PISTA

TARABINI INIZIA LA STAGIONE 2022 CON IL “BOTTO” PRIMO IMPEGNO LA 12 ORE DEL GOLFO AL VOLANTE DI UNA FERRARI 488 GT3 BY KESSEL RACING

“Don’t stop me now” è la canzone che riecheggia sia nelle sue cuffie, quando si allena, che in generale nella carriera agonistica di Alessandro Tarabini, che dopo essersi messo in luce nel Lamborghini Super Trofeo Europa in occasione dell’ultimo round di Misano, annuncia la sua partecipazione alla Gulf 12 Hours al volante di una Ferrari 488 GT3 del team Kessel Racing.
 
Un palcoscenico di primo piano, quello proposto dalla endurance mediorientale, dedicata esclusivamente a vetture GT3 e GT4, che sul tracciato di Yas Marina, celebrerà la sua prima decade con nomi altisonanti del motorsport. Su tutti quello di Valentino Rossi, che gareggerà al volante di una rossa di Maranello sotto i colori della compagine elvetica di cui farà parte anche Tarabini.
 
Un capitolo importante per il giovane pilota lombardo che ha tutte le carte in regola per fare bene anche nelle gare di durata, dopo aver convinto tutti in occasione del suo debutto nella serie del Toro, in cui ha collezionato l’ottavo e il nono piazzamento della classifica Pro nelle due manche romagnole di fine ottobre.
 
“Sono motivato e carico come non mai di iniziare il nuovo anno con un evento così importante – ha esordito Tarabini – Sarà la mia prima apparizione in una gara endurance, in cui dovrò adottare un approccio totalmente diverso rispetto al solito. Gareggiare ad Abu Dhabi al fianco di piloti del calibro di Valentino Rossi, che da sempre è uno dei miei idoli, rende il tutto quasi surreale. Allo stesso tempo sono determinato e lusingato di poter gareggiare con una squadra del calibro del team Kessel Racing. Darò sicuramente il massimo per fare bene”.
 
La gara, in programma nella giornata dell’8 gennaio, vedrà Alessandro alternarsi al volante con Murat Chuadaroglu, Francesco Zollo ed Erwin Zanotti e si disputerà su due manche di sei ore ciascuna in cui sono previsti due stop di tre ore. Buona parte della corsa sarà in notturna, quando le luci dei riflettori e le stelle del cielo di Abu Dhabi splenderanno sulla stessa pista che qualche settimana fa ha deciso le sorti del mondiale di Formula 1.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker