Home » Automotive » TANTI ARGOMENTI AD “AUTOEXPO’ 2020”, A PISTOIA, IL 29 FEBBRAIO e 01 MARZO

TANTI ARGOMENTI AD “AUTOEXPO’ 2020”, A PISTOIA, IL 29 FEBBRAIO e 01 MARZO

Il quinto anno “dalla rinascita”, organizzato negli spazi della “Cattedrale” Pistoia Fiere, dedicato all’automotive ed al motorsport quest’anno darà ampio respiro alle due ruote, celebrando i centauri pistoiesi e le loro imprese.

Previsto un “focus” sul celebre carrozziere Zagato, un ricordo forte per l’Autodromo del Mugello, oltre a voler sottolineare il grande movimento delle cronoscalate, con un’ampia rassegna di vetture degli “scalatori”.

Insieme all’esposizione statica di auto e moto si avranno dibattiti e seminari ed altre iniziative a tema automobilistico e di sicurezza stradale, oltre alla presentazione ufficiale del Trofeo ACI Pistoia-Memorial Roberto Misseri.

Confermata la collaborazione dell’Automobile Club Provinciale e confermati anche i patrocinii del Comune di Pistoia e della Fondazione Cassa di Risparmio Pistoia e Pescia.

Marcia a pieno regime, la macchina organizzativa della Pistoia Corse, per l’allestimento di  AUTOEXPO’ 2020, previsto per il 29 febbraio/01 marzo.

Saranno due, i giorni di svolgimento dell’evento organizzato dal sodalizio pistoiese con la convinta collaborazione dell’Automobile Club Pistoia e con il patrocinio del Comune di Pistoia e della Fondazione Cassa di Risparmio Pistoia e Pescia.

La kermesse sarà allestita a Pistoia, come consuetudine nell’area espositiva “La Cattedrale – Area ex Breda” – Pistoia Fiere con orario continuato in entrame le giornate  (ore 09:00-19:00) e per il suo sesto anno dalla “rinascita” avrà contenuti estremamente interessanti per quanto riguarda il mondo dell’automotive e del motorsport, andando a cercare anche passi di storia importante. Storia che è anche costume, industria, quindi lavoro, passione, sport.

 

Come al solito l’organizzazione fonda il proprio modus operandi per l’evento che possa essere “della città e del territorio”, grazie alla vicinanza delle istituzioni avrà certamente il contributo degli operatori economici del territorio. Una rassegna a tutto tondo per il settore auto e moto, che proseguirà la carica data dall’ottimismo percepito nelle passate edizioni ed il calore incontrati nei due giorni di esposizione dello scorso gennaio, confortati sempre da oltre 5000 presenze nei due giorni apertura.

Tanti gli argomenti, con in particolare un focus concreto alle due ruote, volendo celebrare i motociclisti pistoiesi, i motoclub della provincia e le loro imprese sportive, la loro passione. Con questa iniziativa si vuole anche da un importante tributo ai piloti di moto del presente e del passato, sportivi veri che spesso rimangono – o sono rimasti – nell’ombra, ma mossi da una passione infinita.

Si conferma il voler fare cultura dell’auto e della moto a tutto tondo con argomenti importanti, come il seminario dedicato a ZAGATO, la celebre casa di stile e carrozziere fondata nel 1919 a Milano da Ugo Zagato con l’intento di trasferire nel settore automobilistico le nozioni di tecnologia aeronautica che aveva appreso nel periodo bellico.

Altro “focus” importante sarà quello dedicato alle cronoscalate, la disciplina che ha davvero fatto la storia dell’automobilismo dal dopoguerra. Anche in questo caso saranno celebrati diversi piloti, definiti gli “ultimi romantici del rischio”, con anche una rassegna di vetture.

Avrà poi luogo la presentazione del neonato Campionato Provinciale ACI Pistoia “Memorial Roberto Misseri”, riservato ai licenziati Aci Sport a Pistoia e comprendente le competizioni automobilistiche del territorio pistoiese, iniziativa fortemente voluta dal tessuto sportivo/rallistico che in provincia è molto forte ed appassionato.

Spazio anche all’autodromo del Mugello, testimone di una storia di oltre cento anni, di un territorio, che ha inciso in forma indelebile e per sempre il proprio nome, nel mondo dello sport motoristico internazionale. Questo in estrema sintesi, quello che sabato 29 febbraio, alle ore 16,30, Ruote Classiche Club Prato propone, con una conferenza a tema, al pubblico di appassionati dei motori, ad AUTOEXPO’ 2020. La storia, accattivante e significativa che verrà narrata, cercherà di contestualizzare i vari aspetti; agonistico, paesaggistico, culturale, di costume e non ultimo, di quegli uomini che a vario titolo, hanno catalizzato e continuano ad attrarre, folle di appassionati, in quella porzione dell’alta Toscana, denominato Mugello. In particolare verrà esposto, come e perché proprio in quel territorio, si decise all’inizio del Secolo scorso di far sfidare quei “Temerari del volante”, su strade più che “tratturi”, con la prima edizione del “Circuito Automobilistico Toscano” del 1924, vinto da uno sconosciuto Giovanni Nigro su un altrettanto sconosciuta Caesar.

La collocazione temporale dell’evento, a fine febbraio, quindi prima che la stagione sportiva nazionale abbia preso il via, lo pone anche come ideale spazio per eventuali premiazioni di trofei o campionati della stagione appena conclusa, sfruttando la funzionalità della location del padiglione espositivo ove AUTOEXPO 2020 verrà allestito, oltre all’agevole posizione geografica della città di Pistoia, facilmente raggiungibile dalle grandi vie di comunicazione sia in auto che in treno ed aereo.

Maxi Car Racing

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

MILLE MIGLIA

LA MILLE MIGLIA RINVIATA AD OTTOBRE

L’atteso evento della Mille Miglia 2020, che dovrà attraversare tutta la Regione Marche da nord ...