Home » Pista » TCR ITALY » TCR ITALY | IL PENSIERO DI TARCISIO BERNASCONI
TARCISIO BERNASCONI

TCR ITALY | IL PENSIERO DI TARCISIO BERNASCONI

“Sono in contatto diretto con i vertici di ACI Sport: c’è un grande entusiasmo nel dare una mano a tutti noi, confermando i campionati e il numero delle gare per permettere di far lavorare macchine e squadre”, dice il team owner della Scuderia del Girasole by Cupra Racing

Questo entusiasmo di ACI Sport fa bene: non è il momento di piangersi addosso, ma è ora di fare qualcosa per tirarci fuori, per poter andare avanti e far ripartire il nostro motorsport”: sono le parole di Tarcisio Bernasconi, il team-owner della Scuderia del Girasole by Cupra Racing che si è aggiudicato gli ultimi due titoli tricolori nel TCR Italy con Salvatore Tavano.

Dopo la comunicazione di ACI Sport divulgata oggi, con lo spostamento dei primi due ACI Racing Weekend in calendario per la stagione, Tarcisio Bernasconi non perde l’ottimismo ed è molto fiducioso nell’operato di ACI Sport. A ragion veduta.

“In questi giorni particolari per tutta l’Italia, ma anche per tutto il mondo, sono in contatto diretto con i vertici di ACI Sport e ho trovato una grande disponibilità da parte loro e un grande entusiasmo nel voler dare una mano a tutti noi, confermando i campionati e il numero delle gare per permettere di far lavorare macchine e squadre”, spiega Bernasconi.

Le idee che stanno mettendo in atto i vertici di ACI Sport – e parlo di Marco Rogano, di Marco Ferrari e dello stesso Presidente – ci danno una carica, devono stimolarci a non buttarci giù. Sfruttando i mesi abitualmente meno ‘affollati’ con gli eventi e prolungando la fine della stagione ACI Sport sta lavorando per consentirci di disputare tutte le gare in calendario per quest’anno.

Questo è il periodo più difficile per noi team, lo è sempre stato negli anni ‘normali’: i mesi invernali, quando non ci sono gare, sono sempre stati dedicati ai test, alle prove private, per poter far lavorare le aziende, pagare gli stipendi ai dipendenti e ammortizzare i leasing delle vetture che tutti noi abbiamo in casa”.

“In questo momento di stop forzato non abbiamo potuto fare neanche questo, quindi molte squadre rischiano di non riaprire quando finirà il ‘lockdown’. Questa cosa è stata percepita benissimo da ACI Sport, che sta reagendo con grande spirito collaborativo nel far ripartire le cose”, annuncia Bernasconi.

“La priorità in questo momento è chiaramente quella sanitaria per poter ripartire il prima possibile. Poi dovremo guardare al futuro senza pensare al passato. Sicuramente sarò un futuro diverso, con nuove sfide, dovute a queste settimane di stop a livello internazionale. Nessuno può prevedere esattamente l’entità dei danni economici alla fine della pandemia nel nostro Paese. E’ certo che è una crisi senza precedenti e in questo contesto globale, il Motorsport può apparire a tanti come qualcosa di secondario. Ma in ACI Sport sanno che il Motorsport è la nostra vita”, aggiunge Tarcisio Bernasconi.

“Quello che dico a tutti quanti è di stare uniti, di rimboccarsi le maniche. E’ il momento oggi di far capire quanto noi italiani, nel nostro fantastico mondo del motorsport, siamo uniti e quanto tutti noi vogliamo restare in questo mondo e tornare a fare le nostre belle competizioni.

“Sarà molto difficile per tutti quanti poter passare questo momento, ma la forza c’è, l’entusiasmo c’è, e sicuramente ce la faremo.

“La cosa importante adesso è seguire le indicazioni che le Istituzioni ci danno per la salvaguardia della salute nostra e di tutti, per poter ripartire il più presto possibile. Così usciremo da questa sfida più forti e più compatti di prima, per riprendere il nostro lavoro che tanto amiamo”, conclude Tarcisio Bernasconi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

TCR ITALY | Federico Paolino passa alla CUPRA

Il pilota piemontese impugna il volante della nuova Leon Competicion con l’obbiettivo di tornare nelle ...