TIVM

Sorpresa Cassibba alla XXXVIII^ Coppa Val D’Anapo Sortino

Il comisano portacolori della scuderia Ateneo si è imposto nel 4° Round Tivm, con una prestazione perfetta su Nova Proto Sinergy ,che gli ha permesso di tenere a bada il catanese Luca Caruso su Osella Pa 21 buon secondo e terza piazza per l’esperto ragusano Franco Caruso anche lui su Nova Proto. Sfuma il tris di Fazzino a causa di una toccata in gara 1 . Fra le storiche ha bissato il successo del 2022 il palermitano Antonio Piazza su Lucchini.

Successo organizzativo annunciato per l’Automobile Club Siracusa e per la Siracusa Pro Motor Sport, alla XXXVIII^ Coppa Val D’Anapo – Sortino, quarto appuntamento del Trofeo Italiano Velocità Montagna Sud e secondo di Campionato Siciliano per auto moderne storiche. Tanto pubblico sul percorso già dalle riconoscizioni che ha assunto le dimensioni di folla appassionata sulla collina in zona arrivo a suggellare una grande festa di sport.

Ha vinto Samuele Cassibba, al primo successo titolato con la Nova Proto Sinergy V8, con il tempo complessivo delle due gare di 6’33” 18 facendo segnare in gara 1 il miglior tempo parziale di giornata in 3’15”15 sui 5.750 mt che portano dalla valle del fiume Anapo all’abitato di Sortino. Alle sue spalle il rientrante etneo Luca Caruso, che ha portato in gara la Osella Pa 21 2000 in versione aspirata ha chiuso con un ritardo complessivo di 6”34. Terzo l’esperto ragusano Franco Caruso anche lui su Osella 2000 in ritardo di 17”37. È sfumato quindi il sogno di Luigi Fazzino di chiudere il tris nella sua gara di casa per un lieve incidente che lo ha costretto ad una lunga fermata. Fazzino ha comunque vinto gara 2 in 3’16”58.

Cassibba ha commentato così la sua gara: – “Sono contento del risultato soprattutto perché è il primo successo con la nuova vettura. Ha funzionato tutto a dovere, gomme e set up, quindi abbiamo lavorato bene e adesso siamo sulla buona strada“-.

Chiudono la top ten il maltese Chris Xuereb sulla favolosa formula 3 Dallara F302 e Salvatore Reina su Elia Avio ST09.

Negli altri gruppi Orazio Marinelli con la Norma M20 FC Honda è stato il migliore delle vetture CN davanti a Dario Sagone e Giacomo Farrazzano.

Fra le estreme auto silhouette ha primeggiato Lucio Naselli su Fiat Cinquecento Suzuki che ha preceduto Salvatore Giunta su Fiat 126 Suzuki bis e il maltese Noel Galea a Sortino con la spettacolare Ford Escort MK2.

Passerella di prestigio dell’unica vettura GT in gara, la Porsche di Mauro Gabriele.

Colpo di scena in Gruppo E1/Italia dove Rosario Alessi, autore di una prestazione da incorniciare in gara 1, ha dovuto abbandonare anche lui per una “toccata”. È stato quindi primo nella classifica aggregata Pietro Ragusa su Renault 5 GT Turbo, davanti a Maurizio Anzalone su Renault Clio Rs.

Nel gruppo NS in evidenza Giuseppe D’Avola su Peugeot 106, mentre nel gruppo AS ha messo la sua firma Placido Polizzi su Citroen Saxò VTS.

Bellissima la sfida che ha visto protagonisti in gruppo Rs Plus 1600 Matteo Salpietro e Angelo Guzzetta entrambi su Peugeot 106. Salpietro ha vinto gara 1 e nella somma di tempi ha preceduto di soli 58 centesimi Guzzetta che a sua volta si è imposto in gara 2.

Successo del sortinese Davide Murè su Mini John Cooper Works in RSTB davanti a Salvatore Gioè con una vettura gemella, mentre fra le aspirate si è imposto Giuseppe Pisanò su Peugeot 106 1.6. In Rs Cup ha primeggiato Salvatore Castronovo con una delle tante Renault Clio al via.

Spettacolo e agonismo in evidenza nel Campionato Italiano Bicilindriche a cui è stato abbinato il Trofeo La Pera dedicato al mai dimenticato fortissimo pilota catanese. Andrea Currenti ha dettato legge con due prestazioni maiuscole al volante della Fiat 500 di Gr.5/700. Il catanese portacolori del team Phoenix che, ha segnato un tempo complessivo di 8’02”23 , ha preceduto di 4”41 il mai domo calabrese Angelo Mercuri e in terza posizione, Paolo Noto anche loro su Fiat 500. Riccardo Viaggio e Francesco Fichera, entrambi su Fiat 126, dopo una bella gara 1, hanno dovuto alzare bandiera bianca nel corso di gara 2.

Appassionante anche la gara delle vetture storiche che ha visto prevalere in 4° raggruppamento, Antonio Piazza su Lucchini Alfa Romeo 3000, in versione Sport Nazionale, con il miglior tempo assoluto in 7’29”56, prevalendo in entrambi le gare.  Secondo Ciro Barbaccia su Paganucci e terzo Camillo Centamore anche lui su Lucchini. Primo fra le vetture da turismo del 4° raggruppamento, il catanese Giuseppe Barbagallo su Peugeot 205 Rally.

In 3° raggruppamento a prevalere è stato Giombattista Motta su Fiat 128 Rally , secondo Pietro Magrì su Opel Kadett GTE e terzo il locale  Giuseppe Murè su  Autobianchi A 112. Successi BMW in 2° e 1° raggruppamento: a primeggiare sono stati con la 2002 tedesca più recente Edoardo Piazza, che ha preceduto Giacomo Spezia su Fiat X1/9 e Livio Scaccianoce su Alfa Romeo GTAM, mentre nel 1° raggruppamento Giuseppe Riccobono ha avuto la meglio rispetto a Gregorio Tosto su Lancia Fulvia Coupé e Salvatore Spinelli su  Alfa Romeo Giulia  STZ.

CLASSIFICA XXXVIII COPPA VAL D’ANAPO SORTINO

1 Samuele Mirko Cassibba (Nova Proto V8) in 6’33.18; 2 Luca Caruso (Osella PA 21/S Evo) a 6.34; 3 Franco Caruso (Osella PA30 Honda) a 17.37; 4 Mirko Sulsenti (Protosport Super Evo) a 19.17; 5 Francesco Ferragina (Elia Avio ST09) a 26.29;6 Domenico Polizzi (Elia Avio ST09) a 26.64; 7 Orazio Maccarrone (Gloria CP7 Suzuki) a 27.63; 8 Giovanni Cassibba (Osella PA 3000 Zytek) a 28.19; 9 Chris Xuereb (Dallara F302) a 35.51; 10 Salvatore Reina (Elia Avrio ST09) a 36.84

CAMPIONATO ITALIANO BICILINDRICHE

1 Andrea Currenti (Fiat 500) in 8’.02.23; 2 Angelo Alessandro Mercuri (Fiat 500) a 4.41; 3 Paolo Noto (Fiat 500) a 20.97

STORICHE – 1° RAGGRUPPAMENTO

1 Giuseppe Riccobono (BMW 2002) in 8’56.34; 2 Gregorio Tosto (Lancia Fulvia Coupè) a 24.60; 3 Salvatore Spinelli (Alfa Romeo Giulia SZT) a 56.73

STORICHE – 2° RAGGRUPPAMENTO

1 Edoardo Piazza (BMW 2002) in 8’29.47; 2 Giacomo Spezia (Fiat X 1/9) a 32,32; 3 Livio Scaccianoce (Alfa Romeo GTAM) a 1’06.24

STORICHE – 3° RAGGRUPPAMENTO

1 Giombattista Motta (Fiat 128 rally) in 8’18.29; 2 Pietro Magrì (Opel Kadett GTE) a 8.15; 3 Giuseppe Murè (Autobianchi A 112 Abarth) a 8.39

STORICHE – 4° RAGGRUPPAMENTO

1 Antonio Piazza (Lucchini SP90 Alfa Romeo) in 7’29.56; 2 Ciro Barbaccia (Paganucci) a 6,70; 3 Camillo Centamore (Lucchini) a 24.48;

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio