Home » Rally » CIR » Suzuki Rally Cup 2020 | Una sfida mozzafiato in sei atti
Suzuki Rally Cup 2020 | Una sfida mozzafiato in sei atti

Suzuki Rally Cup 2020 | Una sfida mozzafiato in sei atti

Riparte la nuova stagione del motorsport di Suzuki con 13a edizione della Suzuki Rally Cup. Questo trofeo monomarca si articolerà su sei gare e rappresenterà un’opportunità unica per i piloti privati e i giovani rallisti emergenti che puntano a divertirsi con un budget accessibile e a vincere un ricco montepremi.

La passione di Suzuki per il motorsport e la sua affezione per la clientela sportiva si dimostrano più forti di qualsiasi avversità. Anche in una stagione agonistica ridotta a causa dell’emergenza Covid-19 e del conseguente lockdown, Suzuki è pronta ad animare il mondo delle corse, annunciando la 13a edizione della Suzuki Rally Cup. Quest’anno il celebre trofeo monomarca si articolerà su sei gare concentrate tra i primi di agosto e l’inizio di novembre, nelle quali i piloti saranno chiamati a superare i loro limiti, nel rispetto del regolamento e degli altri concorrenti. Questo impegno e i valori che lo ispirano sono gli stessi che Suzuki porta in qualsiasi competizione e vuole diffondere anche tra le nuove generazioni di appassionati.


Ad armi pari

L’avvincente lotta tra i protagonisti della Suzuki Rally Cup si svolgerà ad armi pari. I concorrenti potranno schierarsi al via con quattro tipologie di auto, affidabili e competitive:

-SUZUKI Swift Sport 1600 Fiche n°0038 allestite con le specifiche del Gruppo R1;

-SUZUKI Swift BoosterJet 1.0 Fiche n° 0042 allestite con le specifiche del Gruppo R1;


-SUZUKI BoosterJet 1.0 (Swift/Baleno) con le specifiche Racing Start;

-SUZUKI BoosterJet 1.0 (Swift/Baleno) allestite con le specifiche R1 nazionale.

Con la loro leggerezza, la loro sensibilità alle regolazioni e un comportamento esaltante su ogni percorso queste vetture assicurano un grande gusto al volante e rappresentano la palestra ideale per sviluppare le capacità di guida.

Un pieno di emozioni

Con questi presupposti è certo che la Suzuki Rally Cup regalerà nel 2020 un grande spettacolo e tante emozioni ad ogni appuntamento. Le sei prove in calendario si svolgeranno in concomitanza con alcuni tra i più blasonati e probanti rally del panorama italiano. I partecipanti al monomarca Suzuki potranno dunque cimentarsi su tracciati di alto livello, preparati con cura e con una grande attenzione al tema sicurezza da organizzazioni molto professionali.


Il calendario della Suzuki Rally Cup 2020

1 e 2 agosto – 14° Rally di Alba

21 e 22 agosto – 43° Rally Il Ciocco e Valle del Serchio

12 e 13 settembre – 104a Targa Florio

3 e 4 ottobre – 67° Rallye Sanremo

23 e 24 ottobre – 38° Rally 2 Valli

6 e 7 novembre – 39° Rally Trofeo ACI Como

Un ricco montepremi

La Suzuki Rally Cup 2020 mette in palio importanti premi in denaro e assegnerà tanti riconoscimenti a tutti coloro che si distingueranno nelle molte categorie previste dal regolamento. In generale, per definire le classifiche finali della Suzuki Rally Cup 2020 i piloti potranno scartare il peggiore risultato ma non quello dell’ultima prova. La tabella che segue mostra i principali premi in Euro previsti per la classifica piloti, che saranno assegnati a coloro che prenderanno parte ad almeno quattro prove:

Posizione Assoluta RS (Racing Start) R1 Turbo
1 10.000 9.000 9.000
2 6.000 6.000 6.000
3 4.000 3.000 3.000
4 3.000 2.000 2.000
5 2.000
6 1.000

La Suzuki Rally Cup 2020 prevede, inoltre, 3.000 Euro di premio per il primo classificato tra i piloti Under 25 e 1.000 Euro per quello che svetterà invece tra gli Over 50. Sempre 1.000 Euro saranno attribuiti anche al primo tra i navigatori e al concessionario cui si appoggerà il vincitore della graduatoria assoluta per l’acquisto dei ricambi, su cui tra l’altro la Casa riconosce uno sconto del 20% a tutti i partecipanti.

I premi riservati ai vincitori delle classifiche R1 Turbo, RS, Under 25 e Over 50 sono cumulabili con quelli della classifica assoluta.

Un trofeo per tutti

La Suzuki Rally Cup è un monomarca coinvolgente, divertente e dai costi accessibili, l’ideale per chi voglia affrontare competizioni di rango senza sostenere spese rilevanti. Per questa edizione la quota d’iscrizione ammonta a 500 Euro + IVA per coloro che avevano già preso parte alle precedenti edizioni e a 1.000 Euro + IVA per i nuovi iscritti. Nel primo caso il concorrente ha diritto a ricevere un kit di adesivi da applicare all’auto, due giubbotti personalizzati Suzuki, due polo sempre personalizzate, una tuta da meccanico e due cappellini Toyo, che è il fornitore unico delle gomme della Cup. Nel secondo caso al pacchetto si aggiunge una tuta ignifuga HRX con logo Suzuki.

L’iscrizione al trofeo è invece gratuita per i navigatori, che possono anche acquistare la citata tuta ignifuga ad un prezzo agevolato. 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Una foratura rovina la gara di Stefano Peletto e Massimo Barrera al Tuscan Rewind

Una foratura rovina la gara di Stefano Peletto e Massimo Barrera al Tuscan Rewind

Stefano Peletto: “Nella prima prova abbiamo compromesso la gara. Abbiamo comunque fatto una gara in ...