Home » Pista » Super-test di Rovera nella Porsche Carrera Cup France!

Super-test di Rovera nella Porsche Carrera Cup France!

All’esordio assoluto a Magny-Cours, il 22enne varesino coglie subito il terzo miglior tempo nello shakedown collettivo ufficiale al volante della nuova 911 GT3 Cup dello Tsunami Racing Team

Varese, 21 marzo 2018. Alessio Rovera sale in cattedra nei test collettivi della Porsche Carrera Cup France 2018. Malgrado fosse all’esordio a Magny-Cours, circuito casalingo per numerosi rivali transalpini presenti, martedì il talento varesino è stato tra i piloti più veloci in entrambe le sessioni disputate al volante della 911 GT3 Cup del team Tsunami. Al di là dei tempi sul giro, che fra l’altro l’hanno visto ottenere il miglior riscontro pomeridiano nel secondo settore della tecnica pista francese, l’obiettivo principale e pienamente centrato della giornata di test era quello di affinare la conoscenza della nuova “belva” di Stoccarda, lavorando a tempo pieno su guida e messa a punto insieme alla squadra. Incoraggiante in ogni caso anche il feeling presto trovato con il circuito, un fattore che potrebbe tornare utile quando Magny-Cours sarà quarta tappa del monomarca francese in settembre. In totale il 22enne campione della Carrera Cup Italia ha completato 62 giri prendendosi il terzo miglior crono di giornata in 1’41”473. Il positivo avvio di stagione fa seguito al primo collaudo affrontato a Franciacorta la scorsa settimana, quando sul circuito bresciano Rovera aveva “battezzato” senza contrattempi la vettura appena consegnata allo Tsunami Racing Team.

Rovera commenta dopo i test ufficiali: Una giornata davvero positiva. Non conoscevo il circuito, un complesso misto lento-veloce molto interessante e che a me è presto piaciuto molto, quindi il lavoro svolto vale il doppio. Intensa è stata l’attività insieme al team rispetto al setup dell’auto. Importante aver capito le modifiche da effettuare in vista del prossimo test a Le Castellet ai primi di aprile. L’evoluzione 2018 della 911 GT3 Cup è piuttosto diversa dalla precedente, ha più potenza, è più rigida ed è più precisa sull’anteriore, quindi ci sono ancora da mettere a punto diversi particolari. Bene così perché so che abbiamo un discreto margine di miglioramento”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Alessandra Zinno è il nuovo Direttore Generale dell’Autodromo Nazionale Monza

Oggi l’insediamento ufficiale: “Il Tempio della Velocità diventerà un polo attrattivo non solo per il ...