CIR

Targa Florio spumeggiante per i portacolori della scuderia RO racing

Targa Florio da incorniciare per i colori della scuderia RO racing. Gli equipaggi del sodalizio di Cianciana si sono imposti in due dei quattro raggruppamenti della gara riservata alle auto storiche, dove Angelo Lombardo e Hars Ratnayake sono saliti sul secondo gradino del podio della classifica generale. Successi in diverse classi tra le vetture moderne della Coppa rally di zona.


Un’edizione da ricordare, per i colori della scuderia RO racing, quella appena trascorsa della Targa Florio. Su più fronti i risultati sono, infatti, stati di grande valore. Le maggiori soddisfazioni per il sodalizio di Cianciana sono giunte dalla manifestazione, valevole per il Campionato italiano, riservata alle auto storiche. Angelo Lombardo e Hars Ratnayake, a bordo di una Porsche 911 Gruppo B allestita da Guagliardo, dopo esser stati al comando della classifica generale si sono dovuti accontentare della piazza d’onore, in seguito a una penalità conseguenza di un lungo intervento allo sterzo al parco assistenza. I due sono già pronti a rifarsi al prossimo appuntamento di campionato. Vittoria a mani basse per Natale Mannino e Giacomo Giannone nel Terzo Raggruppamento. Il successo della Porsche 911, condotta dai due palermitani e seguita da Guagliardo, è stato limpido e mai messo in discussione. Dopo una bellissima lotta con Negri e Coppa, Maurizio Plano e Roberto Genovese si sono imposti, con una Porsche 911 della SPM, nel Secondo Raggruppamento. Per Plano, saggio conoscitore delle strade della Targa, è stato il miglior modo per festeggiare il rientro nel mondo delle competizioni dopo una pausa interlocutoria di diversi anni. Nel Primo Raggruppamento quarto posto di classe per Roberto Perricone e Alessandro Scrigna. Ritiro dovuto a noie meccaniche della loro Porsche 911 per Gianluca Mauriello e Vincenzo Mannina.

 “Gara di casa, molto delicata, lunga, tiratissima, e davvero stressante – ha detto Angelo Lombardo – volevamo vincere, era nelle nostre possibilità e lo abbiamo dimostrato, ma la fortuna non è stata dalla nostra parte”.

Note liete anche dalla gara valevole per la Coppa rally di zona. Il giovane Salvatore Scannella, al via con Giuseppe Augliera, si è imposto, con la sua Peugeot 106, in classe A6 facendo registrare tempi di valore assoluto che gli sono valsi la settima piazza della generale. Nel posto conclusivo della “Top Ten” sono giunti Agostino Craparo e Donato Turra che hanno egregiamente portato la loro Lancer Evo 9 sul secondo gradino del podio della classe N4. Piazza d’onore nella combattuta classe R2B per Jerry Mingoia e Cristian Carruba. Nella stessa classe stavano ben figurando, fino al momento del loro ritiro, Enzo Mistretta e Alex Bonomo. Sempre in R2B al traguardo in ottava posizione di classe Marco Cirrito e Salvatore Mirenda. In N2, altra classe molto numerosa, sono giunti ad un soffio dal podio, a bordo della loro Peugeot 106, Girolamo Bongiovanni e Francesco Chinnici. Nella stessa classe, al quinto posto, hanno concluso Paolo Celi e Kevin Rosetta. In classe N3 gara conclusa in quarta posizione per Carlo Stassi ed Enzo Cusenza. Nella stessa categoria ritiri per Mario Miraglia e Mario Restivo, mentre erano in testa, per Mario Cantoni e Marco Cusimano, per Andrea Di Caro e Mauro De Luca Gaglio e per Massimo e Vincenzo Burrogamo. Abbandoni anche per Alessio Spiaggia e Alfredo Cicirello in classe R3C e per Alessio Di Franco e Salvatore Portera in classe A7. Tra le Racing Start Gabriele Calabria e Antonio Pirrone hanno condotto la loro Peugeot 106 al quarto posto nella classe RS 1600.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker