Home » Pista » TCR ITALY » TCR ITALY: Da domani al Paul Rucard il secondo round stagionale

TCR ITALY: Da domani al Paul Rucard il secondo round stagionale

La pista del Gran Premio di Francia di Formula Uno ospita l’unica trasferta estera per il Campionato Italiano riservato alle Turismo due litri turbo a trazione anteriore. In testa alla classifica assoluta è Luigi Ferrara (Alfa Romeo Giulietta V-Action) davanti ad Enrico Bettera (Audi RS3 Lms Pit Lane) ed al duo Tavano-Greco (Cupra TCR Seat Motorsport Italia). Per il Trofeo Nazionale DSG il leader è Giovanni Altoè (Audi RS3 Lms Pit Lane). L’appuntamento in pista è alle 11.25 con la prima sessione di prove libere.

È la pista del Gran Premio di Francia di Formula Uno ad ospitare in questo weekend il secondo round stagionale del TCR Italy. Sul Circuito del Paul Ricard, nella configurazione da 5,8 km, i protagonisti del Campionato Italiano riservato alle Turismo due litri turbo a trazione anteriore saranno infatti impegnati sulla stessa arena che dopo quaranta giorni vedrà tornare in Francia il circus iridato, a distanza di 27 anni a Le Castellet e 10 anni dopo Magny Cours.

Dopo Imola, quindi, un altro tempio per il motorsport internazionale dove accendere la sfida tricolore con in testa Lugi Ferrara e l’Alfa Romeo Giulietta sfornata per V-Action dalla Romeo Ferraris. Il barese Campione Italiano Formula Tre 2005 è ora in vetta grazie alla doppietta rifilata al primo round e con il solo Enrico Bettera a tenere il passo grazie al terzo ed al secondo posto conquistati sull’Audi RS3 Lms di Pit Lane Competizioni.

Piazzamenti sul podio, perciò, subito importanti e dove Salvatore Tavano, in coppia con Matteo Greco a sua volta ottimo quarto di gara 2 sulla nuova Cupra TCR di Seat Motorsport Italia ed Andrea Larini, sulla Leon campione in carica aggiornata Cupra nei colori Pit Lane, hanno subito festeggiato il loro rientro in pista salendo rispettivamente sul secondo e terzo gradino del podio nelle due gare.

Una gioia per il momento negata al vice-campione Eric Scalvini, autore della perentoria pole position sulla Hyundai i30 N di BRC Racing Team, ma fermato da un inconveniente tecnico in gara 1 quando era in testa e poi dai danni della bagarre di gara 2 quando aveva innescato un’appassionante rimonta.

Operazione, questa, invece riuscita al campione in carica Nicola Baldan almeno in gara 2 dove, dopo essere partito nelle ultime posizioni per lo stallo al via di gara 1 ed una penalizzazione per il ritardo nelle operazioni in griglia, coglie il quinto posto firmando anche il giro più veloce sulla i30 N di Pit Lane.

Per gli alfieri delle Hyundai, quindi, il Paul Ricard sarà trasferta per puntare al riscatto anche pensando al passo da primato assoluto espresso fino alle prove ufficiali del primo round di Imola. Ma non saranno gli unici a voler subito riportarsi nelle posizioni di primo piano. A partire da Max Mugelli, che dopo i problemi sofferti in prova rimonta decimo ed ottavo nelle due gare sull’ultima versione della Honda Civic TCR schierata MM Motorsport.

Può essere invece soddisfatto il vice-Campione Italiano Turismo TCS Giovanni Altoè, ottavo e settimo assoluto nelle due gare sulla Audi RS3 Lms in versione DSG schierata da Pit Lane e due volte vincitore per il Trofeo Nazionale riservato alle vetture dotate di cambio di derivazione di serie dove è terzo il compagno di colori Ermanno Dionisio (Audi RS3 Lms), 12esimo e 13esimo in gara inseguito da Max Gagliano (Cupra TCR Seat Motorsport Italia), 11esimo e 22esimo ad Imola.

Grandi protagonisti della bagarre del primo weekend tricolore, gli alfieri delle Honda Civic di Target Competition vedono ora il portoghese Josè Rodrigues in sesta posizione assoluta con il quarto e sesto posto, l’austriaco Jürgen Schmarl in decima grazie al settimo posto di gara 1, mentre Marco Pellegrini, splendido quarto assoluto in qualifica, è costretto al ritiro in gara 1, per poi rimontare 12 posizioni in gara 2 dove chiude decimo.

Subito convincente dopo i primi metri al volante della Civic di MM Motorsport, Lorenzo Nicoli affronta la trasferta d’oltralpe con le certezze di un sesto posto di gara 1 e di un piazzamento negato in gara 2 per un drive-through comminato per sorpasso in regime di Safety Car.

Federico Paolino, che si vede negare il quarto posto di gara 1 per la penalità inflitta dopo i lavori sulla vettura in griglia oltre i cinque minuti dallo start, punta a continuare l’ottimo apprendistato sulla seconda Hyundai di BRC Racing Team, mentre Alessandro Thellung vuole il riscatto dopo aver dovuto rinunciare anche a gara 2 per i danni subiti nella bagarre di gara 1 sulla Leon di BF Motorsport quando lottava per il quarto posto di DSG.

Confermata la presenza degli austriaci Peter Gross e Günter  Benninger, in gara sulle Leon in versione DSG della Wimmer Werk Motorsport, mentre, ad allungare le fila delle bandiere nazionali, sarà il turco Çağlayan Çelik sulla Seat Leon TCR nei colori della Toksport WRT.

Costretti a saltare la trasferta francese per i lavori di ripristino dopo i danni patiti tra le scintille in gara ad Imola, Walter Margelli sulla Honda di Nannini Racing, Plamen Kralev sull’Audi di Kraf Racing, Gabriele Volpato e Cosimo Papi sulla Leon Dsg di BD Racing compromessa nell’urto proprio con il bulgaro, Davide Nardilli, sulla Honda Civic di MM Motorsport, afflitto da più di un inconveniente tecnico in prova, fermato dal cedimento del semiasse in gara 1 e poi 16esimo dopo aver recuperato ben otto posizioni in gara 2.

Danno appuntamento alla prossima tappa italiana a Misano nel weekend del 17 giugno anche Matteo Bergonzini, sulla seconda Leon di BF, Cosimo Barberini e Massimiliano Chini, sulla Volkswagen Golf GTI della NOS-Ermete Racing, Adriano Bernazzani e Raimondo Ricci, in attesa di un nuovo BOP sulla Peugeot 308 Racing Cup di Sport & Comunicazione by Autostar,  Andrea Argenti sull’Opel Astra di South Italy Racing Team ed infine Francesco Savoia, che ad Imola ha siglato il debutto tricolore sulla Leon di Gretaracing con la quale è stato autore di due gare d’attacco in bagarre e chiuse con il nono e 12esimo posto assoluto, utili alla seconda posizione nel Trofeo Nazionale DSG.

L’appuntamento in pista è a domani con le prove libere alle 11.25 ed alle 16.55, mentre sabato sarà la volta delle prove ufficiali alle 09.50 ed di gara 1 alle 15.40. Domenica il via a gara 2 alle 10.40. Entrambe le gare da 25 minuti + 1 giro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

TCR ITALY – Mugello, Qualifica. Klim Gavrilov è il più veloce, ma la pole position è di Enrico Bettera

Il russo di VRC Team detta il ritmo, ma parte decimo per la penalizzazione rimediata ...