CARRERA CUP ITALIA

Svelata la Porsche di Fenici per la Carrera Cup Italia 2022

Il pilota laziale ha presentato la nuova livrea della 911 GT3 Cup di AB Racing – Centri Porsche di Roma con la quale si schiera al via del monomarca tricolore. In vista del round di Imola gran lavoro nel test ufficiale di Monza: “Dovrò adattarmi al meglio il prima possibile, siamo fiduciosi”


Si avvicina l’esordio 2022 di Francesco Maria Fenici nella Porsche Carrera Cup Italia. Il primo round si disputa il 6-8 maggio a Imola e il pilota laziale ha presentato la nuova 911 GT3 Cup del team AB Racing – Centri Porsche di Roma proprio nella concessionaria degli Autocentri Balduina, scendendo poi in pista qualche giorno dopo nei test pre-campionato svolti all’Autodromo Nazionale di Monza. Al preview stagionale, insieme ai vertici della compagine romana e ai partner commerciali, Fenici ha svelato i nuovi colori della Porsche con la quale in stagione sarà protagonista in Michelin Cup, dove lo scorso anno ha centrato ben tre vittorie all’esordio nel prestigioso monomarca tricolore.

Il progetto grafico della variopinta e originale livrea adottata sulla numero 50 è stato curato da Paolo Antonini, giovane appassionato vincitore del contest promosso dalla nota rivista “Autosprint”, della quale Fenici è testimonial fin dagli esordi in pista datati 2019. Come premio, lo stesso Antonini il 23 maggio sarà anche protagonista di un hot lap a Vallelunga proprio insieme al driver romano. La nuova 911 GT3 Cup di Fenici, ultima evoluzione dell’iconica GT tedesca da 510 cavalli, basata sul modello 992 e sempre più ottimizzata, ha esordito nei nuovi colori nei test di Monza. Pilota e team, gestito in pista dalla Target Racing, hanno percorso un totale di 71 giri, lavorando a lungo su messa a punto e analisi dei dati: 1’51”651 il miglior riscontro personale, quarto fra i protagonisti della Michelin Cup. Un crono non ancora così indicativo, ma che ha confermato alla squadra il buon potenziale espresso nel corso della giornata.

Fenici ha dichiarato: “Il test a Monza è andato bene, considerando che di fatto erano i primi chilometri sulla macchina nuova. Possiamo contare su maggior carico aerodinamico e questo aiuta, ma nel contempo non è più ammesso l’Abs in frenata. La chiave sarà adattarsi il prima possibile a tutti i nuovi particolari. Siamo fiduciosi e l’avvio della collaborazione con Target Racing è uno stimolo in più per tutti. Portiamo in pista una vettura anche con una livrea accattivante e distintiva. Cercheremo di portarla a giocarsi le prime posizioni anche se sappiamo bene che quest’anno il campionato sarà ancora più competitivo”.

Back to top button