Home » Salita » SIMONE FAGGIOLI E LA BEST LAP RIPARTONO ALLA CONQUISTA DELL’EUROPA

SIMONE FAGGIOLI E LA BEST LAP RIPARTONO ALLA CONQUISTA DELL’EUROPA

Simone FaggioliIl pluri campione toscano e la scuderia romana insieme per il via del Campionato Europeo della Montagna.

Il pilota da battere è sempre lui: Simone Faggioli. Idolo delle folle che usualmente frequentano le tappe del CEM (Campionato Europeo della Montagna), il pilota toscano è pronto a rimettersi alla guida della sua Osella FA30 Zytek alla conquista dell’ennesimo alloro europeo. La punta di diamante della scuderia Best Lap sarà infatti impegnato questo prossimo week end nella prima prova del campionato europeo alla Course de Côte St. Jean du Gard Col St. Pierre. Sul veloce e tecnico tracciato francese il talento italiano dovrà affrontare, come sempre, un gruppetto sempre più nutrito ed agguerrito di piloti che cercheranno di contendergli la vittoria assoluta. Insieme a lui ci saranno presenti al via anche altri due i portacolori della scuderia romana: Maurizio Pitorri e Maurizio Capucci. Se per Faggioli la sfida sarà contro il record del tracciato e per la vittoria assoluta, per gli altri due rappresentanti della Best Lap la sfida non sarà meno intesa: Pittori torna per la seconda stagione consecutiva sulle prove del CEM alla guida della bellissima Wolf a cui sono state apportate molte modifiche utili a renderla competitiva nella classe CN2 mentre Capucci si presenta al via della gara francese alla guida della sua Osella PA21 S sempre di classe CN2. Sfida in casa dunque quest’ultima per i due piloti della Best Lap che puntano anche a ben figurare nella classifica assoluta di gara. Il programma della manifestazione francese inizierà nella giornata di Sabato 13 Aprile con le due prove ufficiali (13:30 e 17:30) per poi proseguire Domenica 14 Aprile con le due manche (11:00 e 14:30)

Simone Faggioli: “Sono contento di ritornare a correre dopo la pausa invernale. Come ogni anno sarà dura confermarsi al vertice ma mi sento pronto e la mia Osella FA30 è sicuramente ancora la macchina da battere.”

Maurizio Pitorri: “Dopo i molti sviluppi e miglioramenti fatti saulla nostra Wolf sono proprio curioso di vedere come andrà. La macchina è bella e molto competitiva e quest’anno conosco tutti i tracciati per cui non possiamo che fare meglio del 2012.”

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

PEZZOLLA: MERLI E FAGGIOLI COME IRLANDO E DANTI

Molto preoccupato: questa figura carismatica delle corse in salita, ci ha rappresentato la sua estrema ...