Slalom

SLALOM DI AUSONIA, C’E’ LA FIRMA DI EMANUELE

E’ tornato a ruggire e lo ha fatto nell’ottavo slalom Ausonia-Coreno, dove si sono confrontati i migliori piloti della penisola.


Per Fabio Emanuele è stata una domenica da incorniciare a bordo della sua Osella Pa 9/90 che sembra tornata al top dopo i problemi di assetto che nell’ultimo periodo ne avevano limitato il rendimento. A tal proposito già nello slalom Città di Este erano stati notevoli i miglioramenti da questo punto di vista e domenica c’è stata l’ulteriore conferma che le modifiche e le regolazioni fatte sono state quelle giuste. In gara, poi, Emanuele ha dato il massimo come sempre mettendoci esperienza e qualità al volante. Testimonianza ne sono i tempi delle quattro salite (ricognizione e tre ufficiali) che lo hanno visto sempre in lotta nelle prime posizioni. Dopo aver chiuso la manche di ricognizione al secondo posto dietro Vinaccia con il crono di 2’16”9, il molisano è andato in crescendo chiudendo le successive salite in 2’15”4, 2’14”4 e un ottimo 2’11”9 nella quarta. Grazie a questi tempi il molisano è riuscito a salire sul gradino più alto del podio. Una grande prova, dunque, che lascia ben sperare per le ultime due gare del campionato italiano.

“Sono molto contento di come è andata la gara – spiega – vincere fa sempre piacere ma sono felice perché le modifiche fatte all’asseto hanno dato i frutti sperati. La vettura adesso va bene. Già nell’ultima gara del tricolore i miglioramenti erano stati notevoli e ad Ausonia è andata ancora meglio. Per me è stata una gara test molto importante nella quale ho potuto fare continue regolazioni e provare varie soluzioni in vista delle gare che andranno a chiudere il campionato italiano”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker