Miele sul terzo gradino del podio: nel 2018 toccò a Mauro mentre ora a Simone.

“Sono davvero seccato per questo risultato; avevamo le carte in regola per giocarci la vittoria e il secondo giro di prove lo ha dimostrato; avevamo montato gomme da asciutto credendo che –come le previsioni dicevano – la pioggia sarebbe arrivata dopo le ore 12: la forte pioggia ci ha colto impreparati rovinando i nostri piani e lasciandoci solo la possibilità di chiudere a podio” ha detto Simone Miele.

“Abbiamo appena acquistato questo esemplare di Skoda Fabia dalla struttura di Roman Kresta e ovviamente devo ancora conoscerla a fondo; dopo alcuni anni di World Rally Car dovrò cercare di adattarmi ma credo che già il Laghi mi abbia dato molte indicazioni” ha spiegato papà Mauro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Michelin Rally Cup all’Elba: Federico Santini guida l’assalto all’isola napoleonica

Secondo appuntamento della Coppa indetta dalla Casa di pneumatici di Clermont Ferrand che vedrà impegnati ...