Home » Salita » CIVM » Simone Faggioli vittoria e record alla 43esima Cividale Castelmonte

Simone Faggioli vittoria e record alla 43esima Cividale Castelmonte

Il pluricampione conferma la leadership della gara friulana, quinta di CIVM, anche dopo reclamo presentato dall’avversario Merli

Non è stata una gara come le altre. La 43esima Cividale Castelmonte ha riservato a Faggioli, portacolori Best Lap, numerose sorprese.

Il fortissimo pilota fiorentino è infatti riuscito con la sua Norma M20 FC Zytek Pirelli a domare un meteo insidioso caratterizzato da pioggia e umidità, realizzando il miglior tempo di tutte le salite di prova e di gara, nonché il nuovo record del tracciato, in una manifestazione alla quale non prendeva parte da oltre dieci anni.

Con queste performance Faggioli è salito sul primo gradino del podio davanti a Christian Merli su Osella FA30 e a Federico Liber, terzo assoluto, su Gloria C8P.

Merli, però, al termine di Gara 2, ha presentato reclamo alla vettura di Faggioli, che dopo oltre nove ore di verifica, nel cuore della notte, è stata dichiarata regolare per tutti gli aspetti indicati dall’avversario.

La voce di Simone è comprensibilmente stanca, ma la soddisfazione trapela ugualmente: “Sono molto, molto contento. Questo reclamo ci ha dato l’opportunità di dimostrare la nostra regolarità a chi ne dubitava e quindi di affermare il valore oggettivo dei nostri risultati. Sotto questo aspetto sono contento del reclamo di Christian anche se, a livello umano, mi spiace abbia pensato che mi sarei potuto prestare a gareggiare sotto peso o con un motore di cilindrata superiore pur di vincere… ma adesso non ci voglio pensare. In questo momento sono felice perché il responso del reclamo chiarisce i dubbi sulle mie prestazioni, che invece sono solo frutto di tanto lavoro e sacrificio per poter sopravanzare un avversario che spesso mi ha battuto stimolando il team a cercare con me il massimo delle performance. Devo davvero ringraziare i miei ragazzi e tutto lo staff tecnico che ci affianca, così come Nova Proto, che hanno seguito il reclamo fino a notte inoltrata, ed i commissari, i membri dell’organizzazione della gara e quanti sono stati pronti a sostenermi anche solo per ricaricare il mio telefono, rimasto senza batteria. Ho sentito una grande energia positiva, che ci ha fatto bene e ci ha sicuramente rafforzato. Un merito particolare va a Pirelli che ci ha dotato di ottimi pneumatici visto che la vittoria è arrivata anche grazie a loro. Adesso ci prepariamo per la sfida di Erice cercando di dare il massimo per difendere la prima posizione del CIVM conquistata ieri.”

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Alla 62^ Monte Erice assegnati 11 titoli Tricolori

alla gara organizzata dall’Automobile Club Trapani anche il primato stagionale con 214 partenti. Nove Campioni ...