Home » Pista » TCR ITALY » TCR ITALY | La Scuderia del Girasole by CUPRA Racing cala il poker ai test di Monza
TCR ITALY | La Scuderia del Girasole by CUPRA Racing cala il poker ai test di Monza

TCR ITALY | La Scuderia del Girasole by CUPRA Racing cala il poker ai test di Monza

Salvatore Tavano, Simone Pellegrinelli, Nicola Guida e la new entry Federico Paolino hanno testato le CUPRA in vista delle gare a Monza del 7 e 8 novembre.


Quattro CUPRA con i colori della Scuderia del Girasole by CUPRA Racing sono scese in pista nelle due giornate di test non ufficiali a Monza: il campione in carica Salvatore Tavano e il suo nuovo compagno di squadra di quest’anno Simone Pellegrinelli, entrambi sulle nuove CUPRA Leon Competicion, Nicola Guida, che dalla gara di Vallelunga è passato dalla CUPRA DSG alla Leon con cambio sequenziale, e Federico Paolino, che ha provato per la prima volta la sua nuova Leon Competicion, avendo disputato la prima parte della stagione al volante di una Honda.

Tavano: “Un test importante”

E’ stata un’ottima opportunità poter girare in questi test, tra l’altro sia nelle condizioni di bagnato-umido che di asciutto”, ha detto Salvatore Tavano, attualmente secondo in classifica tricolore, a 5 punti dal leader Eric Brigliadori.

“Ci siamo fatti un’idea dei setup da adottare in varie condizioni e abbiamo provato anche delle cose fuori dall’ordinario che durante i weekend di gara non abbiamo mai avuto la possibilità di testare, quindi sono state due giornate importanti”, ha aggiunto Tavano.


Quali sono gli obiettivi per Monza?

Sulla base di quello che abbiamo visto, ci sarà un brand che per via del BOP sarà più avvantaggiato ma noi dobbiamo guardare al campionato. Sul ritmo di gara siamo più ferrati rispetto al giro secco, e possiamo essere competitivi, quindi ce la giocheremo.

“A questo punto della stagione, prossimi al rush finale, dobbiamo solo stare davanti ai nostri diretti avversari”, conclude Salvatore Tavano.

Pellegrinelli: “Un podio a Monza ci starebbe”

“Il test è stato molto positivo, e anche se è una cosa fuori dal contesto di un weekend di gare, era importante provare e avere qualche feedback”, ha detto Simone Pellegrinelli, autore del quinto crono nei test. “I tempi ci sono, quindi abbiamo una buona base, e alla fine siamo tutti vicini.


Che aspettative hai per Monza?

“E’ la mia pista preferita. Monza è sempre Monza, l’atmosfera è particolare. E’ la prima ‘pista vera’ dove ho girato e poi è la pista di casa, quindi è speciale. L’obiettivo è di fare una bella gara e aiutare la squadra, perché c’è in ballo un campionato. Vorrei cercare di portare un risultato convincente e chiudere la stagione in maniera positiva.

Adesso è un po’ che ho in mano la macchina e quando iniziano ad arrivare i risultati buoni il morale cambia e l’approccio è diverso. Un podio ci starebbe: con i tempi di questo test ci siamo”.

Guida: “Monza è sempre affascinante”

“E’ stato un test caratterizzato dalla pioggia: il primo giorno la pista era allagata e quando pioveva forte in tanti punti si faceva acquaplaning”, spiega Nicola Guida. “Il secondo giorno al mattino la pista era ancora umida ma nel pomeriggio era perfetta.

“La pista di Monza è sempre affascinante e velocissima. Era la prima volta che ci giravo con la vettura sequenziale e ho avuto la conferma che rispetto alla DSG la CUPRA Leon è molto più pronta, molto più macchina da corsa”.

Qual è il tuo obiettivo per la gara?

“Vorrei entrare nella top ten, anche se non è facile perché il livello del TCR Italy è molto alto: sono tutti piloti esperti e veloci. Essere qui a confrontarmi con loro è già un successo e una grande soddisfazione”, conclude Nicola Guida, dirigente d’azienda romano che ha iniziato a correre da poco ma che proprio a Monza lo scorso anno ha siglato la vittoria fra le DSG nella sua prima gara nel TCR Italy.

Paolino: “E’ una supermacchina”

Federico Paolino ha debuttato sulla sua nuova CUPRA Leon Competicion nella prima giornata di test, sul bagnato a Monza, e poi due giorni dopo, sulla pista di Cervesina, sull’asciutto.

“Finalmente l’ho potuta provare e sul bagnato ho trovato subito il feeling, mentre i primi giri sull’asciutto non sono stati semplici, forse anche per via delle basse temperature”, spiega Federico Paolino. “Ma quando trovi il feeling è proprio una macchina da corsa. Se fai bene quello che devi fare è una supermacchina, ma non ti lascia tanti margini di errore.Rispetto alle altre vetture che ho guidato è quella più professionale. Mi ha stupito molto la frenata, è davvero incredibile”.

Quali sono i tuoi obiettivi per Monza?

“Intanto sono molto soddisfatto di essere passato alla CUPRA. Certo, ora c’è bisogno di tempo, perché io non sono Salvatore”, aggiunge riferendosi al suo nuovo compagno di squadra Salvatore Tavano. “Me la prendo con calma, ma con una macchina così posso puntare a dei begli obiettivi. La pista di Monza mi piace, speriamo solo che il tempo sia clemente”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

TCR ITALY 2020 | Restituita a Jelmini la vittoria di Misano, Tavano su CUPRA è il campione 2020

TCR ITALY 2020 | Restituita a Jelmini la vittoria di Misano, Tavano su CUPRA è il campione 2020

La Corte Sportiva d’Appello ha revocato la squalifica di Felice Jelmini in gara1 a Misano. ...