Home » Salita » CIVM » Stefano Crespi domina la pioggia alla 45^ Alpe del Nevegal e sale nuovamente sul podio

Stefano Crespi domina la pioggia alla 45^ Alpe del Nevegal e sale nuovamente sul podio

Un secondo podio consecutivo in Gruppo E2SS classe 1000 ha caratterizzato il weekend appena trascorso per Stefano Crespi, impegnato alla 45^ Alpe del Nevegal nella cronoscalata valida per il Campionato Italiano Velocità Montagna.

Il pilota milanese ha affrontato quella che da piloti, team e addetti ai lavori è stata definita una delle gare più imprevedibili e pazze degli ultimi anni, contrassegnata dalla pioggia battente che ha colpito senza sosta l’evento bellunese. Al volante della Wolf GB08 Thunder #11, con la quale aveva debuttato al Trofeo Scarfiotti, Stefano Crespi era arrivato carico di determinazione a questo appuntamento, alla luce di importanti migliorie soprattutto al motore che gli hanno consentito di esprimere in maniera più efficace il potenziale della sport prototipo italiana.

Nelle due sessioni di prove ufficiali Crespi ha sfruttato al meglio l’opportunità di affinare la competitività della nuova vettura, soprattutto a livello di assetto, per rendere la Wolf GB08 Thunder più morbida e maneggevole per il ripido tracciato del Nevegal. Nella prima manche il pilota milanese ha chiuso con un ottimo 3’22.24 ad appena due decimi dal miglior tempo di categoria.

Purtroppo la gara si è fatta particolarmente impegnativa. La pioggia che non ha mai accennato a diminuire e la nebbia nella parte alta del tracciato, hanno costretto la Direzione Gara a continui rinvii della partenza fino alla decisione di limitare la sfida ad una sola manche, disputata nel tardo pomeriggio. Alla luce delle modifiche di set-up, Crespi ha affrontato la salita con un feeling in crescita al volante della sport prototipo costruita nella factory di Gardone Val Trompia, ma nel finale un calo prestazionale del motore gli ha fatto perdere alcuni secondi che, probabilmente, gli avrebbero permesso di battagliare per la vittoria. Il pilota milanese ha comunque chiuso ottimamente al secondo posto in E2SS 1000 con un crono di 3’17.97.

Stefano Crespi:
“È stata una gara davvero lunga ed impegnativa. L’attesa estenuante di prendere il via ha reso difficile trovare la giusta concentrazione, e poter disputare una sola manche, con il conseguente punteggio dimezzato, è stato un vero peccato perché ha tolto importanza ad una gara tecnicamente molto bella ed impegnativa come questa. Sono salito piuttosto bene e la vettura mi ha restituito buone sensazioni, ma sul finale il motore ha perso spunto e in un’ascesa come quella del Nevegal, con una delle pendenze più importanti dell’intero calendario, perdere potenza anche per pochi metri è un aspetto particolarmente rilevante. Sono comunque contento: visto il weekend tribolato dal punto di vista del meteo abbiamo lavorato bene sulla vettura, già rispetto a Sarnano mi sono sentito molto più a mio agio e c’è ancora molto margine di miglioramento. Il prossimo step sarà lavorare sulle sospensioni per garantire maggiore escursione e quindi una continua trazione in ogni condizione, ma il potenziale c’è e sono sicuro che sapremo presto sfruttarlo fino in fondo”.

Stefano Crespi tornerà al volante della Wolf GB08 Thunder nel weekend del 1-2 giugno per la 50^ storica edizione della Verzegnis-Sella Chianzutan.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

9a Salita Morano – Campotenese, spettacolo e natura: il via domani alle 9

Tutti i 207 piloti ammessi al via del quinto round del Campionato Italiano Velocità Montagna ...