Home » Pista » TCR ITALY » TCR ITALY | Doppietta a Imola per Mikel Azcona su CUPRA. Brigliadori secondo, campione sub judice

TCR ITALY | Doppietta a Imola per Mikel Azcona su CUPRA. Brigliadori secondo, campione sub judice

Il 27 novembre la decisione sull’appello di Felice Jelmini scriverà la classifica tricolore definitiva. Podio per Jacopo Guidetti su Honda di MM Motorsport. Matteo Poloni vince la gara fra le TCR DSG, Michele Imberti il tricolore fra le vetture non sequenziali


L’ultima gara della stagione del TCR Italy si è conclusa con la vittoria dello spagnolo Mikel Azcona sulla Leon Competicion della Scuderia del Girasole by CUPRA Racing, davanti all’Audi di BF Motorsport con Eric Brigliadori e alla Honda di MM Motorsport con Jacopo Guidetti.
Per il campione TCR Europe 2018 Mikel Azcona è scattato dunque immediatamente il feeling con la pista di Imola. che non aveva mai visto fino al venerdì di prove libere: il ventiquattrenne spagnolo, proveniente dal mondiale WTCR, ha siglato infatti una splendida doppietta, bissando la vittoria di gara1 ieri.

Con il secondo posto Eric Brigliadori si issa in vetta alla classifica di campionato a pari punti con Salvatore Tavano, oggi quinto al traguardo dopo una rimonta dalla ventesima posizione in griglia. Ma la discriminante del maggior numero di vittorie mette in vantaggio Eric Brigliadori. Il suo titolo di campione è però, ancora sub judice, perché il 27 novembre verrà discusso dal Giudice Federale l’appello di Felice Jelmini su gara1 di Misano. L’eventuale accoglimento porterebbe alla restituzione della vittoria al pilota lombardo della Hyundai, e conseguentemente anche Brigliadori e Tavano scalerebbero di una posizione. La classifica del tricolore, dunque, sarà definitiva soltanto dopo la sentenza del Tribunale Sportivo venerdì prossimo.

Nessun dubbio invece sul titolo del TCR DSG, che oggi Michele Imberti ha fatto suo, cogliendo il secondo posto in gara con la CUPRA di Elite Motorsport, alle spalle dell’Audi di Matteo Poloni, bravo a siglare una doppietta fra le curve del Santerno con la sua Audi DSG.

Terza posizione per Jacopo Guidetti, con la Honda di MM Motorsport, che ha puntato con decisione alle zone alte della classifica, mettendo a segno anche un bel sorpasso senza timori reverenziali nei confronti del suo compagno di squadra Jonathan Giacon.


Ai piedi del podio la CUPRA di Nicola Baldan di Elite Motorsport, che ieri era stato costretto a ritirarsi per una noia tecnica proprio all’ultimo giro.

Quinta la CUPRA di Salvatore Tavano della Scuderia del Girasole by CUPRA Racing, dopo una rimonta di 15 posizioni. Alle sue spalle, in scia fino al traguardo, il russo Evgeniy Leonov sulla CUPRA di Volcano Motorsport.

Settima posizione per una determinata Francesca Raffaele su Hyundai i30 di Target Competition, ottavo Damiano Reduzzi sempre su Hyundai i30 ma del team Trico Wrt, nono posto per Ibragin Akhmadov su Honda Civic FK7 di MM Motorsport e decima posizione per Igor Stefanovski su Hyundai i30 dopo un contatto con Giacon mentre era secondo.

Di poco fuori dalla top ten Simone Pellegrinelli su CUPRA della Scuderia del Girasole e Andrea Argenti su Opel.

Tredicesimo assoluto ma, come anticipato, primo delle TCR DSG, Matteo Poloni su Audi, davanti al suo diretto rivale in campionato, Michele Imberti su CUPRA.


Federico Paolino ha concluso in quindicesima piazza con la CUPRA della Scuderia del Girasole, precedendo la Vokswagen Golf DSG di Riccardo Romagnoli.

Diciassettesima posizione per Nicola Guida con la CUPRA della Scuderia del Girasole, davanti a Marco Pellegrini, protagonista di un testacoda con la Hyundai di Target Competition mentre lottava per le posizioni di vertice.

Al semaforo verde parte bene il macedone Igor Stefanovski sulla Hyundai i30, ma è Mikel Azcona su Leon Competicion a prendere subito il comando, con Felice Jelmini su Hyundai i30 che scalpita alle loro spalle per cercare di guadagnare posizioni seguito da Jonathan Giacon su Honda Civic del team MM Motorsport e Nicola Baldan su Cupra di Elite Motorsport.

Intanto nelle retrovie Salvatore Tavano con la Cupra della Scuderia del Girasole riesce a rimontare diverse posizioni in un solo giro portandosi subito tra i primi dieci.

Al secondo giro arriva il primo colpo di scena quando Felice Jelmini esce nella sabbia alla Rivazza ed è costretto al ritiro mandando in fumo il sogno tricolore.

Ne approfitta subito Jonathan Giacon che conquista la terza posizione innescando subito una lotta serrata con il macedone Stefanovski che finisce con un contatto ed è quest’ultimo ad avere la peggio:  è costretto al rientro ai box perdendo diverse posizioni. Giacon verrà penalizzato di 10 secondi.

Eric Brigliadori, partito dalla settima posizione, sente odor di titolo con Salvatore Tavano nelle retrovie e riesce a rimontare fino al terzo posto in soli tre giri. Poi si sbarazza anche di Jonathan Giacon con un sorpasso di forza portandosi in seconda posizione.

Alle sue spalle è sempre bagarre tra Nicola Baldan, Marco Pellegrini e Jacopo Guidetti per il quarto posto con quest’ultimo che riuscirà a passare il compagno di squadra Jonathan Giacon al settimo giro. Giacon sarà fermato poi da un problema alla sua Hyundai i30, che lo costringerà al ritiro.

Nella lotta per il titolo DSG nelle retrovie è Matteo Poloni su Audi Rs3 a tenere testa a Michele Imberti su Cupra di Elite Motorsport seguito da Riccardo Romagnoli su Golf GTI.

Ultimi giri con Nicola Baldan che deve difendersi dai continui attacchi di Marco Pellegrini ma il lombardo  della Hyundai commette un errore ed esce di pista.

Sul finale Mikel Azcona commette una piccola sbavatura uscendo nell’erba ma riesce a riprendere subito la pista con l’inseguitore Eric Brigliadori che ne approfitta arrivando agli scarichi della Leon Competicion dello spagnolo, ma che non riuscirà a passarlo chiudendo secondo sotto alla bandiera a scacchi.

Trionfo quindi per Mikel Azcona su Leon Competicion della Scuderia del Girasole by Cupra Racing seguito da Eric Brigliadori su Audi RS3 LMS di BF Motorsport e Jacopo Guidetti su Honda Civic FK7 di MM Motorsport.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

TCR ITALY 2020 | Restituita a Jelmini la vittoria di Misano, Tavano su CUPRA è il campione 2020

La Corte Sportiva d’Appello ha revocato la squalifica di Felice Jelmini in gara1 a Misano. ...