Home » Rally » CIR » Suzuki Rally Cup: Rally Due Valli ad Andrea Scalzotto, Rivia il top del trofeo

Suzuki Rally Cup: Rally Due Valli ad Andrea Scalzotto, Rivia il top del trofeo

L’appuntamento della Suzuki Rally Cup è stato vinto da Andrea Scalzotto e Nicola Rutigliano a bordo di Swift 1.6. Scalzotto si aggiudica anche la classifica tricolore R1; secondi del trofeo Pellè-Luraschi sulla Swift in versione Racing Start. Out di Schileo, e Rivia in testa al monomarca della casa giapponese.


Nella lotta nel trofeo di casa Hamamatsu il successo è andato ad Andrea Scalzotto insieme a Nicola Rutigliano. Il vicentino alla sua seconda vittoria consecutiva al “Due Valli”, ha sfruttato bene la conoscenza della gara realizzando i migliori crono in cinque delle nove prove speciali in programma, di queste anche le due power stage di “Cà del Diaolo 1” e Porcara 1” e chiudendo con il tempo complessivo di 1:23’59.

Dietro Scalzotto, a 21’’8, termina una bella prova Roberto Pellè. Il trentino insieme a Giulia Luraschi ha fatto suo il secondo giro di sfide cronometrate, vincendo due prove, rimontando dalla sesta posizione ed è rimasto nelle posizioni alte fino alla fine aggiudicandosi la gara tra le Racing Start. A conquistare il terzo gradino del podio a Verona dunque un altro rientro atteso del Suzuki Rally Cup: Ivan Cominelli. Lo svizzero insieme a Igor Leone Fieni ha così centrato l’obiettivo di cogliere punti importanti nella classifica del Trofeo.

La sfortuna ha colpito invece sin dalle prime battute Nicola Schileo. Il padovano arrivato a Verona da leadership e affiancato da Gianguido Furnari pronti e via è rimasto coinvolto in un’uscita di strada che ne ha compromesso la corsa. Ad approfittarne su tutti è stato Simone Rivia. Il parmense insieme a Andrea Dresti, sulla Swift in versione Turbo ha saputo amministrare la propria corsa portando a casa i punti utili per scavalcare Schileo nella classifica del trofeo. Ora Rivia comanda il trofeo con 38 punti seguito dagli avversari appaiati Scalzotto e Schileo a 31.

Guardando ancora alla gara prestazioni da evidenziare quelle degli Under Mattia Zanin con Fabio Pizzol e Igor Iani affiancato da Nicola Puliani, rispettivamente quinto e sesto assoluto. Entrambi i giovani del trofeo hanno saputo interpretare le prove e mettere in pratica grandi capacità di guida sui fondi fangosi del Due Valli, segnando anche gli scratch nelle ultime prove speciali della gara. Conclude la trasferta veronese in settima posizione il siciliano Giorgio Fichera con Alessandro Mazzocchi secondo nella classifica Racing Start. A seguire nella classifica delle vetture Swift R1 tutte dotate di pneumatici Toyo Tires sono Simone Calcagno, con Alessandro Parodi su Swift in versione Boosterjet e Marco Longo navigato da Franceschini. Più distante chiude Christian Mantoet insieme a Stefano Beltramello seguito dall’altro Under del trofeo Giovanni Pelosi con Alessio Spezzani.


Ritiri al Due Valli invece per lo svizzero Lorenzo Albertolli con Valentina Bucksch, ed Alessandro Forneris navigato da Vincenzo Torricelli.

Sugli asfalti scaligeri, sempre di casa Suzuki Italia, non ha deluso le aspettative Simone Goldoni insieme ad Eric Macori che nonostante le difficoltà è riuscito a portare fino al traguardo la sua Swift Hybrid Sport, trasparente ai fini della classifica di trofeo terminando in sesta posizione tra le vetture R1 e ancora in lotta per il Campionato Italiano R1.

CLASSIFICA SUZUKI RALLY CUP: Rivia Simone 38pt; Schileo Nicola – Scalzotto Andrea 31; Fichera Giorgio 29; 3. Cominelli   Ivan 28; Pelle’ Roberto 24; Mantoet Cristian 17; Calcagno 16 – Iani Igor 16; Zanin Mattia 10; Martinelli Stefano 9; Longo Marco 5; Vallino Claudio-Albertolli Lorenzo-Pelosi Giovanni 3.

ASSOLUTA RALLY DUE VALLI: 1. Scalzotto-Rutigliano (Suzuki Swift) in 1:23’59.1; 2. Pelle’-Luraschi (Suzuki Swift) a 21.8; 3. Cominelli-Fieni (Suzuki Swift) a 56.5; 4. Rivia-Dresti (Suzuki Swift) a 1’12.9; 5. Zanin-Pizzol (Suzuki Swift) a 1’50.3; 6. Iani-Puliani (Suzuki Swift) a 2’31.5; 7. Fichera-Mazzocchi (Suzuki Swift) a 2’55.8; 8. Calcagno-Parodi (Suzuki Swift) a 2’58.2; 9. Longo-Franceschini (Suzuki Swift) a 3’58.0; 10. Mantoet-Beltramello (Suzuki Swift 1000) a 8’28.0; 11. Pelosi-Pieri (Suzuki Swift) a 9’46.9.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Una foratura rovina la gara di Stefano Peletto e Massimo Barrera al Tuscan Rewind

Stefano Peletto: “Nella prima prova abbiamo compromesso la gara. Abbiamo comunque fatto una gara in ...