Home » Salita » Solo secondo Omar Magliona nella Trento – Bondone

Solo secondo Omar Magliona nella Trento – Bondone

Mores, 05 luglio 2011 – La 61^ Trento Bondone, il sesto appuntamento valido sia per il CIVM sia per il CEM, la serie europea della Montagna, si è disputata lo scorso 2 e 3 luglio sul Monte Bondone, nella provinciale 85 che dalla partenza di Montevideo attraverso 17,300 metri di tracciato caratterizzato da ben 47 tornanti conduce fino a Vason. La prova Trentina rappresenta la corsa europea con il maggiore livello di difficoltà sia per i piloti sia per il mezzo meccanico. Omar Magliona “atterra” così nelle Dolomiti, dove ad attenderlo c’è la “compagna” di tante avventure, la blu Osella motorizzata Honda 2000 del Faggioli Team.

La giornata di prove si disputa con due manche, dove nella prima il simpatico driver sassarese “tasta” il terreno, per assecondare al meglio le regolazioni meccaniche, realizzando il secondo tempo di categoria. Una leggera pioggia inumidisce l’asfalto della corsa tra prima e seconda manche di prove, dove il grintoso Omar fa siglare il miglior tempo migliorando il precedente di quasi venti secondi. La gara inizia come da regolamento alle 11 del mattino con le partenze delle auto storiche e in seguito tutte le altre categorie. All’assistenza si apportano delle modifiche concrete per permettere al “sardo volante” di poter aggredire i numerosi tornanti Trentini e lanciarsi all’assalto del Bondone. Ma qualcosa non funziona alla perfezione, Magliona deve accusare la sconfitta ce la mette tutta pur di arrivare in cima cercando di limitare i “danni”. Cinque i secondi che lo separano dal miglior tempo di categoria, secondo di classe e sesto tempo  assoluto. Con la Trento – Bondone si chiude il primo girone, sei gli appuntamenti fin d’ora disputati, di questo CIVM targato 2011. Un po’ sottotono il racconto di Omar dopo di questa ennesima “fatica”: Mi aspettavo  sicuramente di fare meglio, ero partito molto bene migliorando gli intertempi delle prove soprattutto nel primo tratto, ma qualcosa non ha funzionato a dovere. Sicuramente un “boccone amaro” da digerire, ma sono dell’opinione che nulla è perduto, la mia carica emotiva è sempre la stessa, la grinta idem, il mio pensiero è già rivolto al prossimo impegno quello della Rieti – Terminillo un vero e proprio autodromo incastonato nelle montagne. Con la corsa Reatina partirà il secondo girone della massima serie italiana delle corse in montagna, un appuntamento sicuramente impegnativo per Omar Magliona che vorrà impadronirsi di quello che gli appartiene  il successo di categoria. Il prossimo 9 e 10 luglio la Coppa Bruno Carotti sarà teatro dell’ennesima sfida dei prototipi CN un appuntamento al quale “Maglioncino” Junior vorrà essere parte dell’ennesima battaglia pronto a  difendersi ed attaccare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

TONINO ESPOSITO: GRAZIE A CHI CI HA VOTATO

Il patron dell’AutoSport Sorrento tributa team ed organizzatori che hanno premiato la sua quotata lista ...